Ti Press
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Via la cittadinanza ad una 30enne radicalizzata
La SEM ha avviato la procedura. La donna, attualmente si troverebbe in Siria, è sospettata di aver svolto attività legate al terrorismo nel Paese
BASILEA CITTÀ
1 ora
Il Parlamento cantonale chiede un congedo parentale di 24 settimane
Luce verde ad una mozione del Partito socialista. La misura andrebbe ad aggiungersi all'attuale congedo maternità
SVIZZERA
2 ore
Violentò donne e bambini, ora chiede il suicidio assistito
Negli anni '70 e '80 Peter Vogt ha violentato oltre una decina di donne e bambini. Ora vorrebbe farla finita, ma sul caso si stanno chinando le autorità
SVIZZERA / ITALIA
2 ore
«Mi hanno rapita e uno ha allungato le mani»
Un «racconto da brividi» quello fornito dalla svizzera, prima scomparsa e poi ritrovata ad Agrigento. Si sospetta la violenza sessuale, ma è da verificare l'attendibilità della giovane
ZURIGO
3 ore
Carlos ha colpito ancora, secondini e detenuti
Il giovane delinquente zurighese verrà processato settimana prossima per una serie di episodi - almeno 19 - avvenuti in carcere
BASILEA CITTÀ
4 ore
Cade dalla bici e viene travolto da un camion
La vittima è un anziano non ancora identificato. Stava procedendo sulla Austrasse fra i binari del tram e una serie di veicoli posteggiati sul lato destro della strada
SVIZZERA
4 ore
Monica Duca Widmer presidente del nuovo cda della RUAG
Oltre alla ticinese, ne faranno parte Monika Krüsi Schädle e Ariane Richter Merz. A loro si aggiungono Nicolas Perrin per la MRO Svizzera e Remo Lütolf per la RUAG International
BASILEA CITTÀ
4 ore
Sì al taglio dell'imposizione dei dividendi
Il Gran consiglio di Basilea Città ha approvato una mozione che chiede di sottoporre a tassazione i redditi in questione solo nella misura del 60%, contro l'80% appena deciso
BERNA
4 ore
Pascal Strupler lascia la direzione dell'UFSP
Berset è ora alla ricerca di un nuovo capoufficio. Il posto sarà messo a concorso
SVIZZERA
5 ore
Vendemmia, poca uva in Romandia
Le quote di produzione fissate - inferiori a quelle dell'anno scorso, una misura volta a evitare un calo dei prezzi - non sono state raggiunte. La qualità però dovrebbe essere buona
VAUD / ZURIGO
6 ore
Aggredì un'operatrice con una roncola: pena confermata
La 38enne ivoriana dovrà scontrare 18 anni. Il fatto avvenne in un centro per richiedenti asilo di Embrach nel 2015
GINEVRA
6 ore
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
7 ore
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
7 ore
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
8 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
SVIZZERA
12.12.2018 - 15:340

Gli Stati e l'Assemblea federale in breve

Numerose le trattande odierne a Palazzo federale

BERNA - Nel corso della sua seduta, il Consiglio degli Stati ha:

- PREVENTIVO 2019: ribadito il suo rifiuto di privare il Controllo federale delle finanze di 2 milioni di franchi nell'ambito dell'esame del Preventivo 2019 della Confederazione. Per sbrogliare la matassa sarà quindi necessaria una conferenza di conciliazione. Se le due Camere non riuscissero a mettersi d'accordo, prevarrà la soluzione meno onerosa;

- TRIBUNALE PENALE FEDERALE: adottato - dopo il Nazionale - una modifica d'ordinanza che consente di aumentare gli effettivi della Corte d'appello del Tribunale penale federale (TPF). Attualmente sono previsti due posti a tempo pieno, passeranno a tre. Dopo le procedure abituali, sono stati eletti un giudice germanofono all'80% e una giudice italofona al 50%. Ma, a causa della mancanza di candidati sufficientemente competenti, non è ancora stato designato alcun giudice di lingua madre francese per il 70% restante. Questo posto sarà ora offerto al 100%;

