Keystone
SVIZZERA
22.05.2018 - 11:050

Soddisfazione per la politica agricola 14-17

Le aree di colture agricole e perenni sono aumentate dal 2014 di 3000 ettari

BERNA - A quattro anni dalla sua attuazione, il sistema di pagamenti diretti della Politica agricola 14-17 ha raggiunto la maggior parte degli obiettivi fissati. Lo sostiene un comunicato odierno dell'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG), secondo cui gli agricoltori si sono allineati ai nuovi strumenti.

Nel 2017 sono stati versati pagamenti per 1,022 milioni di ettari, di cui circa 270'000 di superfici coltive aperte, 21'000 di colture perenni (come vigneti e frutteti) e 731'000 di superfici inerbite. Le aree di colture agricole e perenni sono aumentate dal 2014 di 3000 ettari e ciò indica che i contributi specifici per la sicurezza dell'approvvigionamento hanno avuto l'effetto sperato, sottolinea la nota.

Il calo registrato per le superfici che danno diritto a pagamenti diretti ammonta a poco meno di 1000 ettari l'anno, per cui l'obiettivo è da considerarsi raggiunto. Rimangono tuttavia ulteriori progressi da compiere - indica l'UFAG - in particolare nel campo dell'inquinamento ambientale, che andrà ridotto ancora di più nei prossimi anni.

Con 77'000 ettari, anche le superfici per la promozione della biodiversità nella regione di pianura superano il traguardo stabilito (65'000). Gli agricoltori oggi ne gestiscono il 40%: per poter raggiungere la suddetta percentuale, il Consiglio federale ha incrementato due volte le aliquote dei contributi per i terreni con elevata qualità. Inoltre, il 75% di questi spazi è interconnesso.

Per quel che concerne gli animali, dal 2014 progredisce costantemente la partecipazione al programma per il loro benessere che introduce un'uscita regolare all'aperto, rileva l'UFAG. L'anno scorso, il 76% di quelli da reddito ne beneficiava. In questo caso l'obiettivo dell'80% è stato però mancato: esiste maggiore potenziale soprattutto per vitelli e bestiame, mentre la situazione è conforme alle prescrizioni per vacche da latte e vacche madri.

Dallo scorso anno, i Cantoni realizzano progetti per la salvaguardia e la promozione della qualità del paesaggio, prosegue il comunicato. Le spese correlate a misure per l'efficienza delle risorse sono salite tra il 2014 e il 2017 del 27% e quelle per l'agricoltura biologica del 25%. Tutti gli strumenti annunciati dalla Politica agricola 14-17 sono stati introdotti.

Nell'ambito dei prodotti fitosanitari, l'UFAG ritiene che occorra dimezzare i rischi. Perciò, da quest'anno sono in vigore nuovi programmi d'incentivi per la rinuncia totale o parziale all'uso di questi preparati per barbabietole da zucchero, frutta e viti.
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-06-02 04:42:50 | 91.208.130.85