Keystone
SVIZZERA
07.02.2018 - 06:010
Aggiornamento 09:02

No Billag, i sostenitori perdono ancora terreno

Resta invece saldo il fronte dei contrari. Lo rivela il secondo sondaggio Tamedia in vista delle votazioni del prossimo 4 marzo. Aumenta il consenso per il nuovo ordinamento finanziario 2021

BERNA - Il sostegno all’iniziativa popolare No Billag si sta indebolendo, ma soltanto di due punti percentuali. Lo rivela il secondo sondaggio Tamedia in vista delle votazioni del prossimo 4 marzo, a cui negli scorsi giorni hanno preso parte oltre 17’000 persone. Il 38% degli intervistati si dice infatti intenzionato ad approvare l’abolizione del canone radiotelevisivo obbligatorio (all’inizio di gennaio i favorevoli erano al 40%). Continua dunque a prevalere il fronte dei contrari, che attualmente raggiunge una percentuale del 61% (+2% rispetto al precedente rilevamento). La quota degli indecisi è ancora all’1%.

Il “sì” è ancora UDC - Invariata l’appartenenza politica della stragrande maggioranza dei favorevoli: il “sì” prevale infatti tra gli elettori dell’UDC (72%). Tra quelli degli altri principali partiti si mantiene salda la posizione dominante dei contrari. Soprattutto tra socialisti e Verdi, dove i contrari si attestano rispettivamente all’84% e all’81%.

I favorevoli non sono i più giovani - I politologi Lucas Leemann e Fabio Wasserfallen rilevano, inoltre, che il sostegno a No Billag è soprattutto maschile. E per quanto riguarda l’età degli aventi diritto di voto, si constata che l’abolizione del canone obbligatorio è ben vista, con una percentuale del 43%, in particolare dalle persone tra i 35 e i 45 anni. E non dagli under 35, pur essendo quest’ultimo il gruppo più vicino alle nuove offerte mediatiche come Netflix e simili. Dal punto di vista delle regioni linguistiche, la percentuale dei contrari è simile in tutta la Svizzera. In Ticino si parla attualmente del 54%.

Quale futuro per la SSR? - Ma quale sarebbe il destino della SSR se l’iniziativa fosse approvata? Il 41% degli intervistati ritiene che la SSR continuerebbe a esistere, proponendo tuttavia un’offerta “light”. Una convinzione, quest’ultima, diffusa soprattutto tra gli elettori UDC. Per il 32% delle persone (e in questo caso si tratta prevalentemente di socialisti e Verdi) l’iniziativa porterebbe alla chiusura definitiva della SSR. Soltanto il 3% crede invece che i Cantoni interverrebbero per salvare almeno una parte dell’azienda.

Passa il nuovo ordinamento finanziario 2021 - Si va invece verso l’approvazione, il prossimo 4 marzo, del secondo oggetto in votazione: il nuovo ordinamento finanziario 2021, che prevede di concedere alla Confederazione una proroga di quindici anni per il diritto di riscuotere l’imposta federale diretta e quella sul valore aggiunto. Il 59% degli intervistati intende infatti votare “sì”. I contrari si attestano invece al 20%. Ancora alta la percentuale degli indecisi: 21%.

«Una proroga necessaria» - Restano invariate le argomentazioni: i favorevoli ritengono che la proroga sia necessaria per garantire il finanziamento dei compiti della Confederazione, mentre per i contrari serve invece un cambiamento radicale per rispondere meglio all’aumento annuale delle spese.

Il sondaggio

Sono 17’067 le persone da tutta la Svizzera che il 1. febbraio 2018 hanno preso parte al secondo sondaggio Tamedia sulle votazioni del prossimo 4 marzo. Un sondaggio condotto in collaborazione con la LeeWas GmbH dei politologi Lucas Leeman e Fabio Wasserfallen. I dati sono stati ponderati sulla base di variabili demografiche, geografiche e politiche. Il margine d’errore è di 1,1 punti percentuali. Più informazioni su tamedia.ch/sondage

4 mesi fa No Billag, a sorpresa avanza il fronte del “no” all’iniziativa
Commenti
 
Daniela Pellegrinelli 3 mesi fa su fb
Stipendi medi da 10mila chf al mese 👿
Daniela Pellegrinelli 3 mesi fa su fb
Siamo ben più di quanti pensiate ! #sianobillag#
Nicklugano 3 mesi fa su tio
Non fidarti dei sondaggi che non hai manipolato tu stesso... vedremo...
Sciala Enzo 3 mesi fa su fb
Vedremo
Davor Safin 3 mesi fa su fb
Toglietela tanto x i 2 canali che fanno vedere si paga uno sproposito.
Thor61 3 mesi fa su tio
Se non hai sbagliato commento ti spiacerebbe spiegarti meglio? Io non ho menzionato "Cittadini".
samarcanda 3 mesi fa su tio
Io li trovo antipaticissimi e malati di ticinesismo. Perché mai dovrei tirare la cinghia per contribuire alle loro pagone? Finora hanno frenato il vero progresso politico e culturale. Non posso nemmeno guardarli, giro subito canale.
samarcanda 3 mesi fa su tio
Che paura di perdere le poltroncine!
samarcanda 3 mesi fa su tio
C'è un gran patrimonio da salvare nei media ticinesi! Quale? Quello genetico! Ma perché? Perché ci sono tanti geni nei quadri dirigenti appartenenti alle stesse famiglie! Padri, madri, zii, nipoti, figli... Gli scienziati di tutto il mondo dovrebbero venire qui a studiarli. Son belli e bravi solo loro. Nessuno li licenzia, anzi! Fanno carriere fulminee e non ricevono certamente le paghette. Senza la loro genialità non avremmo "buone" tele e radio. Sì a NO BILLAG, così vedremo dove finiranno questi super eroi del conformismo politico, religioso e "culturale". Che fondino i loro mass media, che si guadagnino il pane come fanno tutti, che si mettano in gioco, che facciano fronte alla concorrenza, che si guadagnino dei veri meriti... Così geniali non dovrebbero avere difficoltà.
samarcanda 3 mesi fa su tio
@samarcanda Un simile nepotismo non ha uguali sulla faccia della terra.
