Keystone
GINEVRA
26.01.2018 - 20:520

Il Gran Consiglio condanna la ristrutturazione dell’ats

I deputati hanno chiesto al Governo, attraverso una mozione, di intervenire

GINEVRA - La ristrutturazione dell'Agenzia telegrafica svizzera (ats) preoccupa il Gran consiglio ginevrino: in una mozione adottata oggi a grande maggioranza, i deputati chiedono al Consiglio di Stato di intervenire.

Il testo, con 55 voti contro 32 e 2 astensioni, è stato inviato all'esecutivo e invita a condannare la ristrutturazione, a intervenire per mantenere gli impieghi e le prestazioni, a studiare un sostegno finanziario pubblico e a sostenere il personale dell'ats in lotta contro questo piano di austerità.

Per il socialista Romain de Sainte Marie, primo firmatario della mozione, l'ats che assume un ruolo di servizio pubblico non deve essere sottoposta a una logica di redditività. «È una fonte unica di informazioni affidabili, obiettive e fattuali», ha sottolineato il Verde Boris Calame. Una fonte ancora più importante all'epoca delle fake news, ha aggiunto la deputata indipendente Christina Meissner.

«Indispensabile alla democrazia» - Per Pierre Vanek, di Ensemble à Gauche, la circolazione delle informazioni dell'ats è un «fluido virtuale indispensabile alla democrazia». Anche il PPD e il Mouvement citoyens genevois (MCG) hanno sostenuto la mozione.

A destra, il PLR avrebbe voluto ascoltare la direzione e il personale prima di inviare il testo al Consiglio di stato. Mentre l'UDC ritiene sia solo responsabilità della direzione di adattare la sua offerta alla domanda. Il partito esclude quindi categoricamente di intervenire.

La direzione dell'ats ha annunciato l'8 gennaio un programma di austerità motivandolo con la situazione molto difficile nel mondo della stampa. La perdita operativa (EBIT) attesa è di 1,9 milioni di franchi nel 2018. In totale spariranno 36 posti a tempo pieno su circa 150 nella redazione.

24 ore su 24 - Il personale si oppone fermamente a questa ristrutturazione. A uno sciopero di avvertimento di tre ore martedì vi è stata grande partecipazione. La redazione ha ottenuto numerosi sostegni da parte politica. Intanto la direzione prosegue con i licenziamenti, le riduzioni delle percentuali di tempo di lavoro e i prepensionamenti forzati.

L'ats è l'agenzia di stampa nazionale svizzera d'informazione: diffonde notizie di attualità politica, economica, sociale, culturale e sportiva 24 ore su 24 nelle tre lingue nazionali. Produce ogni anno circa 200'000 notizie e 50'000 per lo sport. È prevista una fusione dell'ats con l'agenzia fotografica Keystone, che deve ancora esser avallata dalle autorità della concorrenza.

Commenti
 
critico 9 mesi fa su tio
Cosa si intende per "sciopero di avvertimento"? Mah... ste espressioni tedesche (Warnstreik) tradotte alla lettera... non si poteva tradurre con l'espressione italiana "agitazione"?
Tags
ats
ristrutturazione
consiglio
mozione
direzione
gran consiglio
stato
gran
agenzia
personale
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-11-18 20:16:24 | 91.208.130.87