Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Giallo sulle cellule staminali sparite a Ginevra
BERNA
1 ora
Con la parrucca bionda e una pistola assalta una Migros
FRIBURGO
2 ore
Si addormenta al volante provocando una carambola e due feriti
SVIZZERA
3 ore
Cassis e Maurer a New York
SVIZZERA
3 ore
Viaggiare all'estero senza pensieri? Ecco l'app del DFAE
GINEVRA
5 ore
Maudet respinge il bilancio: «Inopportuno nella sostanza e nella forma»
GRIGIONI
5 ore
Tre escursioniste attaccate da una mucca (di nuovo)
SVIZZERA
6 ore
Il direttore della SEM critica la politica d'asilo europea
FRIBURGO / APPENZELLO ESTERNO
23 ore
Liquami nei torrenti, maxi moria di pesci
FRIBURGO / VAUD
23 ore
La barca si capovolge, nuotano oltre un'ora per raggiungere la riva
VAUD
1 gior
La polizia passa all'azione e sloggia i manifestanti
GRIGIONI
1 gior
Violento scontro, conducenti feriti e furgoni distrutti
BERNA
1 gior
L'impresa estrema di 4 ricercatori in spedizione nell'Artico
SVIZZERA
1 gior
UBS e Credit Suisse, un topmanager sarebbe stato pedinato
SVIZZERA / STATI UNITI
1 gior
In vigore la convenzione contro le doppie imposizioni
SVIZZERA
04.09.2019 - 16:110

L'UDC critica il Patto per l'ambiente dell'ONU

Per il gruppo democentrista alle Camere «riduce fortemente la libertà e l'autodeterminazione della Svizzera e distrugge posti di lavoro e benessere»

BERNA - Il gruppo UDC alle Camere federali critica aspramente il Patto per l'ambiente delle Nazioni Unite: si tratta ancora una volta di un accordo internazionale che riduce fortemente la libertà e l'autodeterminazione della Svizzera e che distruggerebbe posti di lavoro e benessere.

Purtroppo bisogna temere che la maggioranza del Consiglio federale approverà il patto, si legge in un comunicato diramato oggi dall'Unione democratica di centro (UDC). Il partito fa riferimento alla decisione della maggioranza del governo che senza consultare il parlamento e il popolo e senza valutare le conseguenze in termini di costi ha reso noto una settimana fa l'obiettivo di portare le emissioni di gas a effetto serra a zero netto dal 2050 - una decisione assolutamente irrealistica secondo i democentristi.

Considerano inoltre allarmante il fatto che in seno al dipartimento della ministra dell'ambiente Simonetta Sommaruga si stiano compiendo sforzi per approvare il patto. Come quello sulla migrazione, esso rappresenta un accordo internazionale "soft law", che giuridicamente sì non è vincolante, ma politicamente lo è, e ciò senza alcuna legittimità democratica.

Come ammette lo stesso Consiglio federale, è assolutamente possibile che strumenti "soft law" divengano costrittivi. «In caso di approvazione del patto alla fine sarebbe l'ONU a dirci quanto debbano costare un litro di benzina o di nafta», scrive l'UDC.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 16:13:01 | 91.208.130.85