Lucadue 3 mesi fa su tio
@samarcanda Forse è ancora il Vaticano a detenere la supremazia in fatto di nepotismo, tuttavia sapresti indicare un Cardinal- Nipote alla SSR o alla RSI? So che non è facile, ed è pericoloso fare nomi, ma è tutt'altro che impossibile! D)))
samarcanda 3 mesi fa su tio
@Lucadue Guarda in alto, verso i vertici.
Zico 3 mesi fa su tio
driin...driin buongiorno, ho una domanda: perchè devo pagare il canone se non ho la TV e nemmeno la radio? R: perchè lei ha un pc D:ma io non guardo la Tv e nemmeno ascolto la radio dal pc R: no, ma avrebbe lo strumento per farlo! R: a va bene. posso avere l'assegno per 2 figli? R: ma lei non ha figli! D: sì ma ho lo strumento per farli tuut...tuuut...tuuut
TIC 3 mesi fa su tio
@Zico ahhahhhahhhahhah :-) Votate No !
aquila bianca 3 mesi fa su tio
@Zico hahahaha..... fantastica....... ;-)))))) TIC TAC TIC TAC...... VOTATE SIIIIIIIIII..... !! ;O)
Trasp 3 mesi fa su tio
@TIC TIC TAC, TIC TAC, TIC TAC,... come sie vede alla RSI
TIC 3 mesi fa su tio
@Trasp In realtà era l'abbreviazione di ticinese ... non ci avevo pensato ... Comunque manca il Tic Tac ... ahhahhahah
Tony Iron Stark 3 mesi fa su fb
Ma lo slogan striscione salviamo la rsi me lo spiegate? E teleticino che spesso è anche più godibile non vogliamo salvarla? Votate si alla Cancellazione billag
Caterina Saldarini 3 mesi fa su fb
Buonasera, Sig. Tony Iron Stark, se vuole salvare anche Teleticino deve votare NO. C’è appena stato un interessante dibattito proprio ieri sera a Teleticino con Matteo Pelli, le consiglio di recuperarlo. Buona serata.
Tony Iron Stark 3 mesi fa su fb
Ma è proprio questo favoritismo per un canale ormai plastificato,omologato che io voterò si carissima, la radio ormai la possiamo scegliere su mille siti e app diverse, la rsi2 già passerà a breve visibile solo on line, è inutile se non senza senso, pagare una tassa per cosi poco, siamo già martellati dai media abbastanza,se qualche canale chiude non piangeremo, paghiamo già per vedere oltre 200 canali anche senza la Billag, i soldi per billag devono tirarli fuori chi ce li ha, i soldi per le strutture, le autostrade, gli ospedali, la sanità, il lavoro.
Caterina Saldarini 3 mesi fa su fb
Tony Iron Stark scusi, allora davvero non comprendo il suo primo messaggio a favore di Teleticino. Comunque di quei 200 canali che lei continuerà a vedere senza canone, non ce ne sarà nemmeno uno che sarà radicato sul nostro territorio come ora sono la RSI e Teleticino. Di nuovo buona serata
Tony Iron Stark 3 mesi fa su fb
Caterina è impossibile che chiuderà rsi, toglieranno solo molti rami secchi. Ma se già solo la rsi2 andrà sul web, perché pagare 400 e passa all'anno per 2 canali ? Offerta troppo poco sostanziosa e il perché l'ho'giá spiegato.
Pierfrancesco Ferrari 3 mesi fa su fb
Notizie farlocche solo per addescare i votanti che non sanno ancora cosa votare.
Ticinonline 3 mesi fa su fb
Su quali basi afferma che sia una "notizia farlocca"?
Sacha Krzelj 3 mesi fa su fb
Be sul fatto che spesso ticinoonline mette in giro notizie non troppo attendibili questo in molti lo sanno.
Jonathan Kümüs 3 mesi fa su fb
ti sbagli... ho visto io stesso che Ticinoonline è veritero... non tira fuori notizie a casaccio!!! Prima di parlare informati con delle prove conforme!!
Eric Botta 3 mesi fa su fb
E per il fatto che di ogni commento dove poteva rispondere, casualmente proprio questo?
Patty Pedrazzi 3 mesi fa su fb
Io so solo che manca ancora un mese e già mi hanno rotto gli zebedei con questa NOBillag.
Silvana Canonica 3 mesi fa su fb
Appunto,specialmente i contrari all iniziativa!!!! È troppo cara X quello che offre ,ossia poco !!!
Ivano Ponti 3 mesi fa su fb
C'e' proprio tanta gente che ama buttare soldi al governo, gia' non ne prenono abbastanza, e poi li danno alla UE.
Lucilla Ferrara 3 mesi fa su fb
Ma di che libera scelta parlate? Quella tra l’isola dei famosi e uomini e donne? Come è normale che sia in un regime unicamente privatizzato la libertà sarà garantita solo a coloro che potranno permetterselo. Le varie PayTV non saranno gratuite... e la somma dei vari pacchetti eccederà di molto i 365.- del canone senza possibilità di esonero per coloro che sono a beneficio di prestazioni come gli anziani. Il concetto è che uno Stato per funzionare bene necessita della collaborazione di tutti. Il Servizio Pubblico è uguale per tutti, le PayTV saranno solo per fortunati che potranno: 1) permetterselo economicamente 2) parleranno perfettamente tedesco: gli iniziativisti stessi hanno detto che in un contesto di esclusivo libero mercato le minoranze linguistiche non devono necessaria mente essere prese in considerazione. La vostra libertà è invece una dittatura liberista, imposta da grossi gruppi anche stranieri. D’altronde qual’è lo svizzerissimo patriota che in parlamento ha un solo accreditato, rappresentante dell’americana UPC? Disegnino? Il vostro odio da ticinesi assai capricciosi, egoisti e un tantino corti vi porta a votare contro non solo il Servizio Pubblico ma anche contro migliaia di persone che lavorano professionalmente e onestamente e contro anche l’idea stessa di Stato solidale. La Svizzera non è il Cile liberista di Pinochet o anche solo Cuba; la democrazia non può essere svenduta al miglior offerente che detterà cosa si potrà dire e cosa no in base ai propri interessi finanziari.
