Keystone (archivio)
Il parlamento cantonale si è espresso con 71 voti contro 64 e 8 astenuti.
BERNA
05.06.2019 - 17:480

Uffici postali, chiesta una moratoria contro la chiusura

Il Gran Consiglio bernese ha adottato oggi una mozione chiedendo l'intervento dell'esecutivo cantonale

BERNA - Il Gran Consiglio bernese vuole che il governo cantonale si opponga con maggiore fermezza alla chiusura degli uffici postali. Ha adottato oggi, con 71 voti contro 64 e 8 astenuti, una mozione in tal senso di una deputata del PLR.

L'esecutivo dovrà intervenire presso la Confederazione affinché imponga al gigante giallo una moratoria sulla chiusura degli uffici nel cantone, tenendo conto delle regioni rurali, ha spiegato la deputata liberale-radicale del Giura bernese Virginie Heyer.

Il governo raccomandava invece di respingere l'atto parlamentare, ritenendo che non spetti a un governo cantonale intervenire presso le autorità federali sulla questione della trasformazione degli uffici postali. Inoltre, il consiglio di Stato bernese ha ricordato invano che la Confederazione non esercita alcuna influenza sugli affari operativi della Posta.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-26 18:55:52 | 91.208.130.85