Keystone
Juncker sollecita un rapido riscontro da Berna.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Eventi? Può entrare chi è vaccinato...e chi si fa testare
Oltre a chi è vaccinato potrebbe partecipare ai futuri eventi anche chi accetta di fare un test rapido all'ingresso
ZURIGO
6 ore
Legge anti-burqa, ecco perché ha vinto il sì
Oltre all'elettorato dell'UDC, anche la maggioranza del PLR ha approvato l'iniziativa.
SVIZZERA
8 ore
«Non è stato un voto contro i musulmani»
Sconfessato in due temi su tre, il Consiglio federale ha commentato i risultati di questa domenica di voto.
SVIZZERA
8 ore
Le votazioni cantonali in un colpo d'occhio
Non solo federali: i cittadini di sei cantoni si sono recati alle urne anche per esprimersi su temi locali.
SVIZZERA
9 ore
Sì all'iniziativa anti-burqa e all'accordo con l'Indonesia, no all'E-ID
Gli svizzeri hanno approvato entrambi gli oggetti federali "di misura". Nettamente respinta l'identità elettronica
BERNA
9 ore
Burqa: arriva la denuncia di Amnesty
Per l'ong si tratta di discriminazione dei musulmani
SVIZZERA
10 ore
78 giornaliste scrivono alla direzione di Tamedia
Le dipendenti deplorano di essere «ostacolate, rimproverate e pagate meno».
LE REAZIONI
12 ore
Economiesuisse: «Avremmo preferito un sì più chiaro»
L'accordo di libero scambio con l'Indonesia è stato promosso dal popolo, ma di strettissima misura.
LE REAZIONI
12 ore
Il Consiglio centrale islamico: «L'islamofobia ora è ancorata nella Costituzione»
L'approvazione dell'iniziativa sul divieto di dissimulare il volto non va giù ai Verdi Liberali: «Andremo a Strasburgo»
LE REAZIONI
12 ore
«Il no alla legge E-ID è un sì all'identificazione gestita dallo stato»
Il popolo ha sonoramente bocciato la legge federale sui servizi d'identificazione elettronica.
GINEVRA
13 ore
Gli ecologisti sperano nel raddoppio a Ginevra
La verde Fabienne Fischer è ampiamente in testa oggi nel primo turno delle elezioni suppletive al Consiglio di Stato.
ZURIGO
13 ore
Verso il sì ai "detective sociali" e alla nazionalità di autori e vittime di reati
La maggioranza a sostegno dei due temi cari all'UDC è solida
GRIGIONI
15 ore
Niente diritto di voto agli stranieri a St. Moritz
La votazione odierna è stata preceduta da un vivace scambio di opinioni tra oppositori e sostenitori
SVIZZERA
11.06.2019 - 17:230

Accordo quadro, Juncker: «Aperto a chiarire tutti i dubbi»

Dopo la lettera ricevuta venerdì, il presidente della Commissione europea si è detto pronto a discutere con il Consiglio federale i tre punti critici dell'Accordo istituzionale tra Svizzera e Ue

BERNA - Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker è pronto a discutere con il Consiglio federale i tre punti critici dell'Accordo istituzionale tra Svizzera e Ue.

Venerdì scorso il governo elvetico ha deciso di non firmare l'accordo quadro, chiedendo in una lettera indirizzata a Juncker alcuni chiarimenti su protezione dei lavoratori, aiuti di Stato e direttiva sulla cittadinanza europea.

Oggi il presidente della Commissione europea ha preso posizione sul contenuto della missiva. Nella lettera Juncker vede «un passo in avanti positivo, che permetterebbe di firmare questo importante accordo il più presto possibile», scrive il politico lussemburghese nella sua risposta al presidente della Confederazione Ueli Maurer.

Juncker si dice disposto a discutere in merito ad alcuni chiarimenti, elaborando se necessario dichiarazioni supplementari, ma sollecita un rapido riscontro da parte del Consiglio federale. L'Ue «nei prossimi giorni» è a disposizione della Svizzera per i colloqui, sottolinea il presidente della commissione europea, chiedendo inoltre che venga fissato un calendario serrato.

Nonostante la volontà di «dissipare tutti i dubbi», Juncker ribadisce però chiaramente che l'accordo non verrà rinegoziato. La Confederazione, aggiunge, deve capire che le sue richieste «nel contesto politico attuale» sono difficili per l'Ue.

Nella riunione del prossimo 18 giugno, scrive ancora l'ex premier lussemburghese, la commissione europea intende fare una valutazione globale delle relazioni tra Svizzera e Ue.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Zico 1 anno fa su tio
voleva dire che appena si depanano i fumi dell'alcol sarà in grado di vederci chiaro. appena gli passa la sbornia gli comunicano che ci sono state le elezioni UE e che a breve conterà come il due di picche quando la briscola è cuori.
roma 1 anno fa su tio
...mi sa che Juncker non si è accorto che nella UE ci sono state le elezioni...
Galium 1 anno fa su tio
Hai perfettamente ragione. Tieni però conto che i commenti su questo blog provengono soprattutto da haters che attribuiscono alla UE tutte le colpe possibili, senza rendersi conto che la Svizzera non si trova nei Caraibi, ma in mezzo all'Europa, e che la sua economia è strettamente collegata agli Stati che la compongono. In ogni caso sono convinto che la linea del successore di Juncker non sarà molto diversa.
MIM 1 anno fa su tio
@Galium I commenti come i tuoi invece denotano una totale sudditanza a maestranze estere e sottovaluta la potenza del proprio paese. La CH esisteva prima dei bilaterali e continuerà ad esistere. Non siamo un'isola, ma piuttosto un faro. La linea che applicherà Bruxelles del "dopojunker" sarà completamente diversa. La sinistra ha perso il potere e questo fa prevedere (a chi mastica un pochino di politica) che le cose cambieranno, specialmente nei rapporti con CH e GB. Junker ha fretta, ovvio, ma ha già perso. E con lui chi lo sostiene.
El Jardinero 1 anno fa su tio
@Galium Oooooh finalmente un commento serio in mezzo a tanta spazzatura ! Forza UE
MIM 1 anno fa su tio
Chiarire i dubbi? Guardati i risultati delle elezioni Ciunker, sta tutta lì la spiegazione. Sei stato licenziato, renditene conto.
Zarco 1 anno fa su tio
Certo che l’Ue , solo per affidarsi a questo squallido personaggio, è già screditata!!!!!!pori num
Zarco 1 anno fa su tio
Da questo , per convincerlo dicono che ci vuole un buon Merlot!!!!!
Zarco 1 anno fa su tio
@Zarco Anche aceto va bene ! tutto gli aggrada , basta che non sia analcolico!!!!!
pontsort 1 anno fa su tio
In poche parole si offre di spiegare a chi proprio non vuole capirla che lui la vaselina non la usa
Tony15 1 anno fa su tio
Sctrozza quint Alcolizzato,essere inutile
roma 1 anno fa su tio
...beh, prima di NON firmare un chiarimento ci vuole.
El Jardinero 1 anno fa su tio
Bravo Jean Claude contribuisci a dare un po' di civiltà ! FORZA UE.
bobà 1 anno fa su tio
meno accordi si fanno con quel ciucaton meglio è Aspettiamo che finisca il suo ciclo e poi ridiscuteremo
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-08 03:29:13 | 91.208.130.85