Tipico: chi mangia indiano non può fare a meno dei ceci.
Ticino
09.08.2019 - 08:340

La prodigiosa farina della cucina indiana

I ceci non sono perfetti solo per preparare l’hummus: sono infatti squisiti ed estremamente versatili anche sotto forma di farina senza glutine.

La farina di ceci è uno di quegli ingredienti che non dovrebbe mancare in nessuna cucina indiana. Viene utilizzata nella preparazione di crêpes e salse cremose, ma anche per prodotti da forno croccanti e persino per prelibatezze dolciarie, per la gioia di tutti gli intenditori che apprezzano la nota di noce della farina senza glutine.

Le croccanti pakora, ad esempio, vengono preparate immergendo dei deliziosi bocconcini di carne, pesce, verdure o formaggio in una pastella a base di farina di ceci, acqua, sale e lievito in polvere. Una volta fritti in olio o grasso bollente finché non diventano dorati, questi bocconcini sono un piacere irresistibile, ideali per stupire i vostri ospiti. Potete abbinarli a una salsa piccante e rinfrescante a base di yogurt e arricchita con zenzero, peperoncino, menta, coriandolo e cumino. La farina di ceci costituisce però anche la base per l’impasto della samosa, che grazie al suo delizioso ripieno vegano con patate, piselli, cipolle, coriandolo e spezie orientali, si è conquistata un posto d’onore quale stuzzichino anche alle nostre latitudini.

Le pakora sono molto più buone di ciò sembra.

Non meno irresistibili, seppur non ancora troppo conosciute a casa nostra, sono le pudla, crêpes vegane a base di farina di ceci, curcuma, peperoncino in polvere, sale e acqua. È possibile arricchire l’impasto come più si desidera, ad esempio con peperoni a pezzetti e pomodori o spinaci sbollentati. E che ne diresti del kadhi? Per questo amatissimo piatto le pakora vanno immerse in una cremosa salsa a base di yogurt, farina di ceci, polvere di peperoncino, curcuma e garam masala, senza dimenticare qualche altro ingrediente. A seconda delle regioni, ne esistono diverse varietà con mango o ceci verdi. Ma la chicca, ovviamente, è sempre l’abbinamento del croccante al cremoso.

Se ami il porridge, dovresti provare assolutamente il corrispettivo indiano, lo jhunka: questo si prepara abbrustolendo la farina di ceci con cipolle, spezie a volontà e zucchero. Come tocco finale, si aggiungono poi il succo di limetta, del coriandolo ben tritato e scaglie di cocco.

Nonostante di primo acchito l’abbinamento di dolce, piccante e salato possa sembrare un po’ inconsueto ai palati europei, questo esalta il gusto del porridge ai ceci facendone un’esperienza tutta nuova.

Sponsored

Questo articolo è una collaborazione tra Commercial Publishing Tamedia e Migros.

Prodotti biologici di tendenza

Prodotti biologici di tendenza: scopri la farina di ceci di Alnatura e molti altri prodotti biologici di tendenza nella tua Migros.

Le pakora sono molto più buone di ciò sembra.
Ingrandisci l'immagine
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 03:24:34 | 91.208.130.87