+3
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Violenti temporali sopra il Luganese e il Mendrisiotto
Meteo Svizzera ha diramato un'allerta di grado tre di breve durata per oggi, e una più lunga per la serata di domani.
CANTONE
4 ore
Nuovo aumento dei premi: «Che ne pensa Berna?»
Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri sull'ipotizzato rincaro delle casse malati per il 2021.
LUGANO
5 ore
Prete arrestato: resterà in carcere almeno per le prossime 6 settimane
La decisione del giudice dei provvedimenti coercitivi. Il 50enne è finito in manette sabato scorso per abusi sessuali
MENDRISIO
5 ore
I fiori come simbolo di rinascita
Ri-Fioriamo Mendrisio è un'iniziativa pensata dal Municipio per abbellire le vie e le contrade del borgo.
MONTECENERI
6 ore
Parte l'estate con Splash e Spa
Gli allentamenti voluti dal Consiglio federale danno luce verde alla riapertura del centro acquatico di Rivera.
NOVAZZANO
6 ore
Aziende che ricevono sussidi e poi licenziano. Scatta l'indignazione
Accuse del MPS sui licenziamenti alla Precicast di Novazzano. Fabrizio Sirica presenta un'iniziativa parlamentare
FOTO
ACQUAROSSA
7 ore
Cade in un dirupo, interviene la Rega
L'uomo ha chiesto l'intervento dell'elicottero, dopo essersi infortunato mentre lavorava a Leontica
CANTONE
8 ore
«Usiamo i ristorni dei frontalieri per i ticinesi in difficoltà»
Lo chiede un’interpellanza presentata al Governo da Tiziano Galeazzi e Boris Bignasca
CANTONE
8 ore
«Nessuna quarantena per chi rientra dall'Italia»
Al via la conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline. Norman Gobbi fa il punto della situazione
BIASCA / CHIASSO
9 ore
Stessa mozione, ma a Biasca è irricevibile
Isabella: «Si attaccano a dettagli tecnici al posto di affrontare la discussione». Fonio: «Felice e soddisfatto».
GORDOLA
9 ore
Corinne Suter come James Bond
Abituata all'adrenalina della velocità, la sciatrice svittese ha voluto provare il noto bungee jumping ticinese
CANTONE
10 ore
Si torna a navigare sui laghi ticinesi
Dopo la pausa forzata dovuto al coronavirus, i battelli solcheranno di nuovo Ceresio e Verbano
LUGANO
11 ore
Sportelli su appuntamento a Lugano
A seguito dell'esperienza fatta durante l'emergenza sanitaria, il servizio è confermato
LUGANO
11 ore
Canetta lascia la Rsi
Prepensionamento per il direttore dell'emittente di Comano. Si prepara la successione
CEVIO
12 ore
Niente piscina a Bignasco
Le condizioni post coronavirus sono troppo onerose per aprire alla stagione estiva 2020
VERZASCA
13 ore
Tresa e Verzasca, elezioni differite
LUGANO
13 ore
San Salvatore, di nuovo in vetta con "le rosse"
Da sabato si potrà nuovamente raggiungere il "Pan di zucchero della Svizzera"
FOTO E VIDEO
LOSONE
13 ore
Incendio in appartamento, evacuata la palazzina
Sono stati tratti in salvo due cani e un gatto. Non si lamentano feriti
Ticino
22.04.2019 - 00:000

Rischio di burnout elevato per gli insegnanti nonostante siano contenti del loro lavoro

Cosa causa stress agli insegnati nelle scuole svizzere e cosa possono fare i genitori per offrire il loro sostegno? Ecco la lista dei desideri

Studenti difficili, scadenze pressanti, continue riforme scolastiche e non da ultimo genitori estremamente ambiziosi o completamente disinteressati possono portare al limite gli insegnanti. Seicento maestre e maestri tra il quinto e il nono anno scolastico provenienti da tutte le regioni linguistiche della Svizzera hanno partecipato a un sondaggio rappresentativo. Conclusione: circa un quinto degli insegnati si sente costantemente sotto pressione.

