ULTIME NOTIZIE Ticino
MENDRISIO/LUGANO
58 min
Malore sul treno: «Nessuno ha chiamato i soccorsi»
Le FFS fanno chiarezza sull'episodio di questa mattina. E assicurano: l'affollamento del TiLo era «una situazione del tutto eccezionale»
BRISSAGO
1 ora
Richiedente l'asilo ucciso da un agente, c'è il decreto d'abbandono
Il poliziotto colpì il 38enne ai fianchi con due colpi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendolo a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace
LUGANO
1 ora
Angelo Jelmini lascia: «Non mi ricandido»
Il municipale luganese ha dato oggi l'annuncio con un tweet
CANTONE
2 ore
In nome del turismo, in Ticino si pedala assieme
È stato firmato oggi un accordo fra le quattro organizzazioni turistiche regionali e TicinoSentieri per la creazione del Centro di competenza cantonale Mountain Bike
FOTO E VIDEO
CANTONE
2 ore
Due ticinesi sul podio dei formaggi migliori al mondo
Il "Carì 2019" dell'azienda agricola Piz Forca e il "Campo la Torba 2018" dell'azienda Dazio-Alpe Campo La Torba si sono aggiudicati i premi Super Gold e Gold al World Cheese Awards
CANTONE
3 ore
«160 nuovi posti per invalidi adulti entro il 2022»
Nella seduta del 6 novembre il Consiglio di Stato ha approvato la Pianificazione quadriennale delle strutture e dei servizi in questo ambito, finanziata dalla Legge sull'integrazione degli invalidi
LUGANO
3 ore
La tecnologia blockchain al Palazzo dei Congressi
Copernicus e Pangea presentano una conferenza su applicazioni e opportunità della più rivoluzionaria tecnologia dopo Internet
CANTONE / BERNA
3 ore
Ecco perché Carobbio non vuole il posto di Levrat
È partito il toto-nomi per la successione alla guida del Ps svizzero. Ma la ticinese si sfila dalla corsa: «Serve un cambio generazionale»
LUGANO/BERNA
4 ore
Romano polemizza con Gysin: «Sembra Prosecco»
Residui di campagna: il consigliere nazionale punta il dito contro l'origine della bottiglia scelta per un brindisi della neoeletta dei Verdi. Che replica decantando gli spumanti svizzeri
MENDRISIO
4 ore
Stabio si attacca al TRAM
Il Municipio si rammarica per la risoluzione del Consiglio di Stato che ha respinto il ricorso contro la chiusura del nucleo di Ligornetto: «I nostri argomenti non sono stati attentamente valutati»
CANTONE
6 ore
Il Ticino toglie la patente a Balotelli
Sul Foglio ufficiale odierno la notifica della Sezione della circolazione. Non potrà guidare sulle nostre strade dal 31 dicembre 2019 al 30 marzo 2020
FOTO E VIDEO
CAMPIONE D’ITALIA
6 ore
Campionesi in piazza per il proprio futuro
I cittadini dell'enclave non vogliono l'inclusione nel territorio doganale dell'Unione europea. Chiedono di ritirare il provvedimento o, perlomeno, una proroga
LUGANO
6 ore
All’interrogazione di Ghisletta risponde Quadri
Il leghista difende la pubblicazione sul Mattino di un estratto del rapporto della Commissione delle petizioni sulla naturalizzazione dell’imam Jelassi. «È oziosa e al limite del surreale»
CANTONE
6 ore
C'è soddisfazione fra le capanne alpine ticinesi
Presso le cinque infrastrutture del CAS Ticino si sono contati in totale oltre 13’500 pernottamenti con un aumento che si situa attorno al 3%
LUGANO/AGNO
09.05.2006 - 18:140
Aggiornamento : 17.11.2014 - 08:07

Borradori sull'aeroporto: "Il rilancio sta prendendo quota"

Il direttore del Territorio è intervenuto all’Assemblea generale ordinaria dell’Associazione Passeggeri Aerei della Svizzera italiana.

LUGANO/AGNO - "Come forse ricorderete - ha esordito il Consigliere di Stato Marco Borradori all’Assemblea generale ordinaria dell’Associazione Passeggeri Aerei della Svizzera italiana - quando ci siamo incontrati l'ultima volta, in occasione della vostra assemblea, vi avevo illustrato la visione, le prospettive del Cantone per il futuro dello scalo di Lugano-Agno. Oggi, con grande e spero reciproca soddisfazione, posso confermarvi che dalle intenzioni siamo passati ai fatti. Mi riferisco, in particolare, alla decisione favorevole di Consiglio di Stato e Gran Consiglio sulla partecipazione finanziaria del Cantone, e alla costituzione della società anonima di gestione".