Ferdinando Bernasconi 3 mesi fa su fb
a me pare che a riempirsi la bocca di libertà, salvo etichettare come idioti quelli che osano pensarla in modo diverso per il momento sei tu. Alla faccia del progre$$ismo sempre e solo finanziato dagli altri.
Lucilla Ferrara 3 mesi fa su fb
Be’ con chi usa $ e K a random non è che andiamo molto lontani. Di fatto chi sta facendo $ con l’americana upc non sono io, ma chi ci vuole svendere a quei colossi stranieri. Alla faccia dell’amor patrio, ahahah
Agnese Sista Gamma 3 mesi fa su fb
Votate si che poi svendiamo ai colossi stranieri, che già ridono alle nostre spalle. Così noi ci troviamo con migliaia di persone senza lavoro e foraggiamo ditte straniere. Inoltre non sarà più vantaggioso anzi, infine pagheremo di più
Raffaello Campoli 3 mesi fa su fb
30 frs al mese per vedere il Bigio, Peo, Faló e il quotidiano mi sembra un po’ caruccio... ma sopratutto 1300 persone per fare questi programmi !! Tutto un po’ esagerato...
Lucilla Ferrara 3 mesi fa su fb
Raffaello Campoli Bigio non c’è più. Peo è solo un simbolo. Il Quotidiano è un riflesso del nostro mondo. E abbiamo Falò, la documentaristica di qualità, l’informazione non asservita agli interessi privati, una filmografia non interrotta da continue pubblicità asfissianti, l’assenza di programmi spazzatura (tra il noioso ma corto Rompiscatole e L’Isola dei Famosi c’è pur sempre una grossa differenza in meglio...), numerosi servizi dedicati al territorio e alla montagna, informazione e dibattito politico, molto sport in chiaro, musica, cultura e programmi dedicati ai giovani più tre reti radio di qualità nonché riverbero nella vita sociale e culturale della Svizzera Italiana grazie al sostegno di manifestazioni, eventi, festival... 30.- al mese sono pochi se paragonati a tutto quello che ci sarà da sborsare per le PayTv che non offriranno neanche la metà della SSR ma a caro prezzo e farcite di pensiero unico consumista. Non un grande affare a mio avviso.
Manuele Romeo Somazzi 3 mesi fa su fb
Io voto SI non come quelli che dicono “NO” e nel Segreto dell’urna mettono SI 🤡
Angelo Michele Maiorano 3 mesi fa su fb
Nella democratica Svizzera una tale questione avrebbero dovuto poterla votare tutti quelli che pagano il canone: mica è eleggere deputati!
Biscottino 3 mesi fa su tio
Credo che la Lega con questo accanimento contro la RSI abbia perso la trebisonda! Ed i due ragazzi bühler e quadri cresciuti col denaro della RSI, visto che tutti e due hanno un genitore che era o è stipendiato dalla tele, dovrebbero semplicemente vergognarsi.
TIC 3 mesi fa su tio
@Biscottino Mi hai rubato le parole di bocca :-)
Trasp 3 mesi fa su tio
@Biscottino I loro genitori non hanno ricevuto in regalo i soldi dalla RSI, almeno penso e spero, ma hanno fornito un lavoro. Ora se i figli credono in un'altro sistema di finanziamento della radiotelevisione svizzera, non vedo quale sia il problema. Hanno libertà di espressione o no?
MIM 3 mesi fa su tio
@Biscottino Dunque: un parente lavora alla RSI, quindi votiamo no? Complimenti per il profondo ragionamento. Certo che quelli del no mi sorprendono sempre di più per la manifesta superficialità dei loro ragionamenti.
lo spiaggiato 3 mesi fa su tio
@Biscottino Beh, la Lorenzo Quadri ora è sponzorizzata da 2 grossi distributori via cavo e quindi i suoi interessi sono sotto gli occhi di tutti... pecunia no olet e gli interessi del popolino vengono sicuramente dopo quelli delle lobby... :-)))))
beta 3 mesi fa su tio
@Biscottino Guarda che i denari non sono in nessun caso della RSI ! Ma sono soldi pagati da tutti e graziosamente girati da spendere dalla RSI .
MIM 3 mesi fa su tio
@lo spiaggiato Sei sicuro? Prende soldi? Fossi in te starei molto attento a scrivere balle, potresti ricevere una denuncia. Invece chi lavora in RSI o percepisce parte dei soldi di billag non ha interessi. Complimenti per la povertà di idee. (ricordati il consiglio che ti ho dato)
lo spiaggiato 3 mesi fa su tio
@MIM Mi vuoi dire che la notizia dei due lobbisti accreditati dal Quadri (uno UPC e l'altro Sunrise) è falsa?... E che la foto del documento è un fotomontaggio?... E che le sponsorizzazioni del mattino di queste compagnie non esistono?... Accidenti, erano delle fake news!... E io che ci sono cascato!... :-))))
TIC 3 mesi fa su tio
@Trasp Trasp, scusa ma tu voteresti per far licenziare tua madre, ma dai, pora donna !
Trasp 3 mesi fa su tio
@TIC TIC, quindi Bühler e Quadri sono degli ESEMPI della società, visto che mettono l'interesse pubblico davanti a quello privato, dei loro parenti. Sei d'accordo?
TIC 3 mesi fa su tio
@Trasp Più che altro in questo caso mi metto nei panni di sua madre che sicuramente non sta passando un bel momento. Sul mettere davanti l'interesse pubblico a quello privato, sono d'accordo con te.
Trasp 3 mesi fa su tio
@TIC Capisco per la madre, ma se dovesse passare il SI (cosa poco probabile) NON vuol dire che le SSR devono chiudere, assolutamente. Già il sondaggio di Tamedia mostra che c'è interesse alla radiotelevisione svizzera, e certo che dovrà essere ridimensionata o semplicemente offrire altri programmi per guadagnarsi anche utenti sul fronte del "SI". Vi saranno altre forme di pagamento. O magari entro fine mese il Governo farà un altro adeguamento al canone, per soddisfare la maggior parte della popolazione. Soluzione che a mio avviso è la migliore.
