ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
9 min
Diritti TV per l'hockey su ghiaccio: UPC multata per 30 milioni
«UPC ha ostacolato in modo illecito Swisscom» spiega la Commissione adibita
FOTO
SVIZZERA
54 min
Ci sono quattro nuove razze svizzere
Una pecora e tre capre, tutte vallesane, sono state inserite nell'elenco ufficiale
SVIZZERA
12 ore
Il capo dell'esercito è positivo al coronavirus
Il comandante di corpo Thomas Süssli si trova in isolamento
BERNA
13 ore
Quasi 600 ricoverati, un centinaio in cure intense
In totale i posti letto ancora liberi nelle strutture sanitarie erano 6353.
BERNA
14 ore
Cadavere a Interlaken: la polizia pensa a un atto violento
L'identificazione formale della vittima non è ancora avvenuta
LUCERNA
14 ore
Voleva pulire un serbatoio: operaio perde la vita
Un collega è stato soccorso e si è salvato
FRIBURGO
14 ore
Allievo conducente ruba l'auto e finisce tra i binari
Il bilancio è di due persone arrestate e una ragazza ferita
URI
14 ore
Non rispettano i tempi di riposo, smascherati due camionisti
In tutte e due le situazioni sono emersi anche difetti sui veicoli.
VALLESE
15 ore
Albinen fra i belli di Svizzera
Il villaggio potrà vantarsi di essere "uno dei Borghi più belli della Svizzera".
VIDEO
LUCERNA
15 ore
Non voleva indossare la mascherina, immobilizzato a terra e arrestato 
È accaduto sabato in un ristorante. L'uomo è stato portato via con la forza e ammanettato dagli agenti della polizia.
SVIZZERA
15 ore
Il Cancelliere della Confederazione è in quarantena
Walter Thurnherr ha avuto contatti con un famigliare risultato positivo al coronavirus.
SVIZZERA
28.09.2018 - 11:260
Aggiornamento : 15:29

Bus a lunga percorrenza: soddisfazione di ATA e transfair

Per l'Associazione traffico e ambiente in Svizzera la ferrovia con la sua elettricità priva di CO2 è nettamente più ecologica degli autobus

BERNA - L’ATA Associazione traffico e ambiente annota con soddisfazione che i bus a lunga percorrenza all’interno della Svizzera potranno essere ammessi solo a determinate condizioni. Il Parlamento ha preso «una decisione importante sia per il clima sia per i trasporti pubblici, poiché i bus a lunga percorrenza hanno un bilancio sei volte superiore al traffico ferroviario quanto all’impatto climatico».

Il Parlamento ha deciso di ammettere i bus a lunga percorrenza solo se completano il traffico regionale o non mettono in pericolo le linee ferroviarie veloci già esistenti. Secondo l’ATA, così si è posto «un primo ragionevole paletto.» L’ATA non vede l’utilità dei bus a lunga percorrenza all’interno della Svizzera. Al contrario: le emissioni del gas a effetto serra CO2 aumenterebbero invece che diminuire. In Svizzera la ferrovia con la sua elettricità priva di CO2 è nettamente più ecologica degli autobus. Se si considera anche la produzione dei veicoli, spostarsi con la ferrovia causa sei volte meno CO2.

Inoltre, con l’approvazione del finanziamento e dello sviluppo dell’infrastruttura ferroviaria (il controprogetto federale all’iniziativa «per i trasporti pubblici» dell’ATA), il popolo svizzero ha coscientemente deciso di investire nel potenziamento dell’infrastruttura ferroviaria. «Togliere la redditività a certe linee ferroviarie con la concorrenza dei bus a lunga percorrenza non farebbe che aumentare il problema climatico della politica dei trasporti svizzera».

Nel caso delle destinazioni estere, l’ATA considera ragionevoli i collegamenti con autobus a lunga percorrenza se la destinazione non è o non è facilmente raggiungibile col treno. L’ATA sostiene sempre ancora i treni notturni come un’offerta alternativa e ambientalmente più compatibile. Un vantaggio ecologico dei bus a lunga percorrenza è dato solo quando sostituiscono viaggi con l’aereo, che sono ancora molto più dannosi per il clima.

Dal punto di vista della protezione dell’ambiente, l’ATA chiederà ai gestori delle linee d’autobus di ricorrere a forme di propulsione compatibili con la protezione del clima, come il biogas o i motori elettrici. Se i bus a lunga percorrenza dovessero diventare parte del sistema dei trasporti pubblici, dovranno essere integrati nelle strutture dei trasporti pubblici svizzeri.

transfair - Per transfair è «impresa compiuta» Durante la votazione finale del 28 settembre 2018, il Parlamento si è accordato sull’Organizzazione dell’infrastruttura ferroviaria (OIF). Il progetto mira a eliminare le potenziali discriminazioni nelle leggi sul traffico ferroviario. transfair accoglie con favore il fatto che entrambe le Camere abbiano deciso di tutelare gli investimenti pubblici e il personale occupato nel settore dei trasporti pubblici anche nell’ambito delle limitazioni della concorrenza per autobus a lunga percorrenza e nell’allestimento degli orari. Qualche tempo fa, il sindacato si era rivolto alle Camere con una lettera che conteneva raccomandazioni in questo senso.

Nella legge sul trasporto di viaggiatori sarà inserita una nuova disposizione che limita la concorrenza. transfair è soddisfatto: «La decisione è ragionevole perché promuove la protezione del personale, il quale spesso deve subirne le conseguenze in caso di forti pressioni concorrenziali». Le FFS sono incaricate di allestire gli orari. Questa mansione continuerà a restare anche in futuro. Nel quadro del progetto OIF è stata discussa anche la difficile situazione di FFS Cargo. transfair si dice soddisfatto dell’importante decisione di mantenere FFS Cargo all’interno del Gruppo. Specialmente in questa difficile fase di riorganizzazione e di risanamento «si tratta della scelta giusta».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 2 anni fa su tio
anch'io :-)
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-20 07:54:39 | 91.208.130.86