Keystone
SVIZZERA
28.11.2018 - 19:190

Niente equivalenza borsistica? «Una ritorsione»

Marco Chiesa depositerà domani a Berna un'interrogazione urgente

BERNA - Le discussioni tra Svizzera e Unione europea al momento non hanno compiuto progressi sufficienti per prolungare il riconoscimento dell'equivalenza borsistica elvetica. È quanto afferma in una lettera il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis.

Alla luce di queste dichiarazioni il consigliere nazionale Marco Chiesa depositerà domani a Berna un’interrogazione urgente, considerato che «l’eventuale rifiuto del riconoscimento dell'equivalenza da parte delle autorità europee alla Borsa svizzera è a tutti gli effetti di un'inaccettabile misura di ritorsione nei confronti del nostro Paese per la lentezza dei negoziati nell'ambito dell'accordo istituzionale tra la Confederazione elvetica e l'UE».

Ecco le domande dell’interrogazione:

• Corrisponde al vero che il Vicepresidente della Commissione europea ha confermato per iscritto che il riconoscimento dell'equivalenza della borsa elvetica non dev'essere prorogato oltre il mese di dicembre 2018?

• Il CF è ancora fiducioso in una soluzione di questa vertenza?

• Il CF è pronto ad affrontare l’eventuale sospensione del riconoscimento dell’equivalenza della Borsa Svizzera dal 1° gennaio 2019?

• Il CF ha preparato delle contromisure per fronteggiare una tale decisione arbitraria da parte della Commissione europea? Ed è pronto a metterle in atto?

8 mesi fa Equivalenza borsistica: pochi progressi
Commenti
 
siska 8 mesi fa su tio
Il primo schiaffone a chi pensava di dettare legge in questo paese e ce ne saranno altri. Ci sono partiti che portano sfortuna e questo é un segnale malgrado il popolo svizzero abbia votato me compresa contro all'autodeterminazione. Ma non basta.
streciadalbüter 8 mesi fa su tio
@castigamatti:finalmente uno che parla chiaro.Condivido pienamente. Se avessimo avuto dei consiglieri federali come questi durante la II guerra mondiale,avremmo visto dei Waffen SS passeggiare a Berna.
VISIO 8 mesi fa su tio
Penso che i nostri Governatori.... di Berna abbiano toccato il fondo.
Orso 8 mesi fa su tio
si ma cosa si aspettano? che l'europa stia qua a farsi comandare da noi? ma perfavore..... non si possono prendere i benefici della UE senza dare niente in cambio
castigamatti 8 mesi fa su tio
@Orso nulla in cambio...???? e il fondo di coesione? la realtà è un'altra, è ora che la Svizzera si svegli. Blocco del versamento del fondo di coesione e tassa (salata) per il trasporto merci sul territorio elvetico...per iniziare, poi si vedrà.
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-08-22 11:46:13 | 91.208.130.86