Keystone (archivio)
Da sinistra: Michael Matthiessen e Marco Chiesa.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ARGOVIA -
4 min
A 18 anni perde la vita sul motorino
SVIZZERA
19 min
Gli allievi maschi svantaggiati dalla scuola svizzera?
SVIZZERA
19 min
Ed infine (non) arrivano... i droni
SVIZZERA
44 min
BNS: averi a vista aumentati di 0,8 miliardi di franchi
SVIZZERA
1 ora
Salt: nessuna fretta nella realizzazione della rete 5G
SVIZZERA
1 ora
Basta con la libera circolazione? Dibattiti "accesi" a Berna
ZURIGO
1 ora
Pestati brutalmente da cinque persone «perché siete gay»
SCIAFFUSA
3 ore
Incidente mortale con un gommone sul Reno
SVIZZERA
3 ore
Uno su tre torna a letto con la ex
SAN GALLO
13 ore
17enne investita dal treno: «Veniva ogni giorno a comprare un panino»
GRIGIONI
14 ore
Si distrae e finisce contromano, due feriti
GINEVRA
15 ore
CERN: porte aperte, 75'000 curiosi nel week-end
GRIGIONI
19 ore
Tampona un'auto sull'A13, finisce in ospedale
VAUD
19 ore
Tenta di salvare il suo cane, ma muore affogato
BERNA
19 ore
I ministri della sanità discutono di canapa
SVIZZERA
12.07.2019 - 11:430

«La Svizzera sul menu? Una palese intimidazione»

Marco Chiesa interroga il Consiglio federale a seguito delle dichiarazioni dell'ambasciatore Michael Matthiessen

BERNA - «Se non ti siedi al tavolo, sarai sul menu». Le dichiarazioni dell’ambasciatore Michael Matthiessen - che rappresenta l’Unione Europea a Berna -, che negli ultimi giorni hanno animato la discussione politica, sono finite al centro di un’interrogazione che verrà depositata durante la prossima sessione delle Camere federali da Marco Chiesa.

«Dopo la discriminazione applicata al nostro Paese con il rifiuto del riconoscimento della borsa svizzera da parte dell’UE, anche i canali diplomatici in Patria stanno mettendo in evidenza un’accresciuta è ingiustificata aggressività verbale» scrive il Consigliere nazionale UDC, chiedendo al Consiglio federale se intenda reagire - e in caso positivo, secondo quali modalità - alla «palese intimidazione» dell’ambasciatore Matthiessen.

Alla luce di queste dichiarazioni, Chiesa chiede inoltre al Governo se l’ambasciatore Matthiessen sia «ancora la persona giusta con cui colloquiare e mantenere un canale diplomatico» e se è lecito attendersi «nuove forme di pressione, intimidazioni e minacce da parte dell’UE nei prossimi mesi.

Le domande dell'interrogazione

  1. La Svizzera intende reagire a questa palese intimidazione dell’ambasciatore Matthiessen? Se si, come?
  2. È accettabile che la Svizzera e gli svizzeri siano assimilati ad una pietanza pronta ad essere divorata nel caso democraticamente decidessimo di mantenere la nostra indipendenza e libertà non sottoscrivendo un accordo istituzionale?
  3. Il rispetto dell’UE nei confronti del nostro Paese e delle nostre decisioni è solo di facciata? A Bruxelles si pensa davvero di far un solo boccone della Svizzera? 
  4. L’UE comprende ed è disposta ad accettare la democrazia diretta svizzera o per Bruxelles l’espressione dei cittadini ed il fatto che il Popolo svizzero debba sempre mantenere l’ultima parola è un’intralcio da levare al più presto?
  5. Matthiessen è ancora la persona giusta con cui colloquiare e mantenere un canale diplomatico? Le sue uscite non pregiudicano la fiducia della Svizzera nei suoi confronti? Un conto è parlare a chiare lettere, un conto è minacciare.
  6. Dobbiamo attenderci a nuove forme di pressione, intimidazioni e minacce da parte dell’UE nei prossimi mesi?
  7. Non è forse arrivato il momento di mostrare un po’ più di orgoglio e determinazione nell’ambito della nostra politica estera e nei nostri rapporti con l’UE? Troppo spesso si ha l’impressione che si faccia ben poco per uscire dall’angolo in cui vorrebbe relegarci l’UE.
Commenti
 
