ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
Rientro a scuola: ecco i tre scenari
Il Decs sta studiando un piano per settembre. Bertoli: «Gli istituti dovranno essere pronti»
CANTONE
1 ora
«Per battere il Covid, un treno ogni 15 minuti»
L'associazione dei passeggeri Astuti fa una serie di proposte alle FFS. «In Ticino si può osare di più»
GORDOLA
1 ora
Scomparso e ritrovato: «Soffre di problemi psichici»
I familiari del 34enne disperso sui Monti Motti raccontano alcuni dettagli
CANTONE
3 ore
Tamponamento tra un'auto e una moto a Lumino
Il giovane centauro è stato trasportato in ospedale per i controlli del caso
VERZASCA
3 ore
La Verzasca come in tangenziale
Il turismo interno congestiona le valli. I residenti: «Ostaggio dei turisti, basta». C'è chi pensa di dosare gli ingressi
COLDRERIO
5 ore
Auto in fiamme in A2, traffico fermo
Un veicolo in avaria ha preso fuoco all'altezza di Coldrerio. Pompieri e polizia sul posto
FOTO E VIDEO
LUGANO
7 ore
Tamponamento a Gandria, due i feriti
Due donne e un uomo sono state trasportata in ospedale per controlli.
CANTONE
10 ore
Settimana di sole, nonostante qualche temporale
Previsto bel tempo, senza eccessiva calura. Mercoedì attesa una giornata "bagnata".
FOTO
BELLINZONA
14 ore
Auto divorata dalle fiamme in un parcheggio
L'incendio è divampato questa notte in una proprietà privata di Via al Maglio a Bellinzona.
LUGANO
23 ore
I docenti "silenziosi" finiscono in Procura
«Sapevano delle violenze, ma non hanno denunciato». La Pp Marisa Alfier vuole vederci chiaro
CANTONE
1 gior
«Le mascherine vanno indossate anche in ufficio»
Emergenza Covid, i rischi nascosti della trasmissione aerea. Christian Garzoni mette in guardia
CANTONE
1 gior
«Sospendiamo chi sapeva ma ha taciuto»
M. Robbiani chiede d'intervenire nei confronti dei docenti che non hanno segnalato le violenze subite da due allievi.
GORDOLA
1 gior
Trovato in gravi condizioni il 34enne scomparso
L'uomo di cui si erano perse le tracce il 3 luglio era rimasto vittima di una caduta sui Monti di Metri.
CANTONE
1 gior
Scossa sismica nel Sopraceneri
L'epicentro è stato localizzato dal Servizio sismico svizzero presso la Cima dell'Uomo.
CANTONE
1 gior
Fuori dalla quarantena: nessun sintomo per i giocatori
È terminato ufficialmente venerdì l'isolamento per i venti componenti di una squadra sottocenerina del calcio regionale.
CANTONE / URI
1 gior
Quaranta minuti di attesa al San Gottardo
Al portale nord della galleria si registravano quattro chilometri di coda questa mattina.
Ticino
24.06.2019 - 07:000

Dalle 9 alle 17? No, grazie!

Orari di lavoro flessibili senza essere legati a una postazione fissa? Il lavoro mobile-flessibile comporta vantaggi per tutti gli attori coinvolti solo nel momento in cui il rapporto di lavoro viene regolamentato in modo vincolante e dettagliato

Avere una postazione di lavoro fissa in azienda? Ormai per molti lavoratori tutto questo rappresenta il passato. La parola chiave: il lavoro mobile-flessibile. Si tratta di una modalità di lavoro che non prevede esclusivamente il lavoro in azienda, permettendo di lavorare anche in altri luoghi come ad esempio a casa, in giro, in spazi condivisi o presso i clienti. Con questa modalità, inoltre, gli orari di lavoro cambiano e diventano più irregolari rispetto ai tradizionali orari di ufficio. Si tratta di un modello lavorativo reso possibile grazie alle moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Gli studi dimostrano che questi modelli lavorativi implicano orari di lavoro più lunghi e con meno pause. Il lavoro mobile-flessibile ha il vantaggio di offrire un migliore grado di conciliabilità fra lavoro e vita privata solo nel momento in cui il lavoratore può contribuire attivamente all’organizzazione del lavoro, senza essere soggetto a una reperibilità continua; così facendo, questo modello lavorativo incentiva lo sviluppo professionale e personale e rappresenta una risorsa per la salute. Le cosiddette policy regolamentano tutti i dettagli e prevedono accordi concreti tra l’azienda e i singoli team o collaboratori.

L’obiettivo di una policy per un lavoro mobile-flessibile che favorisca la salute dei collaboratori è quello di chiarire le 6 questioni riportate di seguito:

Qual è l’atteggiamento dell’azienda? 

Secondo uno studio pubblicato nel 2014, i collaboratori auspicano un posizionamento strategico da parte della direzione aziendale nei confronti del lavoro mobile-flessibile, il quale sarebbe fonte di orientamento e sicurezza.

Chi stabilisce la modalità di lavoro? 

Molto spesso spetta ai superiori diretti decidere chi possa lavorare in modalità mobile-flessibile e chi no. La situazione non è cambiata, ma a differenza del passato i superiori sono tenuti a motivare la propria decisione ai responsabili delle risorse umane solo se si rifiutano di accogliere una richiesta di lavorare, ad esempio, a casa.

Quali sono le direttive in materia di reperibilità? 

Secondo lo studio sopracitato, il 75% degli intervistati auspica una regolamentazione dettagliata ed esplicita della reperibilità, dei tempi di reazione alle e-mail e della presenza fisica sul posto di lavoro.

Come viene regolamentato l’orario di lavoro? 

Il riferimento al contratto collettivo di lavoro CCL non è spesso sufficiente ai fini della regolamentazione. Secondo le attuali disposizioni giuridiche, infatti, il lavoro svolto in treno non viene conteggiato nelle ore di lavoro, ma è comunque praticato spesso. Le possibili soluzioni nel quadro delle policy riguardano la definizione esplicita del lavoro in treno come ore di lavoro nonché la verbalizzazione individuale degli orari di lavoro.

Cos’è importante prendere in considerazione in materia di protezione dei dati? 

Alla luce della crescente digitalizzazione e, di conseguenza, del maggior numero di cyberattacchi, le regolamentazioni in materia di protezione dei dati sono ormai diventate indispensabili. In questo modo è possibile stabilire ad esempio quali documenti devono essere elaborati e in che modo.

Quanto devono essere dettagliati gli accordi? 

La formalizzazione chiara e dettagliata è sì importante, ma è anche vero che non è possibile regolamentare ogni singolo caso. È pertanto molto più logico fornire delle linee guida orientative così da poter adottare anche precisazioni ed eventuali integrazioni.

Lavorare a casa per evitare le ore di punta:

Paidpost



I lavoratori svizzeri cambiano lavoro sempre più spesso. Le aziende sono quindi chiamate a posizionarsi quale datore di lavoro interessante per fidelizzare a lungo termine i propri dipendenti. Il label «Friendly Work Space» di Promozione Salute Svizzera viene in aiuto alle imprese: esso certifica infatti che le aziende presentano un ambiente di lavoro caratterizzato dal rispetto e dalla stima nei confronti dei collaboratori.

friendlyworkspace.ch

Il presente contributo è stato realizzato da Commercial Publishing Tamedia in collaborazione con Promozione Salute Svizzera.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 22:40:16 | 91.208.130.89