Quasi un terzo degli insegnanti soffre almeno una volta al mese di disturbi depressivi e molti sono a rischio di burnout. Tuttavia, 9 insegnanti su 10 dichiarano di essere felici della loro professione. Anche i genitori possono contribuire a creare un clima migliore a scuola poiché, nonostante i differenti punti di vista, genitori e insegnanti condividono fondamentalmente lo stesso obiettivo: entrambi mettono al primo posto la promozione dello sviluppo individuale dei ragazzi. Se gli insegnanti potessero compilare una lista dei desideri all’attenzione dei genitori dei loro allievi, conterrebbe i punti seguenti:

  1. La prima ora

Siamo contenti di accogliere in classe ogni mattina ragazzi puntuali, vestiti ordinatamente e soprattutto ben riposati e pronti per la lezione. Gli studenti che passano metà della notte a guardare serie TV su Netflix o a girovagare chissà dove, il mattino dopo sono stanchi e nemmeno minimamente produttivi. Per favore, fate in modo che i ragazzi, non importa di che età, dormano sempre abbastanza.

  1. Contatti genitori-insegnanti I

È importante che i genitori si interessino al successo scolastico dei loro figli. È anche comprensibile che vogliano il meglio per loro. Non bisogna però mai esagerare. Minacciando costantemente di ricorrere all’autorità scolastica o all’avvocato, interferendo nelle lezioni e richiedendo ogni volta una nuova valutazione delle verifiche, mettete grande pressione sui nervi degli insegnati e causate enormi perdite di tempo. Talvolta inoltre come genitori dovreste accettare l’evidenza: non ogni allievo è un genio!  

  1. Contatti genitori-insegnanti II

Purtroppo esiste anche il caso completamente opposto: genitori che non si interessano minimamente ai loro figli e al loro percorso scolastico. Le serate e le discussioni con i genitori sono importanti per capire cosa succede a scuola e quali sono i progressi di vostro figlio (o magari anche la mancanza di progressi). Una buona comunicazione tra genitori e scuola contribuisce al successo scolastico.

  1. Compiti a casa

Sostegno e incoraggiamenti per i compiti a casa sono sicuramente di grande aiuto ma fare i compiti al posto dei vostri figli non aiuterà il loro sviluppo. Se i compiti dovessero davvero rivelarsi oltre la loro portata, chiedete un colloquio con noi insegnanti.

  1. Verifiche

Per la maggior parte dei ragazzi, le verifiche sono fonte di stress e una delle cause sono proprio i genitori. L’enorme pressione legata alle aspettative non aiuta i ragazzi a fornire una prestazione ottimale. Quindi, cari genitori, fate un passo indietro. Fate i complimenti ai vostri figli quando ottengono risultati positivi. Se invece non è così, un incoraggiamento aiuta sicuramente di più che non un rimprovero o una punizione.

  1. Condotta

In quanto genitori, siete responsabili dell’educazione e della condotta dei vostri figli. Parole come «per favore», «grazie» e «scusa» dovrebbero essere perfettamente naturali per tutti i ragazzi e pronunciate senza essere espressamente richieste da altri. Questo vale anche per l’onestà, il rispetto verso gli insegnanti e gli altri ragazzi, la correttezza e la comprensione. Dovrebbe inoltre andare da sé che non si mettono le dita nel naso durante la lezione e che non si gettano a terra i rifiuti.

  1. Stima

Noi insegnanti siamo specialisti in pedagogia e voi, come genitori, dovreste fidarvi del fatto che faremo sempre del nostro meglio. Sarebbe bello se il nostro impegno venisse riconosciuto anche da voi. È anche nell’interesse dai vostri figli che insegnanti e genitori riescano a lavorare insieme e non uno contro l’altro.

Sponsored

I lavoratori svizzeri cambiano lavoro sempre più spesso. Le aziende sono quindi chiamate a posizionarsi quale datore di lavoro interessante per fidelizzare a lungo termine i propri dipendenti. Il label «Friendly Work Space» di Promozione Salute Svizzera viene in aiuto alle imprese: esso certifica infatti che le aziende presentano un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto e dalla stima nei confronti dei collaboratori.

friendlyworkspace.ch

Il presente contributo è stato realizzato da Commercial Publishing Tamedia in collaborazione con Promozione Salute Svizzera.

#TeamHealthChallenge19
Segui i nostri progressi nel fitness su IG!

Ad una mente sana serve un corpo sano. Per questo motivo abbiamo lanciato l'Health Challenge 2019. Ogni giorno faremo attività fisica per almeno 30 minuti - da soli, a coppie o con tutto il team. Potrai seguire i nostri progressi su Instagram. Potrebbe essere magari uno stimolo anche per te ed i tuoi colleghi?
#TeamHealthChallenge19

Siamo contenti di accogliere in classe ogni mattina ragazzi puntuali e ben riposati. È importante dormire abbastanza!
Guarda tutte le 7 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 23:35:42 | 91.208.130.86