Gennarino St Andrew 3 mesi fa su fb
Articoletto di regime... la gente con un cervello funzionante si ricorda cosa dicevano anni or sono : votate si alla lamal che così i premi NON aumenteranno..... i fatti ci dicono altro, ora gli stessi ci dicono votate per il canone più altro d’europa.....
Igor Gutschen 3 mesi fa su fb
infatti; questi sono disposti ad uccidere pur di mantenere questo status di intoccabili...io li voglio vedere tutti in coda all'ufficio del lavoro...tutti quanti
Gennarino St Andrew 3 mesi fa su fb
Articoletto di regime... la gente con un cervello funzionante si ricorda cosa dicevano anni or sono : votate si alla lamal che così i premi NON aumenteranno..... i fatti ci dicono altro, ora gli stessi ci dicono votate per il canone più altro d’europa.....
Luca Civelli 3 mesi fa su fb
A questo punto meglio votare SÌ per evitare un’eccessiva batosta all’iniziativa che verrebbe interpretata come una licenza di fare ciò che si vuole da parte dei già megalomani dirigenti SSR.
Luca Civelli 3 mesi fa su fb
Il risultato ideale per me sarebbe no 50,2%,sì 49,8%,così tanto per evitare di ritrovarsi col canone a 1000fr fra qualche anno.
Bandito976 3 mesi fa su tio
Busta arrivata e giá votato. Ora posso beatamente fregarmene
Tebupo Te 3 mesi fa su fb
È probabile che vincerà il No a questa iniziativa, ma è certo che ce ne saranno delle altre come è certo che il canone da 451 franchi è sceso a 400 e poi 365 con la promessa di Leuthard che scenderà fino a 300. È certo che qualcuno farà ricorso alla tassa di riscossione perché non ha nessuna base legale. È certo che Gilles Marchand ha già annunciato l'intenzione di ridurre il personale piuttosto che la riduzione del servizio. È solo un inizio. Per ora ho già votato SI per essere libero di decidere come spendere il mio denaro.
Cesare Saldarini 3 mesi fa su fb
Non è che dice di mezze verità, o bugie complete in ogni post su FB le cose che dici diventano vere. Canone a 365.- conseguenza della votazione del 2015. Canone a 300.- detto dalla consigliera federale Leuthard, premettendo un aumento della popolazione e un aumento del fatturato delle aziende operanti in Svizzera. Il ricorso alla riscossione, una teoria di fantadiritto.
Tebupo Te 3 mesi fa su fb
Cesare Saldarini Si bravo, continua far volare l'aquilone 🤣.
Ferdinando Bernasconi 3 mesi fa su fb
se lo dice la Leuthard siamo in una botte di ferro! La domanda è: fanno finta di crederci o ci credono davvero? Nel secondo caso risparmierei qualcosina sul canone e investirei in un buon psicoterapeuta.
Luca Mer 3 mesi fa su fb
Il canone potrà solo aumentare dal 2020. La base legale è costituita dall’articolo 68a della legge sulla radiotelevisione. Tale articolo stabilisce che il consiglio federale fissi il canone “in funzione del fabbisogno” della SRG SSR, di altre emittenti e di tutta una serie paurosa di compiti da includere nel calcolo di tale fabbisogno generale. E i fabbisogni per loro natura aumentano sempre, come ci insegna l’esperienza. L’importo di 365 franchi invece appare solo nellordinanza di applicazione (art. 57). Come sappiamo, questa può essere modificata con una semplice decisione del consiglio federale, in ogni momento e senza possibilità di lanciare un referendum per opporvisi. Perché l’importo sta nellordinanza e non nella legge? Per abbassarlo o per aumentarlo più facilmente? 😄 Il cerchio è chiuso. Il popolo dei contribuenti è gabbato. Noi non votiamo su dichiarazioni di politici o articoli di giornale, i nostri obblighi e i nostri diritti derivano dai testi legali, non dai comunicati stampa diffusi per manipolare l’opinione pubblica. Nessuno ha fatto questa analisi sistematica e storica delle basi legali. Si prendono per buone le promesse dei politici senza analizzare testo e logica delle basi legali. È in atto una colossale opera di manipolazione del popolo da parte del sistema politico-mediatico. Altro che barzelletta del canone che diminuisce.... L’unico modo per opporsi è di VOTARE SÌ ALLINIZIATIVA. Se questa otterrà almeno il 40% di consensi, ci saranno buone basi per rilanciare un nuovo sistema più ragionevole e meno megalomane di quello attuale. Qui si trova l’articolo 68a: https://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/20001794/index.html Ordinanza invece qui, art. 57: https://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/20063007/index.html
Tebupo Te 3 mesi fa su fb
Luca Mer Che dire, bravo! Io ho già votato SI per corrispondenza.
MIM 3 mesi fa su tio
Speriamo che siano gli stessi che indicavano i risultati delle statistiche per il 09/02 o per i minareti :-)
curzio 3 mesi fa su tio
A partire dall'anno prossimo anche le ditte dovranno pagare il canone SSR. Avanti... votate per farvi spennare ulteriormente!
MIM 3 mesi fa su tio
@curzio infatti
cf. 3 mesi fa su tio
@curzio che c'entra? non è l'oggetto della votazione sulla generalizzazione e l'estensione del canone alle ditte si è già votato un paio di anni fa
Tarok 3 mesi fa su tio
mi spiegate perché i dipendenti SSR sono esenti dalla Billag? oppure come mai Billag incassava 55MILIONI e il suo successore Serafe si accontenta di 18? Un chiaro SI a NOBILLAG!
cf. 3 mesi fa su tio
@Tarok non sono esentati, semplicemente glielo paga l'azienda questo privilegio però sparirà l'anno prossimo (è già stato deciso) se inoltre Serafe si accontenta di 18 milioni è cosa buona, no? quindi chiaro "no" a no-billag
ziopecora 3 mesi fa su tio
@Tarok @cf. La loro teoria è: fino ad ora vi abbiamo fregato tanto. Ora continuiamo a fregare. Vi freghiamo un po' di meno ma freghiamo tutti. Ringraziateci e siate felici!
