Keystone
BERNA
16.02.2018 - 10:410

Parmelin sarà alla Conferenza di Monaco sulla sicurezza

È previsto un colloquio di lavoro con il ministro della difesa francese Florence Parly

BERNA - Il consigliere federale Guy Parmelin, capo del DDPS, parteciperà nuovamente alla Conferenza di Monaco sulla sicurezza che si svolgerà da venerdì 16 febbraio a domenica 18 febbraio. È tra l’altro previsto un colloquio di lavoro con il ministro della difesa francese Florence Parly nonché uno scambio con altri omologhi in occasione di un pranzo di lavoro organizzato da Ursula von der Leyen, ministro della difesa tedesco.

L’annuale Conferenza sulla sicurezza di Monaco è uno dei fori principali in materia di politica di sicurezza a livello mondiale incentrata sulle relazioni transatlantiche. Offre ai rappresentanti di alto livello delle cerchie governative, delle organizzazioni internazionali, dell’economia e della scienza la possibilità di un’analisi e una discussione approfondite sulle sfide attuali in materia di politica di sicurezza.

Il consigliere federale Guy Parmelin vi partecipa per la terza volta. Ai margini della conferenza s’incontrerà con la sua omologa francese Florence Parly per un colloquio approfondito, in cui si discuterà, tra l’altro, dello stato delle trattative in merito al nuovo accordo globale sulla cooperazione in ambito militare, avviato da Parmelin e Parly in occasione del loro incontro a fine ottobre 2017. Il capo del DDPS parteciperà anche a un pranzo organizzato dal ministro della difesa tedesco, Ursula von der Leyen, in cui sono previsti anche colloqui con altri omologhi, in particolare quelli europei.

Il programma della conferenza di quest’anno comprende un’ampia gamma di temi con un’attenzione particolare rivolta all’evoluzione dell’ordinamento internazionale in materia di sicurezza, ai conflitti regionali nonché alle innovazioni tecnologiche. All’ordine del giorno vi saranno, tra l’altro, discussioni sul futuro e sulla capacità d’azione dell’Unione europea e i suoi rapporti con la Russia e gli Stati Uniti. Saranno inoltre oggetto di discussioni la minaccia all’ordinamento liberale internazionale e i numerosi conflitti nel Vicino e Medio Oriente. Costituiranno un tema centrale anche le questioni relative al disarmo, soprattutto il conflitto concernente il programma nucleare nordcoreano.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-04 01:58:12 | 91.208.130.87