NEUCHÂTEL
29.10.2018 - 11:560

Una gioventù «libera e unita» alla CPG

Ad attendere i partecipanti c’era una vasta offerta di workshop, discussioni e gite

NEUCHÂTEL - Circa 180 giovani provenienti da 34 parlamenti dei giovani di tutta la Svizzera e dall’estero si sono ritrovati questo weekend in occasione della 26° Conferenza dei Parlamenti dei Giovani CPG a Neuchâtel. Al centro c’erano scambio, formazione e discussioni politiche sotto forma di Speed Debating.

L’evento, organizzato dalla Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani FSPG in collaborazione quest’anno con il Parlament des Jeunes de la Ville de Neuchâtel (PJNE), si è svolto con il motto "una gioventù libera e unita".

Il consigliere agli Stati di Neuchâtel Raphaël Comte ha aperto venerdì le tre giornate della Conferenza: «L’impegno politico dei giovani è molto importante. La democrazia è una questione di discussione e dibattito, non sempre si vince, un fatto che può essere frustrante. Come membri dei parlamenti dei giovani, voi siete la voce dei giovani in Svizzera, continuate a impegnarvi, a difendere le vostre idee e insistete, se le vostre proposte non subito ottengono una maggioranza. Sfruttate questo fine settimana per scambiarvi, arricchirvi e anche, che non è incompatibile, divertirvi». 

Ad attendere i partecipanti c’era una vasta offerta di workshop, discussioni e gite. Accanto alla formazione, poi, non è stato trascurato l’aspetto della socialità. Punto centrale d’interesse per il maggiore organizzatore, la Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani FSPG, è lo scambio interpersonale oltre i confini tra parlamenti e cantoni.

Quest’anno la FSPG ha potuto accogliere anche 24 partecipanti provenienti da sei parlamenti dei giovani esteri. Patrizia Nideröst, Capa settore Parlamenti dei Giovani della FSPG, afferma: «Lo scambio con giovani provenienti da realtà politiche e regioni linguistiche differenti rappresenta una grande risorsa di arricchimento». Lo stesso dichiara anche la giovane 17enne Esther, che è giunta a Neuchâtel da Newcastle: «Alla CPG ho avuto modo di conoscere tante nuove idee di progetto. Anche il formato di dibattito Speed Debating era una novità per me. Mi piace questo scambio attivo, in un ambiente intimo e alla pari con i politici. L’atmosfera di discussione è più disinibita rispetto, ad esempio, alle tavole rotonde».

 

Tags
parlamenti giovani
giovani
parlamenti
neuchâtel
cpg
fspg
svizzera
scambio
giovani fspg
gioventù
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-14 12:55:04 | 91.208.130.87