Keystone (archivio)
Primo partito rimane il PLR, che guadagna un seggio e sale a 24
APPENZELLO ESTERNO
17.03.2019 - 19:460

Batosta anche in Gran Consiglio per l'UDC

Pesante sconfitta per il partito che ha perso 5 seggi. Un doppio schiaffo dopo la bocciatura dell'ex sindaco di Herisau

HERISAU - Pesante sconfitta dell'UDC alle elezioni del parlamento cantonale di Appenzello esterno: il partito perde 5 dei 12 seggi che aveva finora e rimane con 7. A trarne profitto è soprattutto il cospicuo gruppo dei senza partito (Parteiunabhängigen, PU), che guadagna 4 seggi e sale a 19. Primo partito rimane il PLR, che guadagna un seggio e passa a 24.

Il Partito socialista mantiene i suoi 9 deputati nel parlamento cantonale di 65. Il PPD ne perde 2 è scende a 3, mentre il Partito evengelico PEV ne guadagna 1 e sale a 2. Infine entra nel Gran Consiglio con un deputato una formazione denominata "Blickpunkt Speicher".

Il capoluogo Herisau elegge i suoi 19 deputati con il sistema proporzionale, mentre per gli altri 19 comuni vige il sistema maggioritario.

Nel piccolo cantone (55'000 abitanti) della Svizzera orientale erano in programma oggi anche le elezioni comunali. A Herisau l'UDC ha preso un doppio schiaffo: oltre a perdere due dei suoi seggi nel parlamento cantonale si è vista bocciare anche il sindaco Renzo Andreani, che non è stato riconfermato. Nuovo sindaco del comune di circa 16'000 abitanti sarà Kurt Geser, senza partito, che ha ottenuto 1840 preferenze, mentre ad Andreani sono andate 1564 schede.

In una prima presa di posizione il politico UDC, che era alla testa del comune dal 2014, si è detto «completamente sorpreso e profondamente deluso». Andreani ha promesso che ora analizzerà il risultato e penserà a cosa fare nel futuro.

Il governo di Appenzello esterno era già stato rinnovato domenica 10 febbraio senza sorprese. Nell'esecutivo, tutto maschile, sono entrati Hansueli Retegger dell'UDC e Yves Noël Balmer del PS, al posto di due rappresentanti dei medesimi partiti che si sono ritirati per motivi d'età. La ripartizione dei seggi è rimasta la seguente: 2 PLR, 1 UDC, 1 PS e 1 indipendente. Dal 2017, quando si è ritirata la rappresentante del PLR Marianne Koller, non c'è più una donna nell'esecutivo cantonale.

Il numero di poltrone nel governo di Appenzello Esterno è stato ridotto quattro anni fa da 7 a 5, in seguito a una riforma costituzionale che aveva inoltre imposto ai consiglieri di Stato un'attività a tempo pieno.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 1 anno fa su tio
L'inno di Bruxelles, sarà lo Jodel ;-))
Galium 1 anno fa su tio
Bravi appenzellesi! No all'isolazionismo e al sovranismo che minacciano il benessere della Svizzera
Danny50 1 anno fa su tio
Oramai questi cantoni in Svizzera interna hanno venduto l’anima agli eurotossici e aiuteranno attivamente alla svendita della Svizzera che come disse Geddafi è un prolungamento di Italia, Francia e Germania.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-30 07:46:12 | 91.208.130.85