"Abbiamo, inoltre, ricevuto - ha continuato Borradori - i risultati degli studi sullo sviluppo dell’aviazione civile elaborati nell’ambito della revisione del Piano Direttore cantonale, in collaborazione con l'Institut du Transport Aérien (Ita) di Parigi e con la Matthey & Team di Lugano. I nuovi indirizzi sono stati raccolti in un documento, denominato Politica cantonale in materia di infrastruttura aeronautica, e trasposti in una nuova scheda di Piano Direttore. Il Consiglio di Stato li analizzerà e li discuterà nelle prossime settimane, ma già sin d'ora posso anticiparvi che quanto scaturito conferma la tendenza degli ultimi dieci anni".

"Lugano-Agno - ha continuato il direttore del Territorio - resta un'infrastruttura fondamentale per il futuro del Ticino. Sulla base dei dati raccolti, gli specialisti menzionano e definiscono lo scalo come la pista principale del sistema aeroportuale ticinese.
Il fatto che il Cantone non intenda sviluppare due aeroporti simili o in competizione tra di loro nel settore dell'aviazione civile ticinese, traspare oggi in maniera ancora più evidente rispetto a quanto illustrato nel Piano Direttore del 1990".

E ancora: "La decisione del Gran Consiglio dello scorso ottobre di acquisire una quota del capitale azionario della nuova Società anonima di gestione e di contribuire al finanziamento delle opere di ammodernamento dello scalo, riveste grande valenza dal profilo politico, poiché non era affatto scontata. Questo orientamento rappresenta il primo, sostanziale contributo del Cantone alla mobilità aerea di linea, alla quale viene così attribuito e riconosciuto un evidente interesse pubblico generale.
Va poi sottolineato che la partecipazione non viene assegnata secondo i dettami di una chiave di riparto regionalistica. Con questa operazione, il Cantone non sostiene il Luganese, ma Lugano-Agno in quanto aeroporto principale, o pista principale, del sistema aeroportuale ticinese. L'apporto, va detto, è sostanziale, ma certo non fondamentale, perché la Città di Lugano avrebbe potuto farsi interamente carico dell'onere finanziario.
Il contributo diretto rappresenta quindi piuttosto una scelta politica eloquente, che manda un segnale forte a Berna. Il Ticino dimostra con ciò che l’aeroporto di Lugano- Agno viene considerato a livello regionale e cantonale come un'infrastruttura prioritaria per la mobilità dell’intero Cantone. Di conseguenza, la Confederazione viene indotta ad attivarsi a sua volta nell'ambito del sostegno finanziario; perlomeno fino all’entrata in servizio delle gallerie di base del progetto AlpTransit e del collegamento aereo Lugano- Berna.
Sempre nell'ambito del riconoscimento dell’importanza cantonale dello scalo, il Governo ha condiviso e sottoscritto la proposta di Lugano di aggiornare la gestione operativa dell’aeroporto con la creazione della Lugano Airport SA. Adesso spetta a questa società saper sfruttare appieno lo spazio di manovra che le viene accordato per raggiungere lo scopo principale, che è quello di adeguare le infrastrutture dell’aeroporto in modo da garantire al Ticino il collegamento con la rete europea della mobilità aerea.
Questa sera vi posso ribadire che i primi passi compiuti dalla società hanno confermato la bontà della scelta. Si tratta ora di concretizzare nel più breve tempo possibile gli obiettivi a corto termine che ci si è prefissati. In parte, essi competono esclusivamente all’aeroporto - e mi riferisco al nuovo avvicinamento strumentale da sud - e, in parte, richiedono la collaborazione della compagnia aerea regionale di linea “Darwin Airline”, e qui penso al raggiungimento e al superamento della quota dei 200mila passeggeri annui.
L'operazione di rilancio sta gradatamente prendendo quota. L'aeroporto di Lugano- Agno adesso ha tutte le carte in regola per tornare a volare a livelli soddisfacenti: la sua funzione economica e strategica è stata infatti rimessa al centro della mobilità cantonale.
Personalmente, mi auguro che le vecchie turbolenze siano state definitivamente superate e vi ringrazio per l'apporto che ci avete dato come associazione che riunisce i passeggeri. Il vostro ruolo di interlocutore nei confronti dell'autorità cittadina, cantonale e nazionale è determinante. A voi va inoltre riconosciuto il merito di aver saputo attirare l'attenzione dell'opinione pubblica su un tema dai risvolti spesso complicati, ma che ci tocca tutti da vicino. Il traffico aereo turistico, commerciale o d'affari mantiene una funzione vitale nell'ambito delle attività della piazza finanziaria ticinese e di numerose aziende, che altrimenti potrebbero anche rivedere la loro decisione di conservare una sede in Ticino".

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-12 18:24:23 | 91.208.130.86