Ti Press
SVIZZERA
27.09.2018 - 14:510

Il Consiglio degli Stati in breve

La Camera alta ha, fra le altre cose, approvato tacitamente una mozione di Fabio Regazzi sul peso dei veicoli

BERNA - Nella sua seduta odierna, il Consiglio degli Stati ha:

- PESO VEICOLI: tacitamente approvato una mozione di Fabio Regazzi (PPD/TI), sostenuta anche dal governo, che chiede di modificare le basi legali affinché in caso di aumento o riduzione del peso garantito di automobili e veicoli utilitari leggeri non sia obbligatorio effettuare modifiche tecniche. Secondo il consigliere nazionale ticinese, ciò consentirebbe di eliminare ostacoli tecnici al commercio. Il Nazionale aveva fatto altrettanto in marzo;

- COMPOSTI ORGANICI VOLATILI: tacitamente modificato una mozione di Walter Wobmann (UDC/SO) con la quale si chiedeva che la tassa sui composti organici volatili (COV) debba essere abolita. Secondo la Camera dei cantoni, la tassa deve invece essere mantenuta, ma gli obblighi imposti alle imprese dovrebbero essere semplificati. Il dossier ritorna al Nazionale, che l'anno scorso l'aveva accolta invocando motivi economici;

- RICICLAGGIO APPARECCHI: tacitamente accolto una mozione della sua Commissione dell'ambiente e dell'energia, trasformata nel frattempo dal Nazionale. In futuro, sforzi devono essere fatti affinché i sistemi di riciclaggio degli apparecchi elettrici funzionino meglio. I "senatori" hanno però rinunciato ad esigere un modello preciso;

- VEICOLI A GUIDA AUTONOMA: tacitamente approvato una mozione del gruppo verde-liberale, con la quale si chiede di eliminare le barriere legislative all'introduzione dei veicoli a guida autonoma una volta comprovata la loro sicurezza. Il Nazionale aveva fatto altrettanto in marzo;

- ESPORTATORI LEGNAME: tacitamente approvato una mozione di Sylvia Flückiger-Bäni (UDC/AG), sostenuta dal governo, che chiede di creare le condizioni quadro per introdurre al più presto in Svizzera una normativa identica al regolamento europeo sul commercio del legno (EUTR) che vieti l'importazione di legname ottenuto dal disboscamento illegale ed elimini gli ostacoli al commercio per le aziende svizzere;

- ABOLIZIONE MARCA DI CONTROLLO: tacitamente adottato una mozione di Lukas Reimann (UDC/SG) con la quale si chiede l'abolizione della marca di controllo che attesta l'approvazione del tipo di veicoli stradali. Il sistema attuale dovrebbe essere modernizzato con meno burocrazia;

- ECONOMIA CIRCOLARE: approvato - con 24 voti contro 13 - un postulato di Ruedi Noser (PLR/ZH) che incarica il Consiglio federale di esaminare in un rapporto in quali settori restano potenziali non ancora sfruttati per un uso efficiente delle risorse e dell'economia circolare ;

- RAPPORTI CON LA GERMANIA: tacitamente adottato un postulato di Ruedi Noser (PLR/ZH) che chiede di fare il punto della situazione sulle relazioni transfrontaliere con la Germania. Il "senatore" zurighese è preoccupato dal deterioramento dei rapporti con il Baden-Württemberg, principale partner commerciale della Svizzera ;

- RAPPORTO GESTIONE CF: preso atto del rapporto del Consiglio federale sulla sua gestione per l'anno 2017. I deputati hanno tuttavia chiesto al Governo di fornire spiegazioni sulla vicenda di AutoPostale nel suo rapporto per il 2018;

- LAVORI CAMERE DIGITALIZZATI: tacitamente accolto modificandola una mozione di Sebastian Frehner (UDC/BS) con la quale si chiede che il lavoro delle Camere federali venga interamente digitalizzato entro il 2020. Nel 2016, i servizi del Parlamento hanno consumato circa 10 milioni di fogli di carta ;

- PETIZIONI: respinto tre petizioni, una delle quali chiedeva di dichiarare la quota di lavoro dei bambini nella fabbricazione dei prodotti e nella fornitura di servizi. L'altra chiedeva di incaricare le università di adattare gli orari dei corsi al fine di ridurre il numero di pendolari che circolano nelle ore di punta. La terza chiedeva alla Svizzera di essere più clemente e concedere il diritto d'asilo agli eritrei vittime di maltrattamenti ;

Ordine del giorno di venerdì 28 settembre (08.15-08.30):

- Votazioni finali: oggetti che hanno concluso l'iter parlamentare.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 06:24:54 | 91.208.130.89