Trasp 3 mesi fa su tio
@cf. Cioè le SSR hanno deciso, e noi l'abbiamo pagata e la paghiamo ancora quest'anno per loro. GRAZIE
Luca Iron 3 mesi fa su fb
Sarà un piacere vedere la disfatta dei promotori dell’iniziativa così come di chi voterà si! 😂
Daniela Pellegrinelli 3 mesi fa su fb
Vedremo .... 😂😂😂
Tebupo Te 3 mesi fa su fb
Al sondaggio di Tamedia hanno partecipato circa 12'000 svizzero tedeschi, 5'000 svizzero francesi e 1'000 ticinesi. Fanno bene quelli come Reto Ceschi a sudare freddo durante i dibattiti. In ogni caso stanno maturando e seguiranno altre iniziative contro il canone. Volente o nolente la SSR e RSI dovranno ridimensionarsi e ci saranno molti licenziamenti. Si deve sottolineare che i numerosi licenziamenti sono la conseguenza di assunzioni incontrollate fatte da dirigenti indifferenti alle critiche degli ultimi dieci anni.
Ferdinando Bernasconi 3 mesi fa su fb
Reto Ceschi ci ha proposto una magistrale lezione di quello che un giornalista non dovrebbe mai fare. Ammetto che l'uso del termine giornalista in questo caso l'ho usato a vanvera. Ma suonava bene.
TIC 3 mesi fa su tio
Sono contento che i cittadini hanno capito che con un franco al giorno possono permettere l'esistenza di una radiotelevisione della gente, che trasmette in quattro lingue negli angoli remoti del paese, notizie che parlano della stessa gente che ci abita.
Thor61 3 mesi fa su tio
@TIC Pensa che euronews ed eurosport trasmettono in TUTTE le lingue d'europa facendo UN SOLO programma per TUTTI basta scegliere la lingua preferita, stranamente nei mega studi SSR NON HANNO tali tecnologie? Non esiste altro modo per sistemare la questione SSR (Che oltre ad un sacco di sprechi spende soldi pubblici per finanziare gli AMICI privati) se non chiuderla con un Si a NO Billag.
Trasp 3 mesi fa su tio
@TIC Stai parlando del 60% dei cittadini, e degli altri chi se ne frega cosa vogliono.
Thor61 3 mesi fa su tio
@Trasp Ammesso che sia vero ;o))
matteo2006 3 mesi fa su tio
@Trasp Trasp quando vincono non fa differenza lo scarto che sia di 1% o 20% ma quando perdono (vedi 9 febbraio) sono pronti il giorno stesso a chiedere l'annullamento della votazione. Votiamo SI non passerà bene ma la SSR e DL devono capire che buona parte dei votanti perché il 40% è comunque tanto non è soddisfatta del servizio ne di doverlo pagare profumatamente.
Trasp 3 mesi fa su tio
@Thor61 Sono d'accordo. Ma sicuramente molto più attendibile del 100% dei cittadini dichiarato da te!
Frankeat 3 mesi fa su tio
@Thor61 in effetti Euronews mi ha sempre informato dettagliatamente su quello che succede in Svizzera, ma soprattutto in Ticino. Trasmette anche un sacco di programmi che parlano del nostro cantone. W Euronews!
Trasp 3 mesi fa su tio
@Frankeat Cosa c'entra Euronews con la televisione svizzera???????? AH AH AH AH Se si chiama EUROnews magari si concentra in generale su tutta l'Europa. MAGARI...
matteo2006 3 mesi fa su tio
@Frankeat Leggeremo di più i giornali Ticinesi che ci farà sicuramente bene. Thor ha ragione 4 studi per 4 lingue è una barzelletta, e se non sento il servizio del mercatino di melide al quotidiano ma lo vedo su Tio o sul Corriere è la stessa cosa.
Thor61 3 mesi fa su tio
@Frankeat COMPLIMENTI, vedo che hai capito quello che ho scritto, se oltre alla lettura ti prendevi qualche secondo capivi sicuramente meglio. Il riferimento era per la "TECNOLOGIA" cioè come sia possibile trasmettere 1 solo canale video e dividere l'audio, senza necessariamente mettere in piedi 4 studi televisivi quando bastano dei buoni doppiatori, quello che normalmente succede con i film. Ma i nostri CF vedo che non sono al corrente di tutto questo. Poi se invece posso esprimermi in merito alle notizie spesso mancanti anche di fatti nazionali importanti (Ma spiacevoli per la sinistra) e vecchie di ore quando arrivano al TG siamo messi male, e non ho menzionato i bollettini del "Partito". Questa SSR che regala soldi a destra e manca a me che la DEVO finanziare mi fa girare non poco le scatole, se poi ci aggiungo che la CF DL vuole continuare ad incassare gli stessi soldi (1200 Milioni) quindi oltre al continuo danno devo anche essere beffato? No grazie!
Frankeat 3 mesi fa su tio
@Trasp Infatti non stavo rispondendo a te a proposito di Euronews, ma a Thor61 che l'ha menzionata come esempio di televisione plurilingue.
Thor61 3 mesi fa su tio
@Trasp Anche per te vale la stessa risposta inviata a Frankeat se hai voglia di leggerla.
Cleofe 3 mesi fa su tio
"I sostenitori perdono ancora terreno" ...BALLE. . Anche di Trump lo si diceva e poi...ZAAAACCCCC
TIC 3 mesi fa su tio
@Cleofe Non menare gramo !
Cleofe 3 mesi fa su tio
@TIC col cavolo ! forza Trump ! Forza No Billag !
TIC 3 mesi fa su tio
@Cleofe Forza Trump ?! Ma se è il peggior presidente americano mai stato eletto !
Goldfinger 3 mesi fa su tio
No forte e chiaro a No Billag, anzi oggi spedisco la busta
TIC 3 mesi fa su tio
@Goldfinger Anch'io voto no a questa iniziativa negativa per il Ticino.
ziopecora 3 mesi fa su tio
@Goldfinger SI senza il minimo dubbio, la busta è in viaggio.
