Keystone
SVIZZERA
21.12.2018 - 08:200

Iniziativa sugli insediamenti, è avanti il Sì

Dal primo sondaggio realizzato dall'istituto gfs.bern emerge che il 63% degli svizzeri si dice abbastanza o molto favorevole all'iniziativa sulla quale si voterà il 10 febbraio

BERNA - Il 63% degli svizzeri si dice abbastanza o molto favorevole all'iniziativa contro la dispersione degli insediamenti, in votazione il prossimo 10 febbraio. È quanto emerge dal primo sondaggio realizzato dall'istituto gfs.bern per conto della SSR.

Sono soprattutto gli elettori di Verdi (87%) e PS (76%) ad approvare il testo: non si tratta affatto di una sorpresa, dato che a promuoverlo è stata la sezione giovanile del partito ecologista. L'iniziativa comunque riscuote un certo successo anche nel campo dell'UDC (65%) e in quello dei Verdi liberali (61%). I più scettici sono i sostenitori di PPD e PLR, indica l'inchiesta divulgata oggi.

Contenute le differenze regionali: gli svizzero tedeschi (65%) sono un po' più convinti di romandi e italofoni (entrambi al 58%). Per i favorevoli, la dispersione degli insediamenti sfigura il paesaggio elvetico e danneggia le generazioni future. Stando agli oppositori invece, la Legge sulla pianificazione del territorio (LPT), votata nel 2013, permette già di lottare efficacemente contro gli abusi in questo ambito.

L'istituto tiene tuttavia a precisare che, a così tanto tempo di distanza dallo scrutinio, lo stadio di formazione dell'opinione è ancora embrionale e dunque i risultati sono destinati a cambiare. Nonostante l'esito del primo sondaggio, gfs.bern considera probabile il rifiuto dell'iniziativa.

Il testo, denominato "Fermare la dispersione degli insediamenti - per uno sviluppo insediativo sostenibile", sarà l'unico a livello federale sul quale i cittadini saranno chiamati alle urne in febbraio. Esso intende vietare la creazione di nuove zone edificabili, eccetto nel caso in cui venga messa a disposizione una nuova superficie di dimensioni almeno equivalenti. Consiglio federale e parlamento ne raccomandano la bocciatura, giudicando la proposta dei Giovani Verdi troppo ambiziosa.

Il sondaggio SSR è stato effettuato tra il 4 e il 13 dicembre per telefono e online interrogando 3028 persone. Il margine di errore è di 2,9 punti percentuali.

Partecipa al sondaggio Tamedia

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Esse 1 anno fa su tio
Non mi esprimo in merito prima di averci pensato ma quando leggo "Stando agli oppositori invece, la Legge sulla pianificazione del territorio (LPT), votata nel 2013, permette già di lottare efficacemente contro gli abusi in questo ambito." e penso a come abbiamo conciato il nostro cantone negli ultimi 5 anni mi vien da ridere :-)) ... :-(
sedelin 1 anno fa su tio
@Esse esatto!
volabas 1 anno fa su tio
Tato 50, hai perfettamente ragione, ci stiamo quasi sicuramente tirandoci una " mazotada" sui cosidetti
Tato50 1 anno fa su tio
Ridiamoci una martellata sugli zebedei, come con l'iniziativa Weber che adesso tutti vorrebbero cambiare ;-((
gmogi 1 anno fa su tio
Adesso che si sono fatti un idea dell’andazzo le lobby sanno se devono investire o no in campagne per indirizzare i voti
pontsort 1 anno fa su tio
Tanto questi sondaggi servono solo a fare qualcosa da scrivere ai giornali, perché in quanto a credibilità sono carenti. Se poi per una volta ci azzeccano tanto meglio
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-24 11:11:15 | 91.208.130.87