Depositphotos (archivio)
L'avamprogetto abilita i medici a prescrivere direttamente i trattamenti a base di canapa.
SVIZZERA
26.06.2019 - 10:430
Aggiornamento : 11:13

Cannabis con la ricetta medica? Il Consiglio federale ci pensa

La domanda è crescente. Nel 2018 oltre 3000 autorizzazioni rilasciate dall’UFSP. Avviata la consultazione dell’avamprogetto

Cannabis con la ricetta medica

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - L’utilizzo della canapa medicinale è fortemente aumentato negli ultimi anni. Migliaia di pazienti vi ricorrono per esempio in caso di cancro o di sclerosi multipla. E il Consiglio federale intende ora semplificare l’accesso ai trattamenti.

Al momento, i pazienti che intendono seguire un trattamento a base di canapa con un tenore di THC superiore all’uno per cento devono, nella maggior parte dei casi, richiedere un’autorizzazione eccezionale all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Una procedura che complica notevolmente l’accesso al trattamento, ritardando l’inizio della terapia. Considerato il numero crescente di domande - 3000 le autorizzazioni rilasciate nel 2018 - il Governo ritiene la situazione non più appropriata.

L’avamprogetto, posto consultazione, abilita i medici a prescrivere direttamente i trattamenti a base di canapa e prevede di abrogare il divieto di circolazione della canapa medicinale nella Legge federale sugli stupefacenti (LStup).

La sua coltivazione, trasformazione e messa in commercio saranno dunque possibili nel quadro del sistema di controllo assicurato da Swissmedic. Al contrario, la canapa non medicinale continuerà a essere vietata.

I trattamenti a base di canapa prescrivibili sono sia farmaci omologati da Swissmedic sia preparati realizzati in farmacia, e sono generalmente assunti per via orale. La sostanza è utilizzata per diversi scopi: permette ad esempio di alleviare dolori cronici, stimolare l'appetito nei pazienti affetti da cancro e ridurre la spasticità nei casi di sclerosi multipla.

Rimborso: se ne parlerà in futuro - La questione del rimborso da parte dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) - prosegue la nota dell'esecutivo - sarà esaminata in separata sede. Attualmente i trattamenti possono essere rimborsati unicamente caso per caso e uno dei presupposti è l'inefficacia delle altre opzioni terapeutiche.

L'ostacolo principale a un rimborso automatico risiede nel fatto che le prove scientifiche sull'efficacia della canapa medicinale sono ancora insufficienti e le conclusioni degli studi esistenti in parte contraddittorie.

Per far luce sulla situazione, l'UFSP avvierà un progetto di valutazione volto a chiarire se l'efficacia dei trattamenti possa essere provata in misura sufficiente da permettere un rimborso obbligatorio.