Tarok 3 mesi fa su tio
@Goldfinger però non farlo mentre sei su a comano a “lavorare”
Goldfinger 3 mesi fa su tio
@Tarok eh no Tarok, sono un agente di viaggio, nulla a che vedere con la SSR o Comano
Alain Radaelli 3 mesi fa su fb
Meglio votare no e continuare a farsi usurare
Cesare Saldarini 3 mesi fa su fb
Meglio votare no ed avere un servizio pubblico.
Ferdinando Bernasconi 3 mesi fa su fb
Cesare Saldarini e a foraggiarvi
Alain Radaelli 3 mesi fa su fb
La storia del servizio pubblico è poi una gran bufala
Silvana Canonica 3 mesi fa su fb
Cesare Saldarini servizio pubblico???
Davor Safin 3 mesi fa su fb
E poi dicono che chiedere il pizzo é vietata AHAHAH
Marco Ermeti 3 mesi fa su fb
Qualche tempo fa in una trasmissione su teleticino è stato rimarcato che in Ticino ci sono circa 7000 disoccupati, 8000 persone in assistenza più un numero considerevole di persone che sono sottoccupate, il che significa una quantità considerevole di persone in difficoltà, secondo lei che cosa voteranno? Sia chiaro che nessuno vuole aumentare questo numero, però mi dica, onestamente lei se stesse vivendo una situazione di disagio, magari da diverso tempo, non parlo di mesi ma di anni lei, sarebbe ugualmente contrario a questa iniziativa, lo capisce che per la maggior parte dei votanti si tratta di un voto di protesta e non di un capriccio?
Igor Gutschen 3 mesi fa su fb
Cesare Saldarini infatti paghiamo le tasse per avere dei servizi ma poi quando vai a chiedere un documento o un certificato devi sborsare minimo 30 franchi per un foglio A4...interessante avere un servizio pubblico. A sinceramente non sta bene, voglio tutti i dipendenti pubblici disoccupati senza diritto alle indennità
Cesare Saldarini 3 mesi fa su fb
Ferdinando Bernasconi foraggiarvi? Non lavoro per SSR quindi non mi foraggia
Cesare Saldarini 3 mesi fa su fb
Silvana Canonica articolo 93, cpv 2 costituzione federale.
Thor61 3 mesi fa su tio
451.00 franchi per 2 (DUE) a breve 1 (UNO andrà sul WEB) canali per chi capisce solo l'italiano, pensate a questo e vedete se per voi sia giusto pagare tutto quel denaro, il resto sono tante disfunzioni (Eufemismo perchè son buono) da finanziare con il canone. Per me e SI al NO Billag
curziocurzio 3 mesi fa su tio
@Thor61 Dal 2019 sono 365.- poi La2 passerà sull' HBbTv fra 3/5 anni ma con il vantaggio di avere più avvenimenti sportivi in Diretta contemporaneamente
Thor61 3 mesi fa su tio
@curziocurzio In teoria il canone doveva già scendere a 400 franchi e la CF DL ci ha omaggiato di ulteriori 35 franchi di "Sconto". Personalmente io (E sono anche TROPPI), pagherei 36.50 all'ANNO per questo schifo di TV politicizzata. La CF DL ha già detto che dal canone vuole "Solo" 1200 Milioni, gli stessi (A omesso di parlare degli incassi pubbicitari) di oggi col canone a 451 franchi! Altro che risparmio, se non si aprono gli occhi sarà un'altra parte anatomica ad aprirsi. Votare SI a NO Billag, questo è il modo più rapido per sistemare la questione SSR.
Trasp 3 mesi fa su tio
Se il 40% è insoddisfatto del servizio offerto da addiritura decidere di eliminare il canone radiotelevisivo bisogna cambiare degli aspetti. Ma fino ad ora tutto bene, i soldi entrano puntualmente ogni anno, e vai che ce la spassiamo. Per informazione esistono anche i sondaggi di soddisfazione del cliente, almeno nel settore privato. Ma visto che il cliente NON può decidere se acquistare o meno il prodotto, allora perchè mai bisogna capire cosa vuole il popolo, VERO???
pontsort 3 mesi fa su tio
@Trasp Se nessuno la guardasse ci sarebbe una fuga della pubblicità e vedrebbero diminuire le entrate. Ma i dati dicono che il gradimento é ancora buono.
Trasp 3 mesi fa su tio
@pontsort Qui al sondaggio Tamedia si vede quanto sono seri i dati, NON SO QUALI, di gradimento di cui parli. Ma ti rendi conto?? IL 40% del popolo vuole eliminare il canone radiotelevisivo. Ti sembrano soddisfatti?
pontsort 3 mesi fa su tio
@Trasp Non vuol dire che il 40 % vuole far chiudere la ssr o che non apprezza quanto diffuso. Pure alcuni iniziativisti hanno detto che la qualità é ottima e sarebbe un peccato se chiuderà. È solo che a molti interessa solo credere di risparmiare 365 Fr. Senza contare a molti rigommati interessa solo guardare il grande fratello o qualche sculettata ma se ne fa un baffo dei contenuti locali.
Trasp 3 mesi fa su tio
@pontsort Ma queste sono supposizioni, come la storia di fuga della pubblicità o i dati di gradimento, o hai un qualche resoconto/sondaggio attendibile di quello che vuole la gente? Ripeto, se il 40% vuole ELIMINARE il canone radiotelevisivo ti sembra soddisfatto? Non ho scritto di chiudere la SSR. Forse bisogna chiederglielo il perchè, invece di supporre. Ma fino ad ora tutto bene, ogni anno le entrate sono puntuali, quindi il popolo è contento, Vero? FATTI e TRASPARENZA, e poi che decida il POPOLO.
pontsort 3 mesi fa su tio
@Trasp La fuga della pubblicità non é una supposizione, visto che chi fa pubblicità si basa sul numero di persone che effettivamente raggiunge. Meno é e meno si guadagna. Il 40% vuole eliminare il canone (secondo questo sondaggio) ma non vuol dire che tutti questi non gradiscono i programmi, questa si che sarebbe una supposizione.
