Keystone
SVIZZERA
06.03.2018 - 09:150
Aggiornamento 12:51

«FINMA si concentri solo sulla sorveglianza»

Il Consiglio nazionale ha adottato oggi una mozione che richiede che l'autorità federale di vigilanza eviti di occuparsi della regolamentazione dei mercati finanziari

BERNA - La FINMA dovrebbe concentrarsi unicamente sulla sua attività di vigilanza dei mercati finanziari, in particolare emanando circolari. Dovrebbe invece evitare di occuparsi della regolamentazione del settore. Il Consiglio nazionale ha adottato oggi - con 126 voti contro 52 - una mozione in tal senso della sua Commissione dell'economia e dei tributi.

Solo il Consiglio federale e il Parlamento hanno la competenza di regolamentare i mercati finanziari. Alla FINMA spetta unicamente la loro sorveglianza, ha ricordato Christian Lüscher (PLR/GE) a nome della commissione.

La mozione è una risposta a un'iniziativa parlamentare di Alfred Heer (UDC/ZH), che è stata ritirata prima del voto. Il democentrista criticava il fatto che l'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) prendesse spesso decisioni più politiche che giuridiche. Con il suo testo Heer chiedeva quindi di integrare la FINMA nell'Amministrazione federale.

«Occorre smetterla di prendersela con la FINMA», ha sottolineato Susanne Leutenegger Oberholzer (PS/BL). A suo avviso, l'autorità di sorveglianza ha le competenze di precisare delle leggi e delle ordinanze in vigore.

Occorre fare una distinzione chiara tra le responsabilità di pilotaggio politico, che spettano al Consiglio federale, e quelle di sorveglianza, che competono alla FINMA, ha spiegato il ministro delle finanze Ueli Maurer, secondo il quale una mozione in tal senso di Martin Landolt (PBD/GL) è già stata adottata.

Il consigliere federale ha tentato invano di convincere il plenum che la mozione della commissione si spinge troppo lontano. Ma la maggioranza di destra non l'ha seguito e alla fine l'atto parlamentare è stato largamente accolto.

L'atto parlamentare passa ora al Consiglio degli Stati.
 
Costi delle circolari - Il Nazionale ha poi accettato - con 139 voti contro 54 - un postulato di Karl Vogler (PPD/OW) che incarica il Consiglio federale di presentare un rapporto sui costi cui devono far fronte gli istituti finanziari in seguito alla pubblicazione da parte della FINMA di circolari concernenti l'applicazione della legislazione sui mercati finanziari. Attualmente vi sono 59 circolari che si applicano alle banche e alle assicurazioni, ha ricordato Vogler.

L'obiettivo non è quello di indebolire la FINMA, ma fare in modo che quest'ultima faccia una ponderazione tra la regolamentazione e i costi da essa provocati. Il Consiglio federale avrebbe preferito affrontare questa questione direttamente nel quadro del riesame delle attività della FINMA.

Commenti
 
Tags
consiglio
finma
mozione
mercati
sorveglianza
mercati finanziari
consiglio federale
commissione
regolamentazione
vigilanza
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -  Cookie e pubblicità online  -  Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-09-25 09:48:45 | 91.208.130.86