Commenti
 
RobediK71 3 sett fa su tio
Non credo sia previsto il consumo classico - pastiglie e olii
Marco Puck Cacucci 3 sett fa su fb
ma pensa te se devo chiedere il permesso a terzi per fumarmi della cannabis. MAI E POI MAI . lo faccio di nascosto se proprio devo, ma il permesso non lo chiedo
Zico 3 sett fa su tio
ma poi se è su ricetta medica si potrà fumare nelle stazioni, nei ristoranti, sui treni, nei luoghi pubblici? perchè prima si demonizza il fumo della sigaretta e poi saltano fuori che fumare fa 'bene' purchè sua canapa? a mio modesto parere si sono fumati il cervello altro che una canna!
Natasha Bordogna 3 sett fa su fb
Era ora
lang 3 sett fa su tio
A Berna si sono fumati un bel Cannone)))) Va bene fumarselo all'ospedale ma non in farmacia. Penso alla scena....vado in farmacia. Ha una canna dottore?)))))
kiko420 3 sett fa su tio
Le escogitano tutte per legalizzare lo spaccio in farmacia! Ok negli ospedali senza scopo di lucro, no nelle farmacie. Ho perso la fiducia nei farmacisti....troppe cose strane succedono in farmacia e lo scandalo alla Codeina lo dimostra. Cannabis negli ospedali!!
laurina 3 sett fa su tio
Ora che le farmacie vanno male si cerca di puntare il businnes sulla canapa. Mi immagino a questo punto le assistenti di farmacia vestite da rasta a dare i sacchettini profumati e il farmacista alla Bob Marley....ahaha che tristezza!!
pillolaazzurra 3 sett fa su tio
Come sospettavo.....la mancanza di lavoro spinge alle 3 C (canapa, casini e casinò). Che tristezza! Siano pure 3C ma negli ospedali (cannabis), nei bordelli e nelle sale da gioco. No alla cannabis in mano a farmacisti senza scrupoli.....ne và della salute pubblica.
vasi 3 sett fa su tio
La faccenda puzza...... Sono d'accordo alla cannabis controllata dal pubblico in un ospedale, no alla cannabis in farmacia. Personalmente sono deluso dalle farmacie e vorrei non si alimentassero più possibili spacci come è stato lo scandalo Codeina (makatussin sciroppo) data senza il minimo scrupolo ai minorenni. Ci possiamo ancora fidare dei farmacisti?
lang 3 sett fa su tio
Non possiamo fidarci delle farmacie ma dobbiamo fare in modo che siano solo gli ospedali a controllare che la cannabis sia realmente a scopo terapeutico. Si alla cannabis ad uso terapeutico in una struttura ospedaliera....No al guadagno di privati farmacisti dietro una finta morale di salute.
anndo76 3 sett fa su tio
sicuramente meglio di moltissimi farmaci chimici ( riscontrato da decine di studi ) per diverse patologie. Speriamo che i soliti NOTI ( aziende farmaceutiche x essere chiari ) NON facciano pressioni contrarie per , ovviamente, i propri interessi e non quelli delle persone
arsen 3 sett fa su tio
@anndo76 Giustissima la canapa per uso medico se e soltanto se distribuita da strutture ospedaliere. Le farmacie, vedi scandalo Makatussin, non sono sufficientemente affidabili. Meglio evitare che tale businnes ingrassi farmacisti senza scrupoli e il cartello swissmedic
Stefano Fehr 3 sett fa su fb
Comprendo la paura di quelle persone, soprattutto persone anziane della fobia del "Fantasmino THC" in una possibile cura. Qui sorge la mia domanda spontanea, e dire come mai il 90 % scarso della popolazione svizzera usa le Benzodiazepine, Codeina, Cortisone, e il famoso TRAMAL ? Il THC a confronto di molti farmaci come gli oppiacei e certi psicofarmaci non ci sono effetti grandi collaterali. Minimi effetti collaterali sono la secchezza alla bocca e gli occhi arrossati per esempio. Sul THC medico non bisogna avere la minima paura, perchè bisogna pensare solo quando ci trova la prima volta in una Sala Operatoria ed essere in contatto legalmente con gli oppiacei durante un intervento chirurgico. Dispongo un autorizzazione eccezionale da parte dell'Ufficio federale della Sanità Pubblica da Berna, la prescrizione medica per la canapa medica, nella diagnosi nurologica di spasmi muscolari e irrequieti alle gambe; Restless Leg Syndrom. La mia è una semplice ricetta magistrale con tintura di canapa 2.5 % mg/THC e 5 % mg CBD, presa 2 x al giorno. Ho fallito con molti farmaci ed è questo che sono libero dalle porcherie delle farmaindustrie. Tra il THC e gli oppiacei ci sono naturalmente grandi differenze e di dipendenza differente. Il THC ha quei effetti simili a sonnifero naturale come il Baldrian prima di addormentarsi come un angioletto. Mentre negli oppioidi, gli effetti sono opposti con nausea, vomito e il prurito alla pelle.
Orso 3 sett fa su tio
Come non ci sono studi sufficienti! ne parlano e straparlano da anni. La canapa medica la danno in mezzo mondo. Negli stati uniti dove é legale la canapa che sballa hanno riscontrato una forte diminuzione di consumo di farmaci andilorofici , ansioliti e calmanti e un aumento di gettito fiscale di MILIARDI di dollari. In diversi paesi europei la stanno legalizzando, perù , stati uniti e canada già legale. Tutto se esagerato fa male ma sicuramente la canapa fa molto meno male che alcol, sigarette e abuso di farmaci. se uno vuole usare la canapa quale é il problema. Stesse regole di alcol e sigarette. Il divieto per minorenni tassativo e con i soldi delle tasse si fa prevenzione ai giovani dove viene spiegato che fumare fa male e l'abuso di canapa con THC fa male.
Ivan Sailer 3 sett fa su fb
Meglio tardi che mai, qualcosa si smuove!
Lella Losa 3 sett fa su fb
Si stan svegliando !!!!
Sinue Bernasconi 3 sett fa su fb
Se sono state rilasciate 3'000 autorizzazioni (deroghe alla LStup) significa che il Consiglio federale ci ha già pensato. C'è un qualcosa di contraddittorio nel vostro titolo...
Angelo Michele Maiorano 3 sett fa su fb
Pensaci Giacomino, pensaci
Natasha Bordogna 3 sett fa su fb
