Immobili
Veicoli
Keystone (archivio)
La migrazione ha provocato la morte di circa 36'000 persone dal 1993.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
6 ore
Cresce la paura della guerra: la Svizzera deve mediare?
Si fa sempre più tesa la situazione tra Ucraina e Russia. L'occidente teme ormai un'invasione
SVIZZERA
9 ore
La variante Omicron... e i test Covid
Non mancano i dubbi attorno ai test Covid. Ecco le principali risposte
SVIZZERA
11 ore
«Le visite agli strip club erano per motivi di lavoro»
L’ex amministratore delegato di Raiffeisen Pierin Vincenz giustifica le spese pazze addebitate alla banca.
SVIZZERA
12 ore
Le “firme” nel sistema immunitario di chi rischia il Long Covid
Uno studio zurighese ha identificato i fattori di rischio immunologici
SVIZZERA
12 ore
Il vaccino protegge i pazienti ad alto rischio da un decorso grave
Lo dimostra una valutazione del registro dei malati di Covid-19 nelle unità di terapia intensiva
SVIZZERA
13 ore
Il processo Vincenz non si ferma
La Corte ha respinto le richieste di sospensione. Inizia l'interrogatorio dell'ex Ceo
SVIZZERA
13 ore
In Svizzera 36'658 contagi e dodici decessi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono state ricoverate altre 121 persone col Covid
GRIGIONI
14 ore
Corsa a sposarsi il 22.2.22
Sette matrimoni già prenotati a Coira per quella data. Già tutto esaurito a Zurigo.
SVIZZERA
14 ore
Amori tossici, succede a una persona su due
Violenza fisica, stalkeraggio, offese e degradazioni. La vita di coppia non sempre è rose e fiori.
SVIZZERA
15 ore
«Un allentamento delle misure porterebbe a un'ulteriore ondata»
Gli esperti della Confederazione fanno il punto della situazione. E frenano gli entusiasmi su una fine delle restrizioni
SVIZZERA
17 ore
«Non sottovalutate la slitta, indossate un casco»
Secondo uno studio dell'Upi, si raggiunge velocemente una velocità di 45 chilometri all'ora
BASILEA
17 ore
Arma puntata contro un dipendente Manor
L'uomo si era intrufolato nell’edificio prima dell'apertura del negozio. Un sospettato è già stato arrestato.
SVIZZERA
18 ore
«Il nostro parco giochi è il loro spazio vitale»
La Stazione ornitologica svizzera di Sempach invita a prestare attenzione: «Gli sport invernali disturbano la fauna»
SVIZZERA
18 ore
«Ci siamo comportati come bravi soldatini, adesso basta»
Politici e associazioni economiche fremono: Le attuali restrizioni sono «sproporzionate» e «vanno revocate».
SVIZZERA
18 ore
Parità salariale, la Posta è vicina al suo obiettivo
In una società del gruppo sono tuttavia previste delle misure correttive
ARGOVIA
18 ore
Cadavere nella grotta, il 22enne a processo per assassinio
Il Ministero pubblico argoviese ha richiesto sedici anni e quattro mesi di carcere per il giovane omicida.
BERNA
19 ore
Aquila reale vittima di una turbina eolica
L'incidente è avvenuto nel mese di novembre sul Mont-Soleil, nel Giura bernese.
SVIZZERA
19 ore
«La Svizzera deve mettere il turbo sul fotovoltaico»
Secondo Greenpeace un maggiore uso del solare ridurrebbe a zero le emissioni di CO2 di trasporti, edifici e industria
BERNA
22 ore
Lotta alla corruzione, la Svizzera perde il podio
Pesano le gravi lacune che la Confederazione presenta in alcuni ambiti.
SVIZZERA
1 gior
Il voucher "per la normalità" non piace a tutti
L'idea: un buono da 200 franchi per ogni svizzero, da spendere in ristoranti e cultura. Ma la politica storce il naso
NEUCHÂTEL
1 gior
Il branco aggredisce una 64enne
Un adolescente e due complici hanno colpito una donna con un sasso per poi rapinarla.
SVIZZERA
1 gior
Il Covid-19 non ferma il processo a Vincenz
Da domani l'ex presidente di Raiffeisen sarà alla sbarra per i reati (tra gli altri) di truffa e appropriazione indebita
VALLESE
1 gior
Caduta fatale a Zermatt
Uno sciatore spagnolo di 46 anni ha perso la vita ieri pomeriggio sul comprensorio vallesano.
SVIZZERA
1 gior
Oltre 87mila contagi e 35 decessi nel weekend svizzero
In salita i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,3% dei posti letto complessivi.
VAUD
1 gior
Mormont, pene pecuniarie per gli attivisti
I cosiddetti "zadisti" erano accusati di violazione di domicilio e impedimento di atti dell'autorità
FOTO
SAN GALLO
1 gior
Sotto l'effetto di droga e alcol, ruba l'auto al compagno della madre
È successo domenica mattina a San Gallo. Il mezzo è stato abbandonato nelle vicinanze del domicilio
VALLESE
1 gior
Botte da orbi fuori dalla discoteca: due feriti
La rissa è scoppiata sabato mattina all'uscita di un locale di Sion.
SVIZZERA
1 gior
Un'inspiegabile impennata di epatite E
È stata registrata all'inizio del 2021. In tutto l'anno sono stati accertati 105 casi
ARGOVIA
1 gior
Alterco uomo-donna, 49enne gravemente ferito
La 32enne, che avrebbe usato violenza fisica sul malcapitato, è stata arrestata.
SVIZZERA
1 gior
I dati di migliaia di clienti Swiss Pass liberamente accessibili
A inizio gennaio è stata scoperta una falla di sicurezza nella piattaforma per la vendita dei biglietti
ZURIGO
1 gior
Da certificato Covid a documento per controllarti?
Alain Berset attende con ansia la fine del suo utilizzo, che potrebbe arrivare per marzo.
SVIZZERA
1 gior
In Svizzera la vaccinazione dei bambini stenta a decollare
La quota nazionale è del 5,2%. L'adesione più alta si registra a Basilea Campagna e Basilea Città
SVIZZERA
1 gior
L'esercito distribuisce mascherine scadenti?
Giacciono da mesi nei magazzini militari. E vengono vendute ai Cantoni a prezzo simbolico. È polemica
ZURIGO
1 gior
L’ospedale di Wetzikon premia i suoi infermieri
Il dieci per cento in meno di lavoro e salario invariato: questa la soluzione per far fronte alla carenza di sanitari.
SVIZZERA
1 gior
Prova sirene alle porte, ecco quando non dovrete spaventarvi
Il test, essenziale per verificare il loro corretto funzionamento in caso di emergenza, avrà luogo mercoledì 2 febbraio.
VALLESE
1 gior
È morto l'escursionista travolto da una valanga venerdì
Il 72enne ricoverato in ospedale a Sion è deceduto ieri sera
SVIZZERA
1 gior
Aziende green e sostenibili? È una questione (soprattutto) di reputazione
Sembra essere questa la principale motivazione, secondo uno studio di Deloitte
SVIZZERA
1 gior
Aiuto ai media: si profila un classico Röstigraben
In Romandia le misure di sostegno statale sono viste meglio rispetto alla Svizzera tedesca
SVIZZERA / RUSSIA
2 gior
Il conflitto russo-ucraino, un rischio anche per la Svizzera
L'Europa (e anche il nostro paese) potrebbero restare senza il gas proveniente dalla Russia. Ecco gli scenari
SVIZZERA
2 gior
Liberi tutti già il mese prossimo?
Associazioni di categoria e alcuni politici chiederanno la revoca delle restrizioni in vigore già il prossimo mese.
GRIGIONI
2 gior
Abitazione devastata da un incendio a Ilanz
Il rogo non ha causato feriti, ma sull'accaduto è stata comunque aperta un'inchiesta.
TURGOVIA
2 gior
Auto distrutta dalle fiamme
Il rogo è scoppiata questa mattina a Frauenfeld. Non si registrano feriti
ZURIGO
2 gior
Oltre due quintali di droga scoperti all'aeroporto di Zurigo
È il bilancio dei controlli effettuati sui viaggiatori nel corso del 2021
SVIZZERA
07.01.2020 - 15:340

«Basta morti nel Mediterraneo»

La petizione, corredata da 22.000 firme, si basa su una mozione socialista al Consiglio nazionale sostenuta da quasi tutti i partiti

di Redazione
ats

BERNA - Una petizione intitolata "Porre fine alle morti nel Mediterraneo", munita di 22'000 firme, è stata depositata oggi a Berna. È stata lanciata da Solidarité sans frontières e decine di altre organizzazioni in Svizzera.

Il documento si basa su una mozione socialista al Consiglio nazionale sostenuta da quasi tutti i partiti, si legge in un comunicato odierno della rete migrationscharta.ch. In particolare si chiede lo sviluppo di un sistema civile di salvataggio in mare finanziato e organizzato a livello europeo.

La petizione mira anche a impegnarsi per una ripartizione delle persone salvate in mare rispettando i principi umanitari e dello Stato di diritto. Secondo il testo, Consiglio federale e Parlamento devono creare basi legali per garantire un'accoglienza rapida e decentralizzata in Svizzera.

Circa 36'000 persone sono morte nel Mediterraneo o su altre vie di migrazione verso l'Europa dal 1993. I loro nomi sono stati esposti sulla Waisenhausplatz di Berna prima del deposito delle firme.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mattiatr 2 anni fa su tio
Sono perfettamente cosciente della provenienza e dei metodi di produzione dei materiali e dei prodotti che consumiamo. Difatti nel limite del possibile provo ad evitare l'acquisto di merce straniera. In ogni caso se nazioni estere compiono azioni immorali (se non addirittura illegali), sfruttando la gente, la mia coscienza è a posto. Come detto non vedo perché dovrei assumermi le responsabilità di altri. Se lo facessi è come sentirsi in colpa ad acquistare dal mercante che bastona i suoi dipendenti. La Svizzera non tocca il Mediterraneo e non ha fatto azioni militari in medio oriente (la principale causa degli spostamenti verso l'UE), ne consegue che non ha responsabilità. Non è la piccola Svizzera a dover risolvere i problemi dell'ONU, che tra l'altro hanno permesso agli USA di bombardare uno stato sovrano senza ripercussioni, diciamo che se non vigila nemmeno queste cose, a che serve?
anndo76 2 anni fa su tio
@Mattiatr forse non ti e' chiaro....la colpa e' il tuo e mio stile di vita, nettamente superiore al 3° mondo ( cosi detto ). per cui anche il pc che usi o tablet etc, l'energia e quant'altro la hai perche' ( svizzera inclusa) fa' parte dell'elite europea e americana che ha un tenore di vita alto. NON serve che fai finta di essere in un paese "neautrale" ( tra l'altro uno dei venditori di armi belliche piu' grossi al mondo ) o che compri i prodotti qui ( che poi non si fa' nulla ) poi se ti vuoi convingere, o meglio convinci la tua coscienza , che sei a posto va bene cosi...
Calotta Polare 2 anni fa su tio
E via, con altre generalizzazioni. Se non sono i Nigeriani, sono i Tamil. Io ne conosco molte di famiglie Tamil, tra le persone più irreprensibili
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@Calotta Polare messaggio rivolto a Tato50, qua sotto
Tato50 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Infatti, anch'io ne ho conosciuti molti perché erano tra i primi che arrivarono come "rifugiati". Non essendo ancora pronta un'organizzazione per questo evento, la Confederazione, d'accordo con i Cantoni, stabiliì che a questi "signori" veniva dato un alloggio e aperto un conto in Banca. Dopo qualche mese ci si accorse che qualche cosa non funzionava. Erano più le spese che i rifugiati". Si decise quindi di dattiloscopare (prendere le impronte) a tutti i Tamil presenti e ecco cosa si venne a scoprire. Con DOCUMENTI FALSIFICATI, chiedevano asilo in più Cantoni e in certi casi si scopri che certi avevano 5 o più conti aperti in diversi luoghi per decine di migliata di franchi. Qualche decina l'ho trattata anch'io e se tu le ritieni irreprensibili io le taccio per LADRI. E per fortuna erano i primi, figuriamoci cosa hanno combinato e combinano quelli che sono arrivati dopo e di altre etnie. Quindi se vuoi parlare con cognizione di causa non dovresti farlo con un ex commissario della Scientifica che di porcherie ne ha viste a iosa ;-((( Ps : posso comunque dire che c'erano e ci sono anche quelli onesti !!!!
Tato50 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Dove è il Post sui "ladroni" tamil ?
Tato50 2 anni fa su tio
In Italia, nel 2018, 3870 morti per incidenti della circolazione. Ne uccide più la strada che il mare. La cosa che non capisco è che lo sanno anche questi poveretti cosa rischiano pensando di trovare un mondo migliore quando invece finiranno nelle mani di sfruttatori , capponi e senza un futuro. Pagano per morire e se va bene per stare peggio. Che tristezza-;((((
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@Tato50 Quindi, secondo te, se si prendono il rischio di morire pur di attraversare il Mediterraneo spendendo tutti i loro averi quale potrebbe essere la loro motivazione? La volontà di venire qui a delinquere e fregarci? O forse mancanza di alternative e disperazione?
centauro 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Vero che scappano dalla guerra, fame, violenza, miseria e disperazione ma immancabilmente con smart phone di ultima generazione e fisicamente ben nutriti e robusti.....però si adatteranno a qualsiasi cosa pur di raggiungere la ricchissima Europa....anche delinquere in mancanza di un lavoro tranquillo e ben remunerato!
Tato50 2 anni fa su tio
Io raccolgo le firme per i "rifugiati" che tornano nei loro paesi a far le vacanze e poi rientrano!!!
anndo76 2 anni fa su tio
@Tato50 e io controfirmo !! sarei disposto di cuore ad accettare donne e bambini veri che scappano dalle guerre, non ragazzi ( come in questa foto ) che NON scappano da nessuna guerra ma calpestano anche i diritti di altri immigrati che volendo entrare regolarmente non possono perche' in Italia etc, le loro "quote" le occupano i clandestini !!!! ma questo la politica non lo dice mai....ipocriti
Tato50 2 anni fa su tio
Ma lasciate che le cose vengano gestite da chi ha il Mediterraneo e pensate ai nostri problemi che non mancano di certo ;-((( A proposto; è caduto un aereo in Libia con 176 morti, tra i quali canadesi, svedesi e altre nazionalità. Non vedo nulla su TIO ma forse questi non fanno notizia visto che probabilmente l'ereo è stato fatto precipitare dai missili siriani (per sbaglio neh) visto che non vogliono consegnare le scatole nere. Se ho toppato mi scuso ; !!!!!!!
centauro 2 anni fa su tio
@Tato50 Guarda che l'aereo è caduto vicino Teheran in Iran e sembra che siano missili lanciati dagli stessi.
Tato50 2 anni fa su tio
@centauro Deformazione professionale; l'ho scritto in tempi non sospetti-;))))
don lurio 2 anni fa su tio
Fuori i nomi di chi ha firmato e i nomi di tutti i partiti che hanno firmato la petizione é ora di finirla di predicare Basta Morti andate a casa loro e convinceteli a restarci , oppure andateli a prendere ed ospitateli a casa vostra senza addossare spese alla nazione.
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@don lurio "Fuori i nomi..." suona come una minaccia. Come se dovesse essere un affronto l'aver firmato una petizione di questo tipo. Immagino che se ti impegni trovi pure i nomi, essendo una petizione un atto pubblico. Ma credo anche che chi l'ha firmata non abbia alcun motivo per doversi nascondere. Personalmente l'avrei firmata e non vedo perché dovrei subire la tua minaccia "fuori i nomi", gentile don lurio. E neppure seguo il tuo secondo consiglio... Nell '800 nessun americano veniva a casa nostra a convincere i nostri antenati a rimanere a casa nostra a morire di fame o di peste.
Tato50 2 anni fa su tio
@don lurio Questi firmano poi si ritirano al calduccio nel loro appartamento di 200 metri quadri, e dopo una cena abbondante un digestivo davanti al camino e un bel film in TV a meno che non decidano di uscire-;(( Però per un decimo di secondo hanno pensato ad altro. E domani si torna alla normalità-;(((
bimbogimbo 2 anni fa su tio
basta partenze = basta morti in mare... problema risolto.
miba 2 anni fa su tio
Vi è una differenza abissale tra chi scappa perché perseguitato e chi parte per motivi economici.... Il business dei migranti però non fa nessuna distinzione. Forse i sinistri, sinistroidi, sinistrati ecc ecc dovrebbero prima dichiarare quanti migranti intenderebbero accogliere dal momento che l'Europa purtroppo non può materialmente accogliere tutta l'Africa.... Penso che tutti o quasi abbiano visto cosa succede nella vicina Italia: entrano, scappano dai centri di raccolta prima di essere registrati. Che dire poi della mafia nigeriana che assunto il controllo di interi quartieri gestendo i racket della droga e della prostituzione? Non posso che concordare con il principio di Salvini e cioè che chi ha le carte in regola dev'essere accolto ed integrato ma tutti gli altri pagano inevitabilmente le conseguenze della scelta sbagliata che hanno fatto, alias se ne tornano a casa
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@miba Le leggi sono molto chiare: ha diritto d'asilo chi è in pericolo di vita nel proprio paese di provenienza. I sinistri, sinistroidi, sinistrati (ma quanto fastidio fastidio vivi per questa parte politica!) non devono pensare proprio nulla. È già definito. La petizione di cui si dibatte qui sopra tratta semplicemente di salvare coloro che rischiano la morte in mare, non di accoglierli in Svizzera o meno. No da ultimo, come avrai letto sopra, la mozione su cui si basa è stata accolta da quasi tutti i partiti (non solo i sinistuccioli).
Tato50 2 anni fa su tio
@miba La Sommaruga, prima che facesse altri danni e le toglievano il Dipartimento, è riuscita a dare un documento ai rifugiati la cui domanda d'asilo è STATA RESPINTA !!!! Non possono essere rimpatriati e non hanno diritto a ricevere alcuna indennità. Chissà di cosa vivranno ? Un'idea l'avrei-;(((
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@Tato50 Dei documenti di che tipo? Non conosco questo fatto. Dove posso trovare la documentazione?
Tato50 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Leggere i giornali, non è difficile. Un'altra cosa; di certa gentaglia me ne sono occupato per più di trent'anni . I prima ad arrivare furono i Tamil, tutta brava gente per chi non sa cosa facevano ma adesso non ho tempo di parlarne
Calotta Polare 2 anni fa su tio
Mi pare una lodevolissima iniziativa, perfettamente in linea con la tradizione umanitaria svizzera. Si parla di salvare dalla morte chi è in difficoltà nel mediterraneo, non di favorire o meno l'immigrazione. Prova a leggere l'articolo. Io vorrei che tu avessi il coraggio di andare in mare, guardare negli occhi, a lungo, chi sta annegando e dirgli che non è un problema tuo.
anndo76 2 anni fa su tio
la cosa sconcertante che solo pochi politici hanno il coraggio di dire in faccia ( ma sono di destra ovviamente e quindi insultati ) e' che se vedete anche questa foto di tio, sono tutti RAGAZZI giovani !! da che guerra scappano ?? posso capire e accettare donne e bambine ma cosi no ! e' una chiara presa per il cu ...
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@anndo76 Io ti augurerei di prenderti del tempo per conoscerne qualcuno, di questi giovani ragazzi che arrivano attraversando il mediterraneo. Conoscerli e farti raccontare le loro vite ed esperienze, le violenze subite, i mesi di carcere in Libia, l'abbandono delle proprie famiglie. Potrebbe farti bene.
volabas 2 anni fa su tio
@anndo76 Condivido , ovvio che la situazione è cosi, tranne per i soliti buonisti che non capiscono un tubo
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@volabas Lo so, oggi si tentano di trasformare sentimenti positivi come la solidarietà, la fratellanza, l'accoglienza in termini negativi definendoli "buonismo". Trovo sia un'ottima strategia per evitare di riflettere e liberarsi dal rischio di provare empatia e quindi soffrire per le disgrazie altrui.
anndo76 2 anni fa su tio
@Calotta Polare probabilmente non sei stato in Africa...li vedi le donne ( con i piccoli a tracollo ) a lavorare nei campi e quelli che chiami poveretti a far nulla...prova , come ho fatto io ad andare sul posto. POi, ricambio l'augurio di trovarteli in casa o di fronte quando VOGLIONo derubarti....se non sbaglio agli sbarchi hanno tutti cell etc ( forse non ricordi che i tedeschi della merkel li spogliavano di tutto ).....ma scappano dalle guerre ( i giovani come in foto ) mentre donne anziani e bambini rimangono li a combatterle.....
volabas 2 anni fa su tio
@Calotta Polare Ognuno la pensa come vuole, tu mi sembra vivi con le fette di salame sugli occhi, ma rispetto comunque la tua opinione
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@volabas Io non credo tu viva con le fette di salame davanti agli occhi, ma nemmeno penso di averle io. Leggo, osservo, parlo con le persone, studio. Semplicemente ho opinioni e valori diversi dai tuoi.
anndo76 2 anni fa su tio
@Calotta Polare vedi , il bello ( almeno per me ) di confrontarsi e scambiarsi opinioni, serve a riflettere, condividere etc. Ora, premesso che NESSUNO ( credo ) voglia fare morire una persona in mare ( gia' qui non capisco la "petizione" ) un conto e' pescarti e salvarti ( riportandoti da dove sei partito ) un altro e' "accoglierli tutti" e poi disperderli ( forse non sai che si possono , in italia, rifiutare dal dare generalita', etcetc ) in giro per tutta europa, alimentando fame, disperazione e miseria, con l'accrescere i reati di ogni tipo. Vedi, la clandestinita' va' ad alimentare il mercato illegale del lavoro ( uno normale anche se sei il piu' bravo non puo' assumerti ) e la criminalita' ( droga, furti, rapine etc ). Siccome, parlo per l'italia ma anche in europa non e' poi diverso, siamo al collasso, saro' cattivo ma realista. poi a ognuno le sue idee o opinini
Calotta Polare 2 anni fa su tio
@anndo76 In nessuno dei miei interventi ho negato che l'accoglienza di tutti i migranti possa presentare delle difficoltà e anche accrescere lo sfruttamento e il mercato illegale del lavoro. Mi limito a commentare la petizione che chiede di attuare un salvataggio di naufraghi (gente che rischia di morire!) per poi poterle redistribuire secondo le norme del diritto umanitario e degli stati di diritto. Il che prevede, per quanto ne capisca io, anche la possibilità di riportarli nei loro paesi di provenienza se non presentano le condizioni per essere accolti come richiedenti asilo, sempre che non si tratti di uno stato che lede i loro diritti umani (ad esempio la Libia). L'accoglienza andrebbe quindi comunque solo a favore di coloro che ne hanno diritto. Io, in tutto questo, non vedo alcun pericolo di invasione straniera e credo anzi sia l'unica cosa dignitosa che un continente intero dovrebbe fare in nome della solidarietà e della fratellanza umana. Se poi, invece, uno è contrario a salvare vite umane in mare, è giusto che si opponga a questa iniziativa.
