Keystone
SVIZZERA
12.09.2018 - 09:400

Billag, per il rimborso dell'Iva bisogna attendere la decisione del Tribunale federale

È quanto pensa il Consiglio degli Stati che non ha voluto imporre un rimborso

BERNA - Prima di decidere sull'eventuale rimborso dell'IVA pagata indebitamente sul canone di ricezione radiotelevisivo occorre attendere la decisione in merito del Tribunale federale (TF). È quanto pensa il Consiglio degli Stati che non ha voluto imporre un rimborso.

Secondo una sentenza del TF del 13 aprile 2015, il canone radiotelevisivo non è assoggettato all'imposta sul valore aggiunto. Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha poi stabilito l'obbligo del rimborso del 2,5% di IVA che è stata riscossa indebitamente dalla Billag. Contro tale decisione è pendente un ricorso al TF da parte dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM).

Allo scopo di lasciare al Consiglio federale e all'Amministrazione il più ampio margine di manovra per reagire alla sentenza del Tribunale federale, il plenum ha approvato una mozione della consigliera nazionale Sylvia Flückiger (UDC/AG). Questo atto parlamentare potrà essere attuato in sintonia con quanto deciderà il Tribunale federale.

Secondo la mozione, il Consiglio federale è incaricato di istituire una base legale che consenta il rimborso. La consigliera federale Doris Leuthard ha ricordato invano che bisogna attendere la sentenza del TF.

I "senatori" hanno invece respinto una mozione del Nazionale che chiede di stabilire un effetto retroattivo di cinque anni. "No" pure all'iniziativa cantonale di Ginevra che domanda all'Assemblea federale di decidere sul rimborso automatico dell'IVA indebitamente percepita.

Commenti
 
volabas 1 anno fa su tio
altro probabile furto legalizzato...ragazzi preparare la vaselina...ma oramai ci siamo abituati purtroppo
Esliman 1 anno fa su tio
ma dove stanno adesso tutti i difensori amici della rsi??
Bandito976 1 anno fa su tio
Aspetta e spera che l'erba intanto cresce.
tip75 1 anno fa su tio
quante persone del consiglio degli stati siedono nelle fila della BILLAG?possibile che chi sbaglia non rimborsa?FFS,POSTE,SES,BILLAG,SWISSCOM;CASSEMALATI...una sorta di DITTATURA,un vero CARTELLO, e i clienti, ahhahaha pagano e la politica ginoflette e si riempie le tasche
Thor61 1 anno fa su tio
@tip75 Dietro quasi TUTTI i nome da te menzionati c'è SEMPRE lo stato che fa finta di essere un privato per i ricavi e "Stato" cioè dai cittadini quando si tratta di pagare, W le "Privatizzazioni". Purtroppo sempre gestito in modo "Sinistro" in tutti i sensi. ;o(((( Saluti ;o))))
seo56 1 anno fa su tio
Abbiamo politici che pensano soltanto al l’interesse della casta!! Del cittadino non gliene frega un bel niente!!!
skorpio 1 anno fa su tio
eh si certo... così andrà tutto in prescrizione e non rimborseranno niente... e noi sempre giù a 90 gradi....
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-20 11:27:11 | 91.208.130.89