Maxy70 2 mesi fa su tio
Ovviamente la UE continua con il ricatto e con l’intimidazione, visto che funziona, perché dovrebbero smettere? Tutto questo mentre la Svizzera versa il miliardo di “coesione” (direi meglio “estorsione”), abolisce il segreto bancario e da lavoro ai disoccupati della UE, il tutto in cambio di una “reciprocità” che è solo sulla carta! Qualcuno fa ancora finta di non capire?
anndo76 2 mesi fa su tio
@Maxy70 be' e' ovvio che e' un ricatto. un piccolo paese in mezzo all'europa, di cui e' dipendente su tutto ( economia, strade,treni etcetc ) oggi "purga" le ruberie del passato fatte da banche, fiduciare, avvocatucoli etcetc. Ovvamente il tutto con il consenso di "legge" dello stato svizzero......per cui oggi presantano il conto e salatissimo !!
roma 2 mesi fa su tio
@Maxy70 ...intanto resta tutto bloccato com'è (e lo resterà ancora per un bel pezzo) in quanto davanti al Sovrano, lo sanno benissimo anche i calabraghe a Berna presso il palazzo federale, questo accordo non ha nessuna possibilità di essere accolto.
volabas 2 mesi fa su tio
il commento sotto è per il piccolo "rosso" marco17,cosi giovane ma con gli unici 2 neuroni gia' bruciati
volabas 2 mesi fa su tio
sicuramente non offendo la tua" nulla" intelligenza, visto che non sai distinguere le cariche istituzionali (te lo ha spiegato un commento sopra, definendoti "bocia dell'asilo").Ma non fartene un cruccio, visto che il tuo maestro è un certo dioneus.
Joseph 2 mesi fa su tio
Bravo Marco: chi non è d'accordo con il tuo pensiero è perché ha ricevuto di recente, o da anni, il passaporto rosso e si trascina l'odio contro la Svizzera e, perché no, vuole distruggerla. I partiti borghesi in questa circostanza (e non solo) fanno schifo ed io, come CH, dovrei sostenerli? Ma quale rimedio alternativo ad una democrazia inquinata? Qualcuno me lo dica, per favore.
lo spiaggiato 2 mesi fa su tio
Ma il Marco Chiesa non è quel fenomeno che ha persino fatto inerrogazioni su un gesto di un giocatore di calcio in Albania?... o lo confondo con un altro fenomeno?... :-))))
vulpus 2 mesi fa su tio
Trump non è un gran genio, ma con l'ambasciatore inglese che si è comportato alla stessa maniera lo ha messo alla porta. Si tratta semplicemente di rispetto reciproco. La Svizzera non è il bambino cattivo che bisogna continuamente minacciare.
Dioneus 2 mesi fa su tio
Si può avere il testo integrale ed il contesto oppure è la solita scemenza dell'UDC e di Chiesa?
albertolupo 2 mesi fa su tio
@Dioneus Il testo è quello, si direbbe. https://marcochiesa.ch/2019/07/12/interrogazione-diplomazione-ue-al-vetriolo/#more-408. Probabilmente tra qualche giorno lo si trova anche sul sito del Parlamento.
GI 2 mesi fa su tio
mentre loro ci vorrebbero nel menù .....noi mettiamoli come "contorno"....tanto ci sono già....
Mat78 2 mesi fa su tio
In realtà chi non vuole sedersi a tavola e ridiscutere non siamo noi, ma l'UE; quindi oltre che diplomaticamente fuori posto, questa dichiarazione è pure falsa...
Mat78 2 mesi fa su tio
Se credono con le minacce di convincerci sbagliano di grosso...
roma 2 mesi fa su tio
Bravo Marco, ottima interrogazione.
patrick28 2 mesi fa su tio
Meglio governati dall’UE che dall’Udc
Mat78 2 mesi fa su tio
@patrick28 Meglio non postare nulla, che scrivere sempre idiozie...
Dioneus 2 mesi fa su tio
@patrick28 Parole sacrosante
patrick28 2 mesi fa su tio
Forza UE. Vincerai
Mattiatr 2 mesi fa su tio
