Keystone
GINEVRA
12.02.2019 - 15:070

Premi di cassa malati, la sinistra chiede il rinvio della votazione

PS, Verdi e Ensemble à Gauche denunciano la precipitazione con la quale il Consiglio di Stato ha chiamato la popolazione alle urne

GINEVRA - I partiti della sinistra ginevrina vogliono ritirare due oggetti dal programma delle votazioni cantonali del prossimo 19 maggio. Si tratta della loro iniziativa per limitare l'onere dei premi di cassa malattia e del controprogetto ad esso legata.

PS, Verdi e Ensemble à Gauche denunciano la precipitazione con la quale il Consiglio di Stato ha chiamato la popolazione alle urne. A loro avviso, il controprogetto è stato modificato all'ultimo momento dal governo in occasione del voto in parlamento di fine gennaio ed è stata concessa una sola settimana per esaminare il testo.

Il comitato d'iniziativa ha comunicato di essersi rivolto alla Camera costituzionale della Corte di giustizia per chiedere il rinvio della votazione. Le strette tempistiche sul dossier sono infatti "anti-democratiche", indica in una nota.

L'iniziativa vuole fissare i premi dell'assicurazione al massimo al 10% del reddito a disposizione delle famiglie. Secondo i ricorrenti, la fretta dell'esecutivo ginevrino è dovuta alla riforma cantonale sulla fiscalità delle imprese, a sua volta in votazione il 19 maggio. Il controprogetto presentato sarebbe una sorta di misura di compensazione sociale.

Non esiste però alcun legame giuridico tra i due oggetti, rileva il comitato d'iniziativa. L'atteggiamento del Consiglio di Stato indurrebbe dunque l'elettore in errore, facendogli credere che per ottenere la riforma sulla cassa malattia deve anche essere d'accordo con quella sull'imposizione delle imprese.

Il progetto che il governo oppone all'iniziativa sulla cassa malattia prevede 186 milioni di franchi per aiutare i cittadini a pagare i loro premi. Il ceto medio sarebbe dunque più sostenuto dallo Stato di quanto accade ora. L'esecutivo cantonale privilegia questa soluzione perché ritiene che il testo lanciato dalla sinistra genererebbe costi eccessivi.

Il programma delle votazioni del 19 maggio è minacciato da un altro ricorso. Ensemble à Gauche contesta la possibilità che sarà lasciata agli elettori di decidere fra due leggi contraddittorie sulla ricapitalizzazione della Cassa di previdenza del Cantone di Ginevra (CPEG) grazie a una domanda sussidiaria.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 11:06:12 | 91.208.130.86