Trasp 3 mesi fa su tio
@pontsort Va bene, hai ragione tu. Scusa.
miba 3 mesi fa su tio
Io ho già votato e spedito la busta
Alex Cava 3 mesi fa su fb
Le tante polemiche sono servite a smascherare per tempo questa iniziativa "truffaldina". L'intento speculativo e anti-svizzero di LEGA e UDC è ormai piuttosto evidente. Basti vedere i personaggi rimasti ad appoggiarla: Quadri, Bühler... Sansonetti (quello di Argo1...)!!! Meglio #votareNO #SalviamoLaRSI
Ferdinando Bernasconi 3 mesi fa su fb
fino a prova contraria, a foraggiare Sansonetti sono stati esattamente gli stessi che si schierano per il no.... Riuscire a comprendere che vi sono persone che non sono leghiste, non sono UDC e non hanno interessi particolari, se non quello di porre fine ad uno spreco incredibile ed evitare di farsi fregare qualche centone ogni anno è un esercizio che per alcuni risulta veramente troppo difficile. Che poi i nuovi progre$$isti caviar & champagne, che da una vita ci scartavetrano i maroni con la loro santa Europa, vengano a pontificare sui sentimenti patriottici.... Un po' come mandare Rocco Siffredi in un convento a spiegare la castità.
Daniela Pellegrinelli 3 mesi fa su fb
#sianobillag#
Alex Cava 3 mesi fa su fb
Ferdinando, difficile capire di cosa tu stia parlando: in questa votazione non c'entra nulla lo scontro destre/sinistre. NoBillag è soltanto un tentativo ingannevole di PRIVATIZZAZIONE. A tua memoria, c'è almeno una privatizzazione che non sia stata una fregatura per i cittadini?
aquilasolitaria 3 mesi fa su tio
Io voto SI , a parte che la RSI e tutti gli altri canali Svizzeri non fanno nulla di interessante ma perché dare soldi a chi non sa fare televisione ? Per guardare roba vecchia di 20 fa se ne ho voglia vado a comprare un cd e lo guardo non vado a pagare la billag per fare ingrassare chi di soldi ne ha più di me Sveglia gente non fate le capre , se uno si getta da un ponte lo fate anche voi ? VOTATE SI
beta 3 mesi fa su tio
@aquilasolitaria Un SI grande come il mappamondo ! Vedere certi elementi senza arte ne parte come sono attaccati alla grande tetta é semplicemente scandaloso . Nemmeno per cose più serie c'é stato un coinvolgimento di gente come in questi giorni .
moma 3 mesi fa su tio
Insomma, leggendo e ascoltando, se passa l'iniziativa, sarà morte e distruzione come nella seconda guerra mondiale.
matteo2006 3 mesi fa su tio
@moma Nostradamus non ha scritto nulla in merito?
moma 3 mesi fa su tio
@matteo2006 Penso sia l'asso nella manica dei contrari, che tireranno fuori all'ultimo.
shooter01 3 mesi fa su tio
io intanto voto si alla faccia vostra
Trasp 3 mesi fa su tio
Cosa c'entra il canone radiotelevisivo con la svizzera e i valori svizzeri????? Non siamo mica l'unico paese ad averlo. Ma di svizzero abbiamo la democrazia diretta dove ognuno può decidere liberamente. In questo caso guardiamo l'interesse delle SSR e dei suoi collaboratori o l'interesse del popolo svizzero?
Frankeat 3 mesi fa su tio
@Trasp L'interesse sel popolo svizzero quale sarebbe in questo specifico caso?
pontsort 3 mesi fa su tio
@Trasp In questo caso votare no va nell'interesse di entrambi, ma soprattutto il popolo. In una democrazia diretta come la nostra é importante che chi vota abbia la possibilità di informarsi senza che dietro ci sia qualche azienda a influenzare i contenuti trasmessi. Ci sono già troppi intrallazzi tra lobby e politici, se lasciamo che anche i media diventino il megafono di chi ha i soldi il popolo ha perso.
Trasp 3 mesi fa su tio
@Frankeat Non sono SOLO io a decidere qual è l'interesse del popolo svizzero, ma se il 40% è insoddisfatto del servizio offerto da addiritura decidere di eliminare il canone radiotelevisivo bisogna cambiare degli aspetti. Ma fino ad ora tutto bene, i soldi entrano puntualmente ogni anno, e vai che ce la spassiamo. Per informazione esistono anche i sondaggi di soddisfazione del cliente, almeno nel settore privato. Ma visto che il cliente NON può decidere se acquistare o meno il prodotto, allora perchè mai bisogna capire cosa vuole il popolo, VERO???
Frankeat 3 mesi fa su tio
@Trasp Mi stai dicendo che se il 40% della popolazione decide che qualcosa non va bene, ma il 60% invece decide il contrario, bisogna comunque fare quello che dice il 40%? Sai che casino ad ogni votazione, su qualsiasi argomento?
Trasp 3 mesi fa su tio
@Frankeat Ma cosa scrivi? Vedo che sei molto creativo. Rileggi quello che ho scritto una ventina di volte, e dormici sopra almeno per una settimana, e poi ci riproviamo.
Frankeat 3 mesi fa su tio
Lanciamo il totobillag: SI: 37.8% NO: 62.2%
87 3 mesi fa su tio
Trovo sospetto lo sforzo economico speso dai contrari all'iniziativa. In giro si vedono solo striscioni e propaganda dei contrari, ma niente a favore. Ne vado a pensare che i contrari hanno più interessi in gioco di quello che vanno a raccontare in giro, e coinvolgono la gente credulona che gli fa comodo. Spot pubblicitari, striscioni, annunci...
pulp 3 mesi fa su tio
@87 Trovo invece naturale che ci sia questo approccio - da una parte c'è gente che rischia il posto di lavoro, attività che rischiano di sparire, offerta mediatica regionale che va a farsi benedire. Dall'altra ci sono quelli che guardano solo al proprio portafoglio e se risparmiano 400 franchi all'anno (ma li risparmieranno poi veramente....) sono felici o chi semplicemente potrà consumare la propria vendetta politica contro il giornalista di turno. Per quanto riguarda il coinvolgimento dei creduloni, beh direi che è il gioco che fanno più o meno tutti ed in qualsiasi votazione..... perché in questo caso, i creduloni sono anche quelli che pensano che abolendo il canone non cambierà nulla e resterà la TV e le radio e tutto il resto come oggi..... Per quanto mi riguarda, un bel no a questa iniziativa talebana che avrebbe potuto avere un senso se fosse stata costruita con un piano B o comunque con delle premesse che non avrebbero come conseguenza il reset totale.