Era ora
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Mai la prenderei
Dario Mantovani 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio certo perché é meglio la chimica che offrono al giorno d'oggi!!
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Dario Mantovani sono sana cara uso miele e zenzero e kg di limoni odio i medicamenti non ho febbre da 35anni ho 64anni
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
DarioMantovani prenderla tu
Pablito Borrachito 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio beata lei che non si ammala mai con rimedi naturali. Ma sappi che certe malattie, con miele zenzero e kg di limoni, questore tre cose fanno una pippa. Anche la canapa è un prodotto naturale, che può avere dei benefici, per persone per adempio affette da Parkinson. Chiaro che ormai la canapa è stata fatta cattiva pubblicità nei anni, anche per l’abuso che c’è tra i giovani. Ma se usata con testa, e per un uso giusto, può far star meglio per un certo periodo di tempo, persone malate.
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Dario Mantovani ma dico ho risposto solo non la prendersi mai mica p.libertà AAA
Dario Mantovani 3 sett fa su fb
Sull'articolo si parla di cancro e altro che i kg di limone purtroppo non curano... In sostituto però riempiono di farmaci antidolorifici OPPIOIDI che sono praticamente i cugini dell'eroina in tutti i sensi, ce ne sarebbero tante da dire! La marjiuana sostituisce un sacco di pillole che letteralmente ti distruggono la vita!!
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Si ho letto ma i sono contro .p. Posso esserlo ho solo scritto non la prendersi mai p. Ognuno è libero malato ho no di dire la suo auguro a tutti tanta salute.
Enrico Morciano 3 sett fa su fb
ahshahahahahahahahahba
Arminda Armi 3 sett fa su fb
Enrico Morciano ?
Matthias Ghidossi 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio come si fa essere contro una medicina che nn da controindicazioni se nn avere la bocca secca e qualche svarione al max... si faccia una bella chemio allora che sicuramente starà meglio dopo che avrà perso capelli sistema immunitario ecc...🙋‍♂️
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Contro la canapa sono contro ho ma dico posso esprimermi liberamente.basta
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Matthias Ghidossi ma che vuoi tu si può essere liberi fai quello che vuoi.
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Pablito Borrachito ho una amica col Parkinson mica la prende
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Matthias Ghidossi calma è il mio pensiero.p.
Faby Dessy 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio si esprima liberamente ma almeno l’italiano 🤣
Pablito Borrachito 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio mi spiace per la sua amica. Se preferisce il chimico alla natura, per me ognuno è libero di fare quel che vuole. Se oltre tutto penso ai costi dei farmaci, contro la canapa..
Stefano Fehr 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio Parto in anzi tutto con un Degustibus e tanto di cappello a chi vuole curarsi con altre alternative come il miele e il Tè. Comprendo la paura di quelle persone, soprattutto persone anziane della fobia del "Fantasmino THC" in un possibile cura. Qui sorge la mia domanda spontanea, e dire come mai il 90 % scarso della popolazione svizzera usa le Benzodiazepine, Codeina, Cortisone, e il famoso TRAMAL ? Il THC a confronto di molti farmaci come gli oppiacei e certi psicofarmaci non ci sono effetti grandi collaterali. Minimi effetti collaterali sono la secchezza alla bocca e gli occhi arrossati per esempio. Sul THC medico non bisogna avere la minima paura, perchè bisogna pensare solo quando ci trova la prima volta in una Sala Operatoria ed essere in contatto legalmente con gli oppiacei durante un intervento chirurgico. Dispongo un autorizzazione eccezionale da parte dell'Ufficio federale della Sanità Pubblica da Berna, la prescrizione medica per la canapa medica, nella diagnosi nurologico di spasmi muscolari e irrequieti alle gambe; Restless Leg Syndrom. La mia è una semplice ricetta magistrale con tintura di canapa 2.5 % mg/THC e 5 % mg CBD, presa 2 x al giorno. Ho fallito con molti farmaci ed è questo che sono libero dalle porcherie delle farmaindustrie. Tra il THC e gli oppiacei ci sono naturalmente grandi differenze e di dipendenza differente. Il THC ha quei effetti simili a sonnifero naturale come il Baldrian prima di addormentarsi come un angioletto. Mentre negli oppioidi, gli effetti sono opposti con nausea, vomito e il prurito alla pelle.
Stefano Fehr 3 sett fa su fb
Nunzia Conte Iorio, al di là del pensiero contrario rispetto, ma non condivido la sua contrarietà, dato che nolentemente e forse senza saperlo siamo stati lavati il cervello dagli americani già dagli anni 30'. A chi dobbiamo rivolgerci e chi è responsabile del proibizionismo americano dopo l'alcol con Al Capone ? La persona in questione era Harry. J Anslinger, Ministro del Dipartimento del tesoro e Responsabile della Federal Bureau on Narcotics dal 1930 al 1963.
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Faby Dessy se non capisce fa niente ho l'artrosi alle mani e sbaglio tasti.ma non te ne fare un proplema io parlo al link buona serata
Nunzia Conte Iorio 3 sett fa su fb
Stefano Fehr il mio pensiero resta.
Stefano Fehr 3 sett fa su fb
Se il pensiero resta w gli USA in Mafia Style, brainwash 😓 La mia era ironica, ma se continuamo ad essere puritani tra qualche anno saremo alla frutta 😑
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-23 18:12:28 | 91.208.130.87