La Svizzera è neutrale. Direi che su questo siamo tutti d'accordo, o sbaglio? All'Unione Europea però neutrali non piacciamo, o siamo con loro o siamo nemici. Già il fatto che pare abbiamo considerato l'opzione affonda CH ci fa ben capire con chi abbiamo a che fare. Sono le stesse persone che con gli americani non si sono fatti scrupoli a distruggere parti intere di mondo (medio oriente, ...) per i loro scopi. Ragazzi noi con gli accordi bilaterali ci vogliamo ufficialmente alleare con loro, siamo sicuri di volerlo? In ogni caso la tattica europea non mi pare così complicata, mettono fretta ai nostri politici di modo che loro trovino una scappatoia per bypassare il voto popolare, il bello è che essendo impauriti dalle loro pressione accetteremo questa scelta immorale. Non so voi ma l'UE punta a essere un pari degli USA, sappiamo benissimo che ciò non è motivo di vanto, sopra tutto guardando quello che fanno alle nazioni che li circondano. Speriamo che i cittadini europei si diano una bella svegliata, perché per tanto così era meglio prima quando le nazioni erano separate. Ma pensa te, minacciare una piccola nazione neutrale come la Svizzera, da sempre loro alleata, non si fanno schifo? (Comunque marco17 forse avresti fatto miglior figura a dire la tua invece di giocare al ''e invece tu...'' tipico dei bocia dell'asilo)
volabas 2 mesi fa su tio
Ha offeso la Svizzera e gli Svizzeri, come minimo un calcio in culo e fuori dalla nazione.In quanto a coloro che difendono personaggi del genere, non sono sicuramente dei patrioti. Spero che almeno i leccapiedi che ci sono a Berna, si sentano un pochino offesi pure loro e prendano le adeguate misure per farsi rispettare
marco17 2 mesi fa su tio
@volabas Tu offendi l'intelligenza e il discernimento.
volabas 2 mesi fa su tio
@marco17 tu invece offendi l'intelligenza umana, sei un picco essere, e non riesci a capire la differenza di ruoli nelle istituzioni
Dioneus 2 mesi fa su tio
@marco17 Concordo. Volabas non sa nulla eppure parla. Divertente:)
fonta 2 mesi fa su tio
Che l'EU in generale sia arrogante non ci piove. ma come volete che sia un suo ambasciatore se tutta la banda EU é guidata da un alcolizzato ( Juncker )?
Dioneus 2 mesi fa su tio
@fonta Cosa mai provata. Occhio che la calunnia è reato penale;)
pulp 2 mesi fa su tio
@Dioneus Beh non sarà provata...ma c'è un po' di carta in giro (articoli di giornale) e oltretutto in Europa e non sui media dell'UDC. Il problema è però evidente... l'equivalenza borsistica (data pure a Singapore...senza che vi siano accordi di sorta in mezzo) dimostra palesemente la politica minacciosa dell'UE. Una giusta reazione non guastetebbe... anche lori hanno bisogno di noi... pensateci
marco17 2 mesi fa su tio
Chiesa e soci denigrano e insultano l'UE da mattina a sera ma sono molto suscettibili sulle dichiarazioni di esponenti europei. Chiesa, occupati di cose serie se ne sei capace.
Summerer 2 mesi fa su tio
@marco17 Chiesa e soci rappresentano un partito. L'ambasciatore Matthiessen rappresenta l'UE e denigra con una frase un'intera popolazione, a nome della UE! Quindi c'è una differenza abissale. Non so come tu faccia a difenderli anche in questo caso... verogognoso direi.
Dioneus 2 mesi fa su tio
@marco17 Chiedi questo a Chiesa? Illuso!
marco17 2 mesi fa su tio
@Summerer Io non difendo e non insulto nessuno. Nei rapporti internazionali le polemiche e le critiche sono normali. Bisognerebbe affrontarle con serietà e con sangue freddo. Non con insulti, denigrazioni e autoproclamazioni di becero patriottismo.
Mat78 2 mesi fa su tio
@marco17 Non mi pare che tua abbia grande esperienza del linguaggio diplomatico...un ambasciatore non dovrebbe dire mai nulla del genere, mi spiace hai toppato...
albertolupo 2 mesi fa su tio
@marco17 Non mi piace né Chiesa, né il suo partito, ma non ho letto nessun insulto, nessuna denigrazione, né autoproclamazione di becero patriottismo.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-16 11:13:26 | 91.208.130.86