ste3990 3 mesi fa su tio
@87 Giusto per ricordarti, un certo partito di destra ha un Budget di due o tre Volte superiore rispetto a tutti gli altri partiti e con questo si può permettere di lanciare iniziative a destra e a manca! Negli ultimi 20 anni lo sforzo economico è stato fatto quasi solo esclusivamente dal Sig. Blocher e amici.
matteo2006 3 mesi fa su tio
@87 "Salviamo la RSI" ecco gli striscioni che vedi in giro io mi sono fatto più di una domanda in merito.
ziopecora 3 mesi fa su tio
@87 in totale siamo sui 2 miliardi all'anno che in un modo o nell'altro arrivano nelle tasche di qualcuno. Per questo vediamo un continuo battage pubblicitario per affossare l'iniziativa. Purtroppo l'iniziativa non ha praticamente possibilità di passare e continueremo a mantenere questa marea di gente.
Thor61 3 mesi fa su tio
@pulp La questione è se si vuole una TV costosissima e completamente a sinistra (Con tutte le derive del caso) oppure no. Il resto è pura semantica, perchè la CF DL ha già detto che dal canone vuole "Solo" 1200 Milioni, gli stessi di oggi! Altro che risparmio ecc... Hai presente Fiume+Rana+Scorpione? Non esiste altro modo per sistemare la questione SSR (Che oltre ad un sacco di sprechi spende soldi pubblici per finanziare gli AMICI privati) se non chiuderla con un Si a NO Billag.
87 3 mesi fa su tio
@pulp Non sto a contestare le tue motivazioni, sarebbe come sbattere contro un muro. Anche la SSR dovrebbe seguire il principio che viene imposto al comune cittadino: sopravvivere le minori entrate dovute a minori sussidi, nonostante i costi in aumento. Al cittadino si chiede sacrificio, la SSR cosa sacrifica? Il mio diritto all'informazione lo sostengo pagando l'abbonamento (elettronico) al giornale; l'intrattenimento lo finanzio con i miei dvd. Finora non ho ancora visto i dipendenti SSR a sostenere il mio posto di lavoro, perchè dovrei sostenere io il loro? Il piano B che salverà la SSR uscirà allo scoperto qualora dovesse passare il SÌ, proposto dal CF. La SSR sarà quindi costretta a ridimensionare gli sprechi, ma guai a togliere i privilegi dei dirigenti, meglio i dipendenti.
Evry 3 mesi fa su tio
I risultati delle statistiche vanno sempre interpretati con cautela perchè dipendono chi esegue la statistica e chi sono gli interpellati. Io non credo che le 1000 persone scelte rappresentino l'intera popolazione con il diritto di voto! L'esperto Longchamp di co è piuvolte è stato sorpreso. Attendiamo quindi l'esito del 4 marzo che viene sostenuto a tutta forza dai contrari con la pubblicità oltremodo esagerata che pagano TUTTI i cittadini...
rojo22 3 mesi fa su tio
@Evry Infatti: ne hanno intervistati 17’000, non mille...
matteo2006 3 mesi fa su tio
@Evry Sono i risultati del sondaggio che si poteva fare settimana scorsa anche su tio.
cf. 3 mesi fa su tio
@Evry Longchamp non c'entra. Lui fa (faceva) i sondaggi per la SSR, questo è un sondaggio di Tamedia
SuperGigio 3 mesi fa su tio
Ma non era l'UDC il paladino dei valori svizzeri?!
matteo2006 3 mesi fa su tio
@SuperGigio Un pò come la neutralità, e per come siamo conosciuti con le montagne, le mucche, il cioccolato e le banche i valori svizzeri nel 2018 si arricchiscono anche della SSR; a breve diventerà patrimonio dell'unesco sia mai che qualcuno voglia metterci ancora mano in futuro.
rojo22 3 mesi fa su tio
Quindi, gli UDC sono anti-svizzeri. Sono contro la maggioranza della popolazione. Vergogna!
ziopecora 3 mesi fa su tio
@rojo22 gli anti-svizzeri sono quelli che continuano a vivacchiare sulle spalle di chi lavora duramente per produrre ricchezza. Oltre che vivere a sbafo, si permettono pure di criticare il "privato" che li mantiene.
Bandito976 3 mesi fa su tio
@ziopecora Parole sante
rojo22 3 mesi fa su tio
@ziopecora La gestione della RSI mi fa incaxxare, ma preferisco litigare con gente che posso vedere e incontrare piuttosto che doverlo faremo m gente che lavora e vive in altri paesi. Voterò contro no Billag perché la trovo una sparata gratuita e perché si spinge troppo in là. L’UDC dovrebbe sapere bene che il popolo svizzero non ama le cose estreme.
rojo22 3 mesi fa su tio
@ziopecora Parzialmente vero. Ma, ripeto, preferisco litigarci con la RSI. Coi morti non ci si può incaxxare... in fondo è anche una bella (e cara) valvola di sfogo. Buon pomeriggio.
ziopecora 3 mesi fa su tio
@rojo22 l'importante è credere alle idiozie che chi non vuol rinunciare alla torta ci spara ogni giorno. Che senza la SSR attuale vengano gli stranieri a colonizzare il panorama mediatico svizzero è la barzelletta dell'anno. Votando no accetti che le cose rimangano come sono. O peggiorino. Dal momento che ci saranno le stesse persone agli stessi posti, e che a prometterci cambiamenti sono i politici che li hanno posteggiati.
Potrebbe interessarti anche
Tags
contrari
sondaggio
percentuale
ssr
prossimo marzo
billag
vista
no billag
marzo
ordinamento
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-05-21 11:04:07 | 91.208.130.86