- CONTRIBUTI A STATI MEMBRI UE: rivisto - con 41 voti a 2 - la legge sull'asilo affinché il Consiglio federale possa destinare i 190 milioni di franchi previsti (su 1,3 miliardi in totale per il Contributo di coesione all'Ue) al finanziamento delle misure migratorie. Il dossier va al Nazionale;

- DIRITTO DI FILIAZIONE: approvato tacitamente un postulato della Commissione degli affari giuridici che chiede di verificare se il diritto in materia di filiazione sia ancora al passo con i tempi. Il Consiglio federale dovrà studiare la possibilità di una riforma e, se del caso, sottoporre raccomandazioni al Parlamento. Per il momento non si vuole rimettere in discussione i divieti della donazione di ovuli e di embrioni nonché della maternità surrogata;

- STATUTO DI RIFUGIATI: accolto - tacitamente - un postulato di Damian Müller (PLR/LU) che chiede al Consiglio federale di elaborare in un rapporto possibili modifiche della Convenzione di Ginevra del 1951 sullo statuto dei rifugiati. Secondo il "senatore" lucernese, tale convenzione non corrisponde più alla realtà odierna. Anche il Consiglio federale, per bocca di Simonetta Sommaruga, si è detta d'accordo con la proposta per dissipare eventuali malintesi;

- COSTI DELLA SALUTE: respinto tacitamente una mozione del consigliere nazionale Heinz Brand (UDC/GR) che chiedeva di allestire un piano direttore per ridurre i costi della salute a lungo termine. Secondo il grigionese, questa spirale al rialzo conduce a premi dell'assicurazione malattie insopportabili finanziariamente per i singoli, famiglie e pensionati. Il consigliere federale Alain Berset ha spiegato che una serie di misure in tal senso sono già state elaborate e sono attualmente in consultazione;

- COSTI DELLA SALUTE BIS: respinto tacitamente una mozione della consigliera nazionale Ruth Humbel (PPD/AG) che chiedeva al Consiglio federale di fare in modo che talune prestazioni nell'ambito di progetti pilota in materia di cure possano essere prese a carico dall'assicurazione malattie obbligatoria. Il consigliere federale Alain Berset ha spiegato che una serie di misure in tal senso sono già state elaborate e sono attualmente in consultazione;

- COSTI DELLA SALUTE TER: respinto tacitamente un'altra mozione della consigliera nazionale argoviese che chiedeva di introdurre un sistema differenziato per la fissazione dei prezzi dei medicamenti. Il consigliere federale Alain Berset ha spiegato che una serie di provvedimenti in tal senso sono già stati elaborati e sono attualmente in consultazione;

- ERRORI MEDICI: modificato - tacitamente - una mozione della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Nazionale con la quale si chiede di rafforzare la protezione dei pazienti in caso di errori medici. I "senatori" si sono detti favorevoli al principio della mozione, ovvero migliorare la trasparenza dei trattamenti, ma hanno respinto due punti in essa contenuti. L'atto parlamentare torna alla Camera del popolo;

- CASSE MALATI: adottato tacitamente una mozione della sua Commissione della sicurezza sociale e della sanità con la quale si chiede che le provvigioni versate agli intermediari nell'ambito dell'assicurazione malattie di base dovrebbero essere limitate e meglio regolamentate. A suo avviso, l'autoregolamentazione non è sufficiente. Il dossier passa ora al Nazionale;

- CASSE MALATI BIS: archiviato una mozione simile denominata "Assicurazione di base. No alle spese sproporzionate per le provvigioni degli intermediari" della consigliera nazionale Prisca Birrer-Heimo (PS/LU) nonché l'iniziativa del canton San Gallo intitolata "No a utilizzare i premi assicurativi per finanziarie le provvigioni degli intermediari";

- CASSE MALATI TER: approvato - con 24 voti contro 13 e 2 astensioni - una mozione della sua commissione della sanità che chiede di rimanere allo statu quo per quanto attiene alla definizione delle regioni di premio nella LAMal. La nuova suddivisione delle regioni di premio per le casse malattia proposta dal Dipartimento federale dell'interno (DFI) non piace alla maggioranza dei "senatori" ;

- PRESTAZIONI FARMACISTI: tacitamente approvato una mozione di Erich Ettlich (PPD/OW) che chiede al Consiglio federale di modificare la legge sull'assicurazione malattie in modo da consentire ai farmacisti di fornire prestazioni suscettibili di contenere i costi, ad esempio nella prevenzione di malattie croniche. Il Nazionale deve ancora esprimersi;

- ASSICURAZIONE INDIPENDENTI: tacitamente adottato un'altra mozione del "senatore" obvaldese con la quale si chiede al Consiglio federale di prendere le misure necessarie affinché le imprese che assicurano i lavoratori indipendenti contro taluni rischi sociali o che contribuiscono alla loro idoneità al mercato del lavoro non vengano automaticamente considerate come datori di lavoro ;

- ASSICURAZIONI SOCIALI: tacitamente adottato una mozione del "senatore" Andrea Caroni (PLR/AR) - co-firmata da 33 colleghi - con la quale si auspica che i lavoratori delle piattaforme digitali abbiano più autonomia per determinare il loro statuto di indipendenti o di salariati nei confronti delle assicurazioni sociali ;

- PROTEZIONE INDIPENDENTI: adottato tacitamente un postulato della "senatrice" Pascal Bruderer (PS/AG) che incarica il Consiglio federale di stilare un rapporto sui miglioramenti possibili nella protezione sociale dei lavoratori indipendenti delle piattaforme digitali ;

- DIVIETO ARMI NUCLEARI: approvato - con 24 voti contro 15 e 2 astenuti - una mozione del consigliere nazionale Carlo Sommaruga (PS/GE) che chiede di firmare e ratificare il trattato sulla proibizione delle armi nucleari (TPNW) senza esitazioni. Il Consiglio federale aveva deciso in estate di non firmare per il momento il trattato e la maggioranza della sua Commissione di politica estera, seppur di misura per 7 voti contro 6, aveva condiviso questa scelta;

ASSEMBLEA FEDERALE:

- ELEZIONE TRIBUNALE FEDERALE: le Camere federali riunite in assemblea hanno provveduto alla rielezione di Ulrich Meyer (PS) e di Martha Niquille (PPD) rispettivamente alla presidenza e alla vicepresidenza del Tribunale federale (TF) per gli anni 2019-2020. Entrambi hanno ottenuto 160 voti su 160 schede valide.

- ELEZIONE TRIBUNALE AMMINISTRATIVO FEDERALE: l'Assemblea federale ha inoltre eletto con 159 voti su 159 schede valide la giudice Susanne Genner (PS) presso il Tribunale amministrativo federale (TAF) per gli anni 2019-2024. La Genner, nata nel 1966, di lingua madre tedesca, è attualmente cancelliera del Tribunale federale e giudice supplente al Tribunale cantonale friburghese. Prenderà il posto lasciato vacante da Philippe Weissenberger (PVL), deceduto nel frattempo.

- ELEZIONE TRIBUNALE PENALE FEDERALE: l'Assemblea federale ha infine proceduto all'elezione - con 163 voti su 163 schede valide - di Adrian Urwyler (PPD) alla carica di giudice non di carriera alla Corte dei reclami penali e alla Corte penale del Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona. Urwyler, nato nel 1960, di lingua madre tedesca, è attualmente giudice al Tribunale cantonale friburghese, dove dirige anche il Consiglio della magistratura. Prenderà il posto lasciato vacante dalla giudice Andrea Blum (UDC), nel frattempo eletta alla nuova Corte d'appello del TPF.

Ordine del giorno giovedì 13 dicembre (08.15-12.00):

- Rinnovo del Fondo Svizzero per il Paesaggio 2021-2031 (iniziativa parlamentare CAPTE);

- Interventi parlamentari di competenza del DATEC;

- Per la protezione della personalità anche nella vigilanza sull'assicurazione malattie (iniziativa parlamentare Eder);

- Preventivo 2019 con piano integrato dei compiti e delle finanze 2020-2022 (proposta Conferenza di conciliazione);

- Petizioni.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 18:16:26 | 91.208.130.89