Keystone
SVIZZERA
12.09.2018 - 17:490

Berset incontra Macron a Parigi

Nel summit i due presidenti hanno discusso di relazioni bilaterali, politica europea e questioni di attualità internazionale, come la situazione in Medio Oriente

BERNA - Relazioni bilaterali, politica europea e questioni di attualità internazionale, come la situazione in Medio Oriente. Questo il menù dell'incontro odierno fra il presidente della Confederazione Alain Berset e quello francese Emmanuel Macron, tenutosi a Parigi.

Le parti - indica in una nota il Dipartimento federale dell'interno (DFI), del quale Berset è responsabile - hanno messo in risalto gli ottimi rapporti fra i due Stati in tutti gli ambiti, ad esempio nell'economica e nella ricerca.

Riguardo alla politica europea, il consigliere federale ha evidenziato che Svizzera, Francia e Ue non sono soltanto legate da interessi comuni, ma anche da valori fondamentali e da una stretta cooperazione in settori quali la promozione della pace e i diritti umani. Nella Confederazione, che è il terzo partner commerciale di Bruxelles per importanza, vivono 1,4 milioni di cittadini dell'Ue, dove invece risiedono circa 450'000 persone di passaporto elvetico.

Berset ha approfittato dell'occasione per illustrare lo stato attuale dei negoziati in corso per l'accordo istituzionale. Durante il meeting sono state pure dibattute le conseguenze per la Svizzera e l'Unione europea dell'uscita da quest'ultima del Regno Unito.

Il presidente della Confederazione ha inoltre esposto la strategia di cooperazione regionale della Svizzera finalizzata alla protezione e all'approvvigionamento di base dei rifugiati e dei bisognosi in Medio Oriente. Considerate le tensioni tra Iran e Arabia Saudita, Berna, che su richiesta delle due nazioni ha assunto il mandato di potenza protettrice, si batte affinché siano adottate misure atte a creare fiducia nell'area.

Berset e Macron hanno inoltre parlato di quanto avviene nel Sahel - fascia di territorio dell'Africa sub-sahariana - e in Corea del Nord, oltre che delle relazioni transatlantiche e del commercio mondiale. Svizzera e Francia, precisa la nota, hanno deciso di proseguire la loro serrata collaborazione nell'Organizzazione internazionale della francofonia.

I due Paesi condividono anche l'impegno a favore di una Ginevra internazionale che funga «da polo francofono» del sistema delle Nazioni Unite e «da uno dei centri della governance mondiale», scrive il DFI.

Ieri, sempre all'ombra della Tour Eiffel, Berset si è intrattenuto con Angel Gurria, il segretario generale dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE). Il colloquio è stato incentrato sulle prospettive economiche a livello mondiale e su alcuni aspetti del commercio transatlantico. Il ministro ha poi visitato l'Istituto Giacometti, inaugurato lo scorso giugno, altri centri culturali e varie startup.

Commenti
 
Tags
berset
macron
svizzera
medio
oriente
medio oriente
cooperazione
relazioni
politica europea
confederazione
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-23 11:00:34 | 91.208.130.87