SVIZZERA
29.02.2008 - 17:000
Aggiornamento : 21.10.2014 - 13:38

Rifiuti: dodici aziende svizzere in trattativa con Napoli

BERNA - Dodici impianti di incenerimento svizzeri sono in trattativa con l'Italia per accogliere parte dei rifiuti napoletani. Una decisione dovrebbe essere presa fra due o tre settimane, stando all'Associazione svizzera dei dirigenti e gestori degli impianti di trattamento dei rifiuti (ASIR).

"Le aziende con la capacità di accogliere i rifiuti, cioè dodici delle 29 attive in Svizzera, si sono unite e hanno delegato una persona per condurre i negoziati con l'Italia", ha dichiarato oggi Pierre Ammann, presidente dell'ASIR.

Oltre all'azienda ginevrina SIG, che ieri ha annunciato di voler trattare parte dei rifiuti partenopei, altri impianti di Losanna, Berna, Thun e Zurigo si sono detti interessati, ha precisato Ammann.

Le discussioni sono state rallentate dalla crisi politica italiana, ma "ci attendiamo conclusioni fra due o tre settimane", ha aggiunto. Una sola società si dovrebbe quindi occupare del contratto, del trasporto dei rifiuti e della loro distribuzione ai diversi inceneritori. Ma prima di tutto ci vorrà il consenso dei cantoni interessati e dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM).



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-23 04:55:40 | 91.208.130.87