Depositphotos (archivio)
La votazione sull'iniziativa PPD è stata annullata dal TF a causa di un errore nel numero di coppie interessate dalla modifica costituzionale.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
03.06.2019 - 17:590

Imposizione delle coppie sposate: ci sono 3 scenari

La bozza delle possibilità è stata illustrata agli uffici presidenziali delle due Camere. Possibile il ritorno alle urne senza passare dal Parlamento

BERNA - Dopo l'annullamento del voto sull'iniziativa popolare del PPD contro la penalizzazione fiscale del matrimonio da parte del Tribunale federale, il Cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr ha abbozzato tre possibili scenari sul da farsi, illustrandoli agli uffici presidenziali dei due rami del Parlamento.

Prima di avviare qualsiasi misura, il Consiglio federale ha atteso la spiegazione scritta dei motivi che hanno spinto i giudici di Losanna ad annullare la consultazione. Le motivazioni sono state pubblicate venerdì scorso, ha spiegato oggi il Presidente del Consiglio degli Stati Jean-René Fournier (PPD/VS) all'apertura della sessione estiva.

Tre scenari - Una possibilità sarebbe quella di ripetere la votazione senza passare per il Parlamento. Secondo scenario: il Consiglio federale adotta un messaggio complementare al progetto presentato l'anno scorso e ora pendente davanti alla Commissione dell'economia e dei tributi degli Stati.

Il progetto prevede che l'imposta federale diretta sia calcolata prima secondo l'attuale aliquota di tassazione comune e poi come se si trattasse di due conviventi. Alla fine, si applicherebbe l'imposizione più bassa, procedura che dovrebbe eliminare un'eventuale penalizzazione delle coppie sposate. I conviventi con figli sarebbero invece maggiormente tassati.

Testo del PPD - L'ultima possibilità consiste nel riavviare dall'inizio la procedura di esame dell'iniziativa PPD. Il testo mira a combattere la discriminazione fiscale nei confronti delle coppie sposate. Il forte aumento dell'imposta federale diretta (IED) mette i coniugi in una posizione di svantaggio rispetto ai conviventi, che non sono tassati congiuntamente. La differenza ammissibile è stata fissata dal Tribunale federale al 10% nel 1984.

Il testo mira anche ad eliminare le disuguaglianze nelle assicurazioni sociali. Ciò riguarda, ad esempio, l'AVS. Attualmente i coniugi in pensione hanno diritto a una rendita congiunta limitata al 150%, mentre i conviventi ricevono ciascuno la pensione completa.

Infine, l'iniziativa specifica che il matrimonio è l'unione duratura di un uomo e di una donna, definizione in contrasto col progetto in discussione sull'apertura del matrimonio alle coppie omosessuali.

Aspettative - L'Ufficio presidenziale del Consiglio degli Stati ha espresso diversi desideri, ha spiegato Fournier. I promotori dell'iniziativa devono poter dire se intendono mantenere oppure ritirare il testo. "Dobbiamo ripristinare la fiducia del popolo", ha sottolineato il "senatore" vallesano. Il Consiglio federale è da parte sua tenuto a garantire che in futuro le informazioni siano corrette e affidabili.

La votazione sull'iniziativa PPD è stata annullata dal TF a causa di un errore nel numero di coppie interessate dalla modifica costituzionale. Il Consiglio federale aveva parlato di circa 80 mila coppie sposate con due redditi penalizzate dal sistema attuale. La cifra effettiva, rivelata due anni, è invece di 454 mila coppie.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-15 00:28:34 | 91.208.130.89