Ti Press
SVIZZERA
19.01.2018 - 10:460
Aggiornamento : 13:23

Dare valore al lavoro non pagato

Si è aperto oggi il 13esimo Congresso delle donne dell'Unione sindacale svizzera

BERNA - A Berna oggi si è aperto il 13esimo Congresso delle donne dell'Unione sindacale svizzera (USS). Al centro delle discussioni vi sono i pari diritti e la valorizzazione del lavoro non pagato, spesso svolto proprio dalle donne.

Il motto del Congresso, della durata di due giorni, è "Il nostro tempo vale di più!". Le donne lavorano per una gran parte della loro vita, così come gli uomini. Tuttavia, a volte non ricevono un salario oppure ottengono un compenso minore rispetto a questi ultimi.

Inoltre, spesso le donne svolgono lavori non pagati come la cura della famiglia, della casa e dei malati. Nel 2013 queste mansioni non retribuite sono state stimate a 401 milioni di franchi. Oltre a ciò, per tali attività viene impiegato più tempo rispetto a un lavoro pagato, secondo il Congresso delle donne dell'USS.

Quest'ultimo richiede quindi un catalogo di misure, in cui sia gli uomini che le donne abbiano abbastanza tempo per il lavoro pagato e non, per le relazioni e per la vita. Per questo è necessario un cambiamento di mentalità nella società, nell'economia e nei sindacati, per far sì che tutto il lavoro svolto dalle donne guadagni finalmente il valore che gli spetta.

Iniziativa Unia per pari diritti - Si è discusso anche di una proposta di Unia dal titolo "Subito Iniziativa per l'attuazione della parità di salario e di diritti".

Il Congresso delle donne dell'USS vuole chiedere ai responsabili di elaborare un testo di iniziativa che comprenda la realizzazione della parità salariale e il divieto di discriminazione dei dipendