Keystone (archivio)
SVIZZERA
22.11.2019 - 19:500

Luce verde anche dal PPD: via libera al gruppo di centro

Il nuovo presidente sarà scelto a metà gennaio

di Redazione
ats

BERNA - PPD, Partito borghese democratico (PBD) e Partito evangelico formeranno un gruppo parlamentare comune nella prossima legislatura: il via libera è giunto oggi dal PPD, ultima formazione ad aver dato il suo assenso. Il nuovo presidente sarà scelto a metà gennaio.

Il gruppo PPD ha approvato la decisione di fare forza comune con 32 voti favorevoli, 2 contrari e 4 astensioni, ha indicato il presidente uscente Filippo Lombardi. Sussiste una forte volontà di lavorare insieme, ha detto.

Per sapere esattamente su quanti parlamentari potrà contare "Il gruppo di centro. PPD-PEV-PBD" - questo il suo nome - occorrerà aspettare gli ultimi ballottaggi al Consiglio degli Stati. Al Nazionale siederanno 25 deputati PPD, 3 evangelici e 3 PBD, per un totale di 31 persone: alla camera del popolo sarà perciò la terza forza politica, dopo UDC e PS (e prima del PLR).

Dopo la mancata rielezione in Ticino del consigliere agli Stati Lombardi la guida del gruppo parlamentare sarà assunta ad interim dal vicepresidente Leo Müller (LU). Quale vicepresidente ad interim è stato scelto Pirmin Bischof (SO) . Nel frattempo una commissione è stata incaricata di trovare un successore a Lombardi: verrà fatta una raccomandazione e una decisione è prevista il 17-18 gennaio. Finora nessuno si è fatto avanti, ha precisato il 63enne.

Sull'elezione del Consiglio federale, in programma il prossimo 11 dicembre, e sulla candidatura della Verde Regula Rytz il gruppo discuterà domani.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-09 20:03:39 | 91.208.130.89