LOCARNO
31.10.2005 - 17:200
Aggiornamento : 13.10.2014 - 14:02

Il Grand Hotel proposto alla "New York Film Academy"

BERNA/LOCARNO - Il Grand Hotel di Locarno-Muralto, la cui chiusura è fissata per il 31 dicembre, potrebbe conoscere nuovi momenti di gloria: il Segretariato di Stato dell'economia (Seco) lo ha infatti inserito in un elenco di una ventina di prestigiosi alberghi svizzeri in vendita o da affittare presentato alla "New York Film Academy" per l'insediamento di una sua rappresentanza nella Confederazione. Pubblicata oggi dal quotidiano bernese der "Der Bund", l'informazione è stata confermata all'ats Daniel Guntli del Seco.

"Personalmente non sapevo nulla di questa proposta", ha dichiarato oggi all'ats Gianfranco Cotti, uno dei cinque proprietari del Grand Hotel, precisando che l'Accademia del film di New York non ha ancora preso contatto con i diretti interessati. "Posso solo dire che il contratto di locazione che ci lega all'attuale gerente è stato regolarmente disdetto per la fine dell'anno e che abbiamo diversi progetti per il futuro di questo albergo".

L'ex consigliere nazionale PPD ha sottolineato che lo stabilimento ha urgente bisogno di essere rinnovato. I cinque proprietari sono aperti a svariate soluzioni. "L'albergo potrebbe anche essere affittato, a condizione che il locatario si impegni a ristrutturarlo e sottoscriva un contratto a lungo termine", ha affermato Cotti.



ATS
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 06:55:27 | 91.208.130.85