Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
15.09.2019 - 12:280

Calmy-Rey: «Rinegoziare l'accordo quadro e aumentare la somma destinata all'Ue»

«La situazione di stallo può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo» ha dichiarato l'ex consigliera federale

BERNA - La Svizzera deve tornare a rinegoziare l'accordo quadro con l'Ue e nel contempo, per mostrare la sua buona volontà, allargare ulteriormente i cordoni della borsa nell'ambito del miliardo di coesione: è questa la ricetta dell'ex consigliera federale Micheline Calmy-Rey per superare lo stallo nelle relazioni fra Berna e Bruxelles.

«Dobbiamo rinegoziare», afferma l'ex ministra degli esteri (2003-2011) in un'intervista pubblicata oggi dal SonntagsBlick. Il Consiglio federale parla attualmente ancora solo di «precisazioni» dell'intesa concordata: ma cambierà idea, si dice convinta Calmy-Rey.

«La situazione di stallo può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo. Il popolo ha l'ultima parola. E l'attuale proposta non ha buone chances alle urne».

Ma l'Ue dice che questo accordo è da prendere o lasciare, osserva l'intervistatore: «non sono così sicura, questa è tattica negoziale», risponde la 74enne. «Se riusciamo a proteggere le condizioni di lavoro e i salari in Svizzera, nonché a creare un meccanismo diverso di risoluzione delle contese l'accordo riuscirà. Tutti sono interessati in tal senso».

«D'altra parte la Svizzera può fare di più», aggiunge l'ex consigliera di stato ginevrina (1997-2002). «Per esempio aumentando il miliardo di coesione» (cioè il secondo contributo svizzero all'allargamento dell'Ue, che per il Consiglio federale dovrebbe essere di 1,3 miliardi, come il primo).

Come noto il parlamento ha rinviato il dibattito sul tema a dopo le elezioni federali del 20 ottobre. Calmy-Rey non è d'accordo: «questa somma non è solo da versare, è anche da aumentare per mostrare la nostra buona volontà», conclude.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Maxy70 8 mesi fa su tio
Mi sembra manchi sempre l'informazione essenziale: COSA ci guadagna la Svizzera? Al momento mi pare che la Svizzera stia semplicemente subendo un'estorsione!
Wunder-Baum 8 mesi fa su tio
Con tutto il rispetto, la signora mi sembra sbilanciata.
OCP 8 mesi fa su tio
...ha due neuroni che giocano a nascondino.
Bandito976 8 mesi fa su tio
Finora quello che si è creato è solo morte e distruzione! Salari al ribasso, effetto dumping, commerci chiusi, potere d’acquisto pessimo, pensioni in deficit, inquinamento e traffico parassitario come sciami di vespe. Auguri per il futuro.
clay 8 mesi fa su tio
cosa si è bevuta !?......
vulpus 8 mesi fa su tio
La buona regola è che i consiglieri federali che hanno lasciato, non dovrebbero più cercare di influenzare i cittadini, se poi continuano con le loro idee che già hanno fallito è peggio ancora.
Thor61 8 mesi fa su tio
In un altro articolo di TIO si parla dei costi dei clandestini che si aggirano sul miliardo, per cui consiglio di stracciare qualsiasi accordo con l'UE e tenere il suddetto denaro per pagare i nullafacenti, lo dice l'articolo non io, poi se la Svizzera, o meglio il CF, la finisse di continuare a spingere sempre più nel baratro il popolo Svizzero e buttare oltre SETTECENTO (700) anni di storia DEMOCRATICA male non farebbe. UNICO modo sicuro è votare in massa quei partiti che REALMENTE non vogliono nessun accordo con l'UE e ONU (Mi riferisco a quella porcata antidemocratica che impedirà persino lamentarsi dei "Migranti" poichè si finirà in GALERA marchiati come razzisti anche se non lo si è o si dice il vero) perchè SOLO questo ci permetterà di avere ancora un paese democratico e che non verrà fagogitato anche economicamente da francia e germania, UNICO e REALE motivo per cui l'UE vuole questi trattati.
Arciere 8 mesi fa su tio
Completamente fusa...
sedelin 8 mesi fa su tio
ha perso il lume della ragione!
gigipippa 8 mesi fa su tio
Dare soldi ai bambini viziati.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-25 04:36:28 | 91.208.130.89