anndo76 2 anni fa su tio
@Calotta Polare ripeto, salvarli dal mare una cosa...accoglierli tutti un altra. se poi ci tieni vota la petizione
anndo76 2 anni fa su tio
basterebbe portarli ai francesi...macron della ceppa...che ha eliminato gheddafi il dittatore per interessi personali /economici francesi. Da li partiti tutti.....
Bayron 2 anni fa su tio
Salvini salvaci tu!!!
ciapp 2 anni fa su tio
quasi mi vergogno d'essere svizzero , tra un po faranno anche una legge che ci obblighi a tenerli in casa ! socialisti del .........
Bayron 2 anni fa su tio
@ciapp Condivido
anndo76 2 anni fa su tio
@ciapp non solo la svizzera, ma l'europa tutta. mondo sempre piu' pazzo....
GI 2 anni fa su tio
bisognerebbe evitare che lascino i loro paeselli.....ma, purtroppo gli interessi in gioco sono troppo importanti per troncare questo orrendo commercio di essere umani....
streciadalbüter 2 anni fa su tio
Un`altra trovata dei sinistri.Per impedire le morti nel mare mediterraneo basta non lasciar partire i clandestini dalle coste africane.semplice,no?
occhiaperti 2 anni fa su tio
@streciadalbüter concordato pienamente. È un business bast anche vedere come bene sono equipaggiati - i.e. salvagente nuovo di zecca. Qualc'una glieli ha dato...
anndo76 2 anni fa su tio
@streciadalbüter appunto !! o recuperarli e riaccompagnarli da dove sono partiti !!! alla 2/3 volta vedi che non partono piu' illegalmente !! poi i cristi che invece vorrebbero venire a lavorare NON possono perche' le quote REGOLARI vengono occupate dagli abusivi . un paradosso pazzesco
Mattiatr 2 anni fa su tio
@anndo76 La marina costerebbe moltissimo, immagino che sarebbe più conveniente un campo minato sulla spiaggia lungo tutta la costa. Ovviamente la Svizzera, da brava nazione neutrale, si sta ingabolando con le nazioni estere a più non posso. Ti rendi conto che ci siamo proposti come rappresentanti in Iran di una nazione che ha effettuato un attentato che potrebbe scatenare una guerra (forse mondiale). Ora vogliamo fare pressioni all'UE perché attui le nostre idee di gestione marittima, il tutto senza avere sbocchi sul mare. Poi ci lamentiamo se l'UE fa pressioni per modificare leggi svizzere. Se non abbiamo responsabilità, non vedo come mai dovremmo assumercene. Non creiamo guerre in medio oriente, non abbiamo spiagge sul Mediterraneo, non abbiamo alleati, quindi ''amici'' che rispettano le condizioni sopra citate, ecc. L'unico nostro peccato è usare le risorse che provengono da quei paesi per il semplice fatto che ne abbiamo bisogno. Fatto rimane che l'estero reste all'estero, è loro diritto decidere come gestire le proprie superfici, se gli USA non lo capiscono non siamo noi a dover pagare.
anndo76 2 anni fa su tio
@Mattiatr ma lo sai che il tuo e mio stile di vita ( europeo e americano ) ha un costo ? e questo costo e' sfruttare e sottomettere altri popoli ? o credi nelle favole, uguaglianze etcetc ? no solo per capire se ne sei cosciente o meno....se poi vuoi "lavarti" la coscienza e fare il finto buono allora mi taccio. ma e' una realta' e dato di fatto cio' che dico . il 90% di merci, prodotti etc che USIAMO in europa e USA ( petrolio etc in primis 9 vengono prodotti da persone sfruttate nel mondo.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 05:37:27 | 91.208.130.86