KEYSTONE/KPAUS KPAPA KPPA (SAMUEL GOLAY)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GINEVRA
4 min
«Solo insieme l'umanità riuscirà ad affrontare le sfide del futuro»
SVIZZERIA
29 min
Gli automobilisti svizzeri sono molto restii a cambiare assicurazione
SVIZZERA
39 min
Donazione di sperma: «Ora si può sapere chi è il padre»
SVIZZERA
1 ora
Il candidato più vecchio ha 88 anni, il più giovane... 17!
SVIZZERA
2 ore
Raccolte in meno di 5 mesi le firme per i ghiacciai
SVIZZERA
2 ore
Più soldi per promuovere lo sport
SVIZZERA
3 ore
Roche si dice pronta a compensare le perdite causate dai biosimilari
SVIZZERA
3 ore
Scorie radioattive, autorizzate le perforazioni nel Giura
ARGOVIA
4 ore
A 18 anni perde la vita sulla moto
SVIZZERA
4 ore
Gli allievi maschi svantaggiati dalla scuola svizzera?
SVIZZERA
4 ore
Ed infine (non) arrivano... i droni
SVIZZERA
4 ore
BNS: averi a vista aumentati di 0,8 miliardi di franchi
SVIZZERA
5 ore
Salt: nessuna fretta nella realizzazione della rete 5G
SVIZZERA
5 ore
Basta con la libera circolazione? Dibattiti "accesi" a Berna
ZURIGO
5 ore
Pestati brutalmente da cinque persone «perché siete gay»
SVIZZERA
04.06.2019 - 11:170

Pompeo: «Svizzeri attenti ad avvicinarvi alla Cina»

Il segretario di Stato statunitense è preoccupato: «L'apertura economica della Cina non è stata seguita da cambiamenti politici»

ZURIGO - Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha messo in guardia la Svizzera sui rischi di un avvicinamento alla Cina: c'è il pericolo che essa un giorno abbia in mano elementi strutturali dell'economia mondiale che non riflettano più i valori occidentali, avverte.

In un'intervista pubblicata oggi dalla "Neue Zürcher Zeitung", il ministro degli esteri degli Stati Uniti - il primo dopo circa vent'anni ad arrivare in Svizzera per una visita di lavoro, da poco conclusasi - dice che la Confederazione dovrebbe tenere gli occhi bene aperti sull'atteggiamento della Cina.

L'ex capo della CIA sottolinea che l'apertura economica della Cina non è stata seguita da cambiamenti politici. «Se la Cina vi offre la tecnologia dell'informazione, dovete essere coscienti che il produttore è controllato da membri del Partito Comunista». Ed è importante avere ben presenti queste profonde relazioni, aggiunge Pompeo.

In Svizzera - continua - la gente pensa di realizzare un profitto vendendo un prodotto competitivo. Mentre per i cinesi si tratta di abbinare il potere economico a quello politico. La Cina entra in scena in piccoli Paesi, utilizza prestiti statali agevolati e poi usa il suo potere economico per guadagnare influenza politica. Acquisire influenza politica grazie al potere economico non è il modo di agire dell'Occidente, sottolinea.

Secondo il Segretario di Stato americano, gli svizzeri danno grande importanza alla tutela della privacy, ma se utilizzano la tecnologia cinese trasmettono le loro informazioni direttamente al Partito Comunista Cinese. «Non c'è nessuna sfera privata», ammonisce Pompeo.

L'avvertimento si riferisce in particolare al gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei, che l'amministrazione di Donald Trump ha inserito in una lista di aziende sospette a cui è vietata la vendita di apparecchiature tecnologiche.

Diversi gruppi, fra i quali Google, hanno reagito immediatamente interrompendo alcuni legami con Huawei. A differenza di operatori del settore giapponesi e britannici, quelli svizzeri non intendono invece rompere con il produttore cinese.

Commenti
 
shooter01 3 mesi fa su tio
meglio la cina della UE . Pompa pompeo
pillola rossa 3 mesi fa su tio
Mike, attento al lattante capriccioso. C'è il pericolo che prima o poi trovi un portaborse più confacente.
guajiro 3 mesi fa su tio
forse dimentichi che agli usa abbiamo già dato tutto!! e non solo i soldi ogni dato confidenziale è da anni che è in mano loro e non dei cinesi
seo56 3 mesi fa su tio
Ha ragione, mai fidarsi dei comunisti, dittatori e criminali
lo spiaggiato 3 mesi fa su tio
@seo56 dice colui che compra solo smartphone cinesi... aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha aha
Thor61 3 mesi fa su tio
@lo spiaggiato Certo che anche farsi fare i conti della confederazione da una società americana invece rende meglio la questione?!? La differenza è che agli USA interessano solo i tuoi soldi, i cinesi vogliono TUTTO non solo i soldi.
sedelin 3 mesi fa su tio
ficcanaso!
roma 3 mesi fa su tio
...uomo avvisato...mezzo salvato
guajiro 3 mesi fa su tio
Certo invece che fidarsi dei super dittatori destroidi e fascisti americani questi si!! bravi!!
Thor61 3 mesi fa su tio
@guajiro La differenza è che agli USA interessano solo i tuoi soldi, i cinesi vogliono TUTTO non solo i soldi.
Spirito1 3 mesi fa su tio
Mai fidarsi dei comunisti! Commerciare e fare affari si può.. ma tenere le giuste distanze con i dittatori, specialmente di sinistra! I peggiori!
marco17 3 mesi fa su tio
Meglio i Cinesi del Ti-cinese che ci ritroviamo in Consiglio federale. Aspettiamo l'interpellanza - che non verrà mai - del cons. naz. Quadri su questa inqualificabile ingerenza dell'imperialismo americano nella politica svizzera.
Thor61 3 mesi fa su tio
@marco17 A solo consigliato, non ha obbligato nessuno!
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-16 15:23:44 | 91.208.130.87