Keystone (archivio)
SVIZZERA
16.08.2019 - 14:410
Aggiornamento : 16:13

Libera circolazione, «l'iniziativa UDC va bocciata»

La Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale raccomanda ai propri deputati di rispedire al mittente l'iniziativa "per un'immigrazione moderata"

BERNA - Il Consiglio nazionale dovrebbe bocciare l'iniziativa dell'UDC "Per un'immigrazione moderata (Iniziativa per la limitazione)", volta ad annullare la libera circolazione delle persone con l'Unione europea. È quanto raccomanda, con 16 voti a 8, la Commissione delle istituzioni politiche della Camera del popolo.

Gli argomenti emersi nel corso delle discussioni sono «più o meno gli stessi» di quelli espressi per le precedenti iniziative democentriste, in particolare quella contro l'immigrazione di massa, ha affermato in conferenza stampa Kurt Fluri (PLR/SO), presidente della commissione. La maggioranza si oppone, perché teme in particolare che la fine della libera circolazione metta a rischio l'economia e gli impieghi in Svizzera.

La minoranza ritiene che l'immigrazione sia troppo elevata e che la Confederazione debba poterla di nuovo regolamentare in maniera autonoma. Il Nazionale si occuperà del dossier nel corso della sessione autunnale.

Se l'iniziativa venisse accettata dal popolo, le autorità avrebbero un anno per negoziare la fine dell'accordo con Bruxelles. Se non si dovesse trovare una soluzione, il Consiglio federale dovrebbe uscire dall'intesa nel mese successivo, col rischio di far cadere l'insieme degli accordi bilaterali.

Per i promotori, la «preferenza indigena light» è un costrutto burocratico inefficace, che non rispetta la volontà popolare. L'annuncio prioritario delle offerte di lavoro ai disoccupati iscritti in Svizzera non applica inoltre l'iniziativa contro l'immigrazione di massa, accettata in votazione il 9 febbraio 2014.

La reazione dell'UDC Ticinese - Poco dopo le raccomandazioni della Commissione delle istituzioni politiche del Nazionale, è arrivata la reazione dell'UDC ticinese. Una reazione che ovviamente critica la decisione: «PS, PLR, PPD, Verdi e Verdi liberali hanno ribadito oggi il loro sostegno incondizionato e convinto alla libera circolazione delle persone. I loro rappresentanti hanno deciso in commissione di combattere l’iniziativa UDC che ne prevede l’abolizione entro un anno». 

I democentristi ticinesi tornano poi al 9 febbraio del 2014: «Questi partiti non vogliono e non hanno mai voluto applicare l’iniziativa accettata più di cinque anni fa dal Popolo svizzero.  L’applicazione light è stata solo una cortina fumogena che non è servita a nulla se non a gettare fumo negli occhi delle elettrici e degli elettori».

«Partitocrazia contro i ticinesi» - Anche la Lega dei Ticinesi ha preso atto («senza nessuna sorpresa») della decisione della Commissione. «Malgrado i disastri provocati dalla libera circolazione, specialmente in Ticino, la partitocrazia insiste nel rifiutare qualsiasi correttivo» si legge in una nota diramata da via Monte Boglia.

Commenti
 
Zico 18 ore fa su tio
Anche dovesse passare ci sarà un ricorso al TF, che ultimamente è il 'popolo sovrano' dove 5 avvocati decidono delle sorti della CH. Il popolo NON è più sovrano.
Maxy70 20 ore fa su tio
Pienamente d'accordo con l'iniziativa UDC, ma rimarrà sulla carta come tutte le altre. Si deve uscire da quella galera di Schengen, definitivamente!
shooter01 1 gior fa su tio
sostengo l'iniziativa, prima di tutto perchè è valida poi perrchè voi dite di fare il contrario. Ecco cosa succede ad avere incompetenti e incapaci al governo: si obbliga la gente ad andare in pensione a 67 anni pur sapendo che i posti di lavoro li avete svenduti ai vostri padroni dell'EU. Leccapiedi
volabas 3 gior fa su tio
sostenre l'iniziativa
Dioneus 4 gior fa su tio
Assolutamente concorde con la commissione
madras 4 gior fa su tio
Ma volete capirla che ci state portando allo sfacelo, alla fame e poi chi pagherà le tasse. Viva l’ UDC sperando che riesca a salvare il salvabile con l’iniziativa !!!!
max0920 4 gior fa su tio
la verita' e che anche se l popolo votasse si alla fine non la metterebbero in pratica,
tazmaniac 4 gior fa su tio
"La maggioranza si oppone, perché teme in particolare che la fine della libera circolazione metta a rischio l'economia e gli impieghi in Svizzera." Questo purtroppo è il leit motiv, per spaventare gli svizzeri che spesso, abboccano a queste balle...infatti, grazie alla libera circolazione, soprattutto delle persone, si sono creati molti più posti di lavoro vero? Ah si in effetti si, i lavoratori esteri continuano ad aumentare, pensa un po' che fortuna per gli svizzeri....
max0920 4 gior fa su tio
@tazmaniac quello che dici e vero e sono quelli che poi incolpano la UE di qualsiasi cosa
patrick28 4 gior fa su tio
Forza UE ! Sempre Votare NO NO NO
ugobos 4 gior fa su tio
non penso che si poss ascegliere come al ristorante cosa mangiare. devono vedere gl effetti collaterali di tale decisione
Lonely Cat 4 gior fa su tio
L'immigrazione incontrollata ha portato solo conseguenze negative. Degli "arricchimenti culturali" di cui ciancia la sinistra nemmeno l'ombra.
Tato50 4 gior fa su tio
@Lonely Cat Gli unici arricchimenti li hanno avuti quelli che ci "mangiano" ;-)
roma 4 gior fa su tio
...son talmente dei venduti che c'è il rischio che la boccino veramente.
streciadalbüter 4 gior fa su tio
Quelli che vogliono l`immigrazione di massa dovrebbero prendere a casa loro un po`di immigrati.La barca é piena e non vogliamo piu`mantenere fancazzisti.
seo56 4 gior fa su tio
Approvarla altro che bocciarla!
Bayron 4 gior fa su tio
Ma che bocciata!!! Venduti!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-21 05:38:42 | 91.208.130.85