Tipess
SVIZZERA
06.12.2018 - 10:530

Casse malati, diminuiscono i sussidi dei Cantoni

Nel 2017 oltre due milioni di persone hanno beneficiato di una riduzione individuale dei premi

BERNA - Nel 2017 in Svizzera 2,2 milioni di persone - il 26% della popolazione - hanno beneficiato di una riduzione individuale dei premi delle casse malattia. Dal 2014, secondo un rapporto dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), i sussidi dei Cantoni sono continuamente diminuiti.

In cifre, i sussidi cantonali e della Confederazione hanno raggiunto i 4,5 miliardi di franchi, si legge in un comunicato odierno. Nonostante l'onere finanziario medio per le economie domestiche sia aumentato, nel complesso il sistema dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) mostra "un notevole effetto ridistributivo" a favore delle realtà più sfavorite.

Il rapporto evidenzia che gli importi versati a titolo di riduzione individuale dei premi (RIP) aumentano meno rapidamente dei premi dell'AOMS. Questo significa che l'onere dei premi pesa sempre di più sul budget dei nuclei familiari di condizioni economiche modeste, in particolare quelli con figli.

Nel 2017, l'assicurazione malattie incideva in media sul 14% del reddito disponibile di tutte le economie domestiche e di tutti i Cantoni, mentre nel 2014 sul 12%. L'onere minore è registrato nel Cantone di Zugo (7%) mentre quello più elevato nei Cantoni del Giura e di Basilea Campagna (18%).

Il monitoraggio mostra anche che a beneficiare della RIP è stato il 30% delle economie domestiche più povere. Si tratta anche della categoria di popolazione che ricorre maggiormente alle prestazioni mediche a carico dell'AOMS. In senso opposto, le realtà più benestanti contribuiscono maggiormente alla RIP mediante le imposte e ricorrono meno alle prestazioni mediche a carico dell'AOMS.

La RIP è applicata in modo diverso da un Cantone all'altro. Le spese pro capite variano dai 372 franchi di Nidvaldo ai 991 franchi di Basilea Città: la percentuale di beneficiari si situa tra il 19% di Lucerna e il 35% di Sciaffusa.

In media, i Cantoni si assumono il 42% dei costi, una cifra in diminuzione di poco più del 2% rispetto al 2014 e di quasi il 9% rispetto al 2010. La RIP più elevata è quella del Cantone dei Grigioni, seguita da Zugo, Ticino, Vaud e Basilea Città. La RIP più bassa si registra invece nel Cantone di Appenzello Interno.

Commenti
 
Monello 6 gior fa su tio
cittadini lasciati sempre più soli .come vacche da mungere ,poi aumento del costo carburante ,caro vita inesistente gli enti statali ti spremono come un limone e ti danno sempre meno in cambio ,ma le famiglie annaspano e qualcuno fa a finta di non vedere ..presto anche da noi come in francia ...!!!
Tags
cantoni
rip
premi
cantone
sussidi
aoms
onere
riduzione
economie
riduzione individuale
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-13 01:06:58 | 91.208.130.87