Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BERNA
1 ora
Nessun chip obbligatorio per i gatti
Se la mozione fosse stata approvata, i felini non identificati avrebbero potuto essere sterilizzati senza il consenso del proprietario
SVIZZERA
1 ora
Ducrot alla testa delle FFS, ecco le reazioni
La SEV si augura che il nuovo Ceo fissi «giuste priorità», mentre il presidente della commissione dei trasporti definisce «una buona notizia» la sua nomina
SVIZZERA
1 ora
Casse malati, negoziare anche il volume delle prestazioni
Il Nazionale ha adottato oggi una mozione, le cui richieste sono presenti anche nel progetto licenziato la scorsa estate dal Consiglio federale
SVIZZERA
2 ore
Gli svizzeri e i treni, un "amore" che non ha eguali in Europa
Gli elvetici restano i più grandi utilizzatori di treni del continente. Percorsi in media 2398 chilometri a testa
SVIZZERA
2 ore
Un sì per la banca dati degli animali contro il rischio epizoozie
Lo ha emesso il Consiglio Nazionale, il database continuerà ad essere gestito da una società anonima
BERNA
3 ore
Nuovo ceo delle FFS: il successore di Andreas Meyer sarà Vincent Ducrot
Le Ferrovie federali hanno confermato le indiscrezioni di stampa. «Sicurezza, puntualità e pulizia sono per me prioritari», ha sottolineato il 57enne
SVIZZERA
3 ore
Snowpark: l'80% di chi si fa male ha tra i 10 e i 30 anni
Le lesioni riportate negli snowpark sono spesso gravi e riguardano la testa e la schiena
ARGOVIA
3 ore
Rogo a Zufikon, la vittima è una 97enne
È stato identificato il corpo senza vita ritrovato ieri sera in una casa unifamiliare. Le cause dell'incendio non sono ancora state appurate
SVIZZERA
3 ore
Scambio automatico, la Turchia resta fuori
Il Consiglio degli Stati, seguendo il Nazionale, ha adottato i progetti per l'estensione verso 18 Stati supplementari
SONDAGGIO
SVIZZERA
3 ore
Sotto l'albero cuffie e... vibratori
Ecco i regali maggiormente desiderati e acquistati sotto Natale su portali di vendita online come Digitec Galaxus
SVIZZERA
3 ore
Posti vacanti e obbligo di annuncio, aggiornato l'elenco
L’elenco è pubblicato in un’ordinanza del DEFR ed è valido dal 1° gennaio al 31 dicembre dell’anno successivo
SVIZZERA
3 ore
Preventivo 2020, permangono alcune (piccole) divergenze
Il budget elaborato dal Consiglio federale prevede un'eccedenza di 435 milioni, ma le due Camere si sono mostrate più generose. Il dossier torna ora al Nazionale
SVIZZERA
4 ore
Niente diminuzione della rendita per figli
Il dossier torna agli Stati per divergenze minori
SVIZZERA
4 ore
Internet «ha cambiato il lavoro» di una persona su 4 nell'ultimo anno
In Svizzera la quota di internauti ha raggiunto il 93%. E la digitalizzazione si fa sempre più strada nel mondo professionale
SVIZZERA
6 ore
Proseguono i dibattiti, in attesa di domani
I Verdi tenteranno di entrare in Governo, ma oggi agli Stati si discuterà del Preventivo 2020. Varie modifiche di legge fra i banchi del Nazionale
SAN GALLO
8 ore
Non gli piace il taglio di capelli: cliente denuncia il parrucchiere
«Indignato», l'uomo si è presentato in polizia accusandolo di lesioni personali. La cantonale: c'è chi lo ha fatto per una manicure riuscita male
ZURIGO
15 ore
Spari in strada in pieno giorno: «È assurdo che possa accadere una cosa del genere»
Un 32enne è stato rinvenuto con ferite da arma da fuoco a Seebach. Poco prima aveva chiamato la polizia. I testimoni raccontano
VIDEO
BERNA
15 ore
Le FFS ringraziano i clienti con una canzone di Natale
Si chiama "Partiamo insieme" ed è stata cantata da controllori, macchinisti e persino agenti di polizia ferroviaria. Il ricavato andrà in beneficenza
SVIZZERA
16 ore
Inasprite le condizioni dell'aiuto transitorio per i parlamentari non rieletti
Coloro che lasciano volontariamente le Camere saranno invece esclusi dal sistema
ARGOVIA
17 ore
Casa in fiamme, trovato un cadavere
L'incendio è scoppiato a Zufikon intorno alle 18
Politica
26.09.2018 - 19:110

Il Consiglio Nazionale e l'Assemblea federale in breve

Tutte le decisioni prese dalla camera del popolo e dal parlamento nella seduta di oggi e l'ordine del giorno di domani

BERNA - Nel corso della sua seduta, il Consiglio Nazionale ha:

FIDEIUSSIONI A PMI: approvato - con 175 voti contro 6 - una modifica della legge federale sugli aiuti finanziari alle organizzazioni, grazie alla quale in futuro le piccole e medie imprese (PMI) potranno accedere più facilmente a un credito bancario. Il limite massimo delle fideiussioni dovrebbe essere aumentato da 500 mila a un milione di franchi. Le fideiussioni per le PMI sono offerte a titolo complementare al mercato dei crediti. Le piccole e medie aziende vi ricorrono generalmente soltanto se non riescono a trovare un'altra forma di finanziamento ;

ESPORTAZIONI ARMI: deciso - per 97 voti a 82 e 11 astenuti - che il Parlamento deve essere maggiormente coinvolto nel determinare i criteri per l'esportazione di materiale bellico. La Camera del popolo ha infatti approvato una mozione in tal senso del Partito borghese democratico (PBD). La votazione è giunta al termine di una discussione urgente chiesta da tutti i gruppi in Parlamento a proposito dell'annuncio del Consiglio federale di voler allentare i criteri volti a permettere l'export di materiale bellico anche in Paesi coinvolti in un conflitto armato interno;

WORD SKILLS: approvato tacitamente una mozione riformulata dagli Stati con la quale si chiede che la Svizzera organizzi i Campionati mondiali delle professioni (World Skills) e vi partecipi regolarmente. Il Consiglio federale sarebbe incaricato di sostenere, e non più di preparare come inizialmente previsto, una candidatura elvetica ;

DIRITTO FONDIARIO: approvato, con 172 voti contro 6, una mozione di Fabio Abate (PLR/TI) che chiede una modifica della legge sul diritto fondiario rurale per stabilire una durata massima delle autorizzazioni all'acquisto dei fondi agricoli rilasciate a una persona che non gestisce in proprio un'azienda;

AGROSCOPE: approvato - con 138 voti contro 48 e 2 astenuti - una mozione della sua Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura che chiede al governo di sospendere la riorganizzazione della stazione di ricerca Agroscope. Gli Stati devono ancora esprimersi. La commissione ha deciso di mantenere la sua mozione nonostante vari atti parlamentari siano già stati depositati in questo senso ;

SCUOLE SPECIALIZZATE: tacitamente adottato una mozione che chiede una maggiore visibilità per le scuole specializzate superiori (SSS) al fine di mettere in risalto la loro offerta e garantire il futuro della formazione professionale superiore in Svizzera. Con il testo si vuole proteggere la denominazione "scuola specializzata superiore" alla stessa stregua di "università" o "scuola universitaria professionale". Gli Stati avevano già adottato la mozione nel giugno scorso;

BORSE DI STUDIO: bocciato - con 106 voti contro 71 - un postulato della sua Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura che chiedeva una migliore armonizzazione del sistema di concessione delle borse di studio. La maggioranza del plenum e il Consiglio federale, per bocca di Johann Schneider-Ammann hanno ricordato che tale proposta è già al vaglio dei cantoni, che dovrebbero attuare un concordato in tal senso entro la fine di quest'anno;

USO GLIFOSATO: sostenuto - con 95 voti contro 78 e 13 astenuti - un postulato di Adèle Thorens (Verdi/VD) che chiede al Consiglio federale di presentare un rapporto in cui si valuti l'abbandono progressivo del glifosato;

ASSISTENZA ANZIANI: adottato - con 137 voti contro 43 e 2 astenuti - una mozione di Pierre-André Page (UDC/FR), con la quale si chiede che le persone che si prendono cura dei famigliari anziani o disabili dovrebbero poter seguire una formazione sul loro posto di lavoro. Il Consiglio degli Stati deve ancora pronunciarsi ;

AZIENDE DI TIROCINIO: approvato - con 114 voti contro 63 e 5 astenuti - una mozione di Manfred Bühler (UDC/BE), che incarica il Consiglio federale di permettere immediatamente ai Cantoni che lo desiderano di garantire la presa a carico dei salari dei maestri di tirocinio che continuano a lavorare usufruendo dell'indennità per lavoro ridotto (ILR), almeno nell'ambito di progetti pilota di durata limitata;

IMPORT AUTOMOBILI: adottato - con 122 voti contro 60 e 1 - una mozione di Lukas Reimann (UDC/SG) con la quale si chiede di evitare la burocrazia e il dispendio amministrativo sproporzionato all'importazione di automobili. Il Consiglio federale è in particolare incaricato di abolire il dazio sul peso delle vetture modificando l'articolo 8 della legge sulle dogane (LD).

SUCCESSO NEGLI STUDI: approvato - con 181 voti contro 3 e 2 astenuti - una mozione di Andrea Gmür (PPD/LU) che chiede di pubblicare il tasso di successo degli studenti titolari di un diploma di maturità nelle università svizzere e precisare da quali licei essi provengono. Il Consiglio degli Stati deve ancora pronunciarsi. ;

WEF 2019-2021: deciso che per l'incontro annuale del Forum economico mondiale (WEF) a Davos (GR) anche dal 2019 al 2021 saranno impiegati ogni volta fino a 5000 militari, per fornire appoggio al Cantone dei Grigioni, nonché elargiti contributi da parte della Confederazione fino a 9 milioni di franchi annui. Gli Stati si erano già espressi a favore durante la sessione estiva;

IMPIEGHI CIVILI ESERCITO: deciso - all'unanimità - di accogliere il decreto concernente l'impiego dell'esercito in servizio d'appoggio a favore delle autorità civili nell'ambito della protezione delle rappresentanze straniere (nelle città di Berna e Zurigo).

ASSEMBLEA FEDERALE:

- ELEZIONE TRIBUNALE FEDERALE: le Camere federali riunite in assemblea hanno eletto con 170 voti su 172 schede valide il giudice ticinese Giuseppe Muschietti (PLR), 54 anni, presso il Tribunale federale (TF). Sostituirà dal primo gennaio 2019 un altro giudice ticinese, Ivo Eusebio (PPD), che andrà in pensione alla fine dell'anno.

- ELEZIONE TRIBUNALE AMMINISTRATIVO FEDERALE: l'Assemblea federale ha pure proceduto all'elezione di un membro del Tribunale amministrativo federale (TAF). Si tratta del giudice germanofono Lorenz Noli (UDC), 40 anni, che ha ottenuto 199 voti su 199 schede valide. Succederà dal primo ottobre alla dimissionaria Andrea Berger-Fehr (UDC);

- AUTORITÀ DI VIGILANZA DEL MPC: l'Assemblea federale ha infine provveduto al rinnovo integrale dell'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (MPC) per il periodo 2019-2022, nonché all'elezione della giudice federale Alexia Heine quale nuovo membro. Quest'ultima ha ottenuto 183 voti su 183 schede valide. 

Ordine del giorno di giovedì 27 ottobre (08.15-13.00; 15.00-19.00):

- Aumento dell'effettivo del Corpo delle guardie di confine (mozione CPS, postulato CPS, iniziative cantonali BL e SG);

- Legge federale sugli stranieri. Norme procedurali e sistemi d'informazione (continuazione);

- Dibattito d'attualità: relazioni tra la Svizzera e l'Unione europea;

- Legge sulle telecomunicazioni. Revisione (continuazione);

- Interventi parlamentari di competenza del DATEC.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-10 14:02:56 | 91.208.130.87