Keystone
David Eray, presidente del Consiglio di Stato giurassiano
SVIZZERA
24.09.2018 - 14:350

Casse malati, il Governo giurassiano critica l'UFSP

L'Esecutivo cantonale ha denunciato una mancanza di trasparenza nella comunicazione dei nuovi premi

DELÉMONT - Il Consiglio di Stato giurassiano denuncia quella che considera una mancanza di trasparenza da parte dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) nella comunicazione dei premi dell'assicurazione malattia.

In un comunicato odierno il governo deplora in particolare il fatto che i funzionari bernesi abbiano cambiato il metodo di calcolo del premio medio «senza aver consultato minimamente i cantoni». Questi ultimi sono stati avvertiti meno di 24 ore prima della pubblicazione.

Il Dipartimento giurassiano dell'economia e della sanità pubblica giudica totalmente irrispettoso questo approccio comunicativo: «la trasparenza richiesta agli assicuratori non migliora con questo genere di modifiche all'ultimo minuto».

L'UFSP ha annunciato oggi un mutamento importante nella presentazione dei dati: si punta ora sul premio medio, che prende in considerazione i premi effettivamente pagati da tutte le categorie di età, vale a dire tenendo conto anche delle franchigie adottate e delle opzioni come la scelta limitata del medico. Viene invece abbandonato il cosiddetto premio standard, vale a dire quello pagato dagli adulti con franchigia di 300 franchi e copertura incidenti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-24 02:49:06 | 91.208.130.85