Keystone (archivio)
Schneider-Ammann, l'artefice dell'intesa
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
27 min
Gara di palloni aerostatici: doppia vittoria per gli svizzeri
SAN GALLO
1 ora
Swisscom: morto l'ex presidente del cda Markus Rauh
LUCERNA
1 ora
Aggredisce un agente col coltello, viene abbattuto dal taser
LUCERNA
2 ore
Proteste per il latte davanti alla Emmi
ZURIGO
2 ore
Un'auto scende le scale della stazione, tra lo stupore dei presenti
SVIZZERA
2 ore
Finanziamento dei partiti: serve più trasparenza
GERMANIA
2 ore
J. Safra Sarasin querela AIG
SVIZZERA
3 ore
Turismo: in crescita le vacanze autunnali
SVIZZERA
4 ore
Il Consiglio nazionale in breve
ZURIGO
4 ore
L'intervento rarissimo che ha salvato la vita al piccolo Fabian
SVITTO
4 ore
Contadino cade in una vasca di liquame e muore
SVIZZERA
4 ore
Codice stradale troppo severo, si corre ai ripari
ZURIGO
4 ore
Commessa da 143 milioni per Implenia
GRIGIONI
4 ore
Un colpo di sonno e lo schianto
SVIZZERA
5 ore
Allevamento intensivo, depositate oltre 100mila firme
SVIZZERA
22.05.2019 - 11:400

Il libero scambio con l'Indonesia pronto per il Parlamento

Grazie all'intesa, firmata in dicembre Dall'allora consigliere federale Johann Schneider-Ammann, il 98% delle esportazioni elvetiche saranno esentate a medio termine dai dazi doganali

BERNA - L'accordo di libero scambio con l'Indonesia, negoziato dalla Svizzera per conto dell'Associazione europea di libero scambio (AELS), è pronto per l'esame parlamentare: il Consiglio federale ha licenziato oggi il relativo messaggio. Grazie all'intesa, firmata in dicembre a Giacarta dall'allora consigliere federale Johann Schneider-Ammann, il 98% delle esportazioni elvetiche saranno esentate a medio termine dai dazi doganali.

Durante i negoziati ha fatto parecchio discutere in Svizzera la questione relativa all'olio di palma. Questo prodotto è controverso dal punto di vista ecologico e rappresenta una concorrenza per l'olio di colza nostrano.

Al momento della firma dell'accordo, il Consiglio federale aveva sottolineato come Berna accorderà all'olio di palma sconti doganali «compatibili con il mercato nel quadro di contingenti che non mettono a rischio la produzione interna di oli vegetali».

L'accordo prevede anche impegni relativi al rispetto di convenzioni multilaterali in materia di lavoro e ambiente, e una disposizione specifica intesa a garantire una produzione sostenibile dell'olio vegetale scambiato, che concerne di fatto l'olio di palma.

Il trattato prevede inoltre disposizioni in materia di investimenti, protezione della proprietà intellettuale, eliminazione di ostacoli non tariffari al commercio - anche per quanto riguarda le misure sanitarie e fitosanitarie -, concorrenza, agevolazione degli scambi, commercio e sviluppo sostenibile nonché cooperazione economica.

Con un volume commerciale di circa 830 milioni di franchi all'anno (esclusi metalli preziosi, pietre preziose e semipreziose, oggetti d'arte e di antiquariato), l'Indonesia - 260 milioni di abitanti - è uno dei principali partner economici della Svizzera nell'Asia sudorientale. Alla fine del 2016 la Banca nazionale svizzera registrava un volume di investimenti diretti svizzeri in Indonesia pari a 6,9 miliardi di franchi.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-17 19:21:23 | 91.208.130.85