Keystone
Il lancio delle iniziative davanti a Palazzo federale
SVIZZERA
26.03.2019 - 11:000

Doppia iniziativa per salvare natura e paesaggio

Le quattro organizzazioni ambientaliste che le hanno lanciate avranno tempo fino al 26 settembre 2020 per raccogliere le 100'000 firme necessarie

BERNA - La salvaguardia della biodiversità e la protezione del paesaggio devono esser meglio ancorate nella Costituzione. Quattro organizzazioni ambientaliste hanno lanciato oggi una doppia iniziativa sul tema e avranno tempo fino al 26 settembre 2020 per raccogliere le 100'000 firme necessarie.

Pro Natura, BirdLife Svizzera, Heimatschutz Svizzera e Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio giudicano la situazione nella Confederazione allarmante: la natura non sta bene e il mondo politico resta indifferente. Le organizzazioni hanno quindi concepito due iniziative, una sulla biodiversità e una sulla cementificazione del paesaggio.

A loro dire, è giunto il tempo di mandare un segnale forte per attirare l'attenzione del pubblico sulla protezione di natura e paesaggio, piazzando il tema al centro dell'agenda politica. Il Parlamento, in questi ultimi anni, ha indebolito la protezione del patrimonio costruito e del paesaggio, secondo gli iniziativisti.

L'anno scorso, oltre 2000 nuove costruzioni hanno visto la luce al di fuori delle zone edificabili, di queste 400 erano alloggi. La seconda tappa della revisione della legge sulla pianificazione del territorio presentata dal Consiglio federale alla fine dell'anno scorso non va abbastanza lontano. Servono prescrizioni chiare sulle costruzioni fuori dalle zone edificabili.

Quanto alla seconda iniziativa, le associazioni chiedono a Confederazione e Cantoni di assicurare e rafforzare la biodiversità in Svizzera. L'obiettivo è quello di garantire i fondi e le superfici necessari a raggiungere lo scopo. Il piano d'azione del governo, secondo gli iniziativisti, contiene infatti gravi lacune.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-27 07:54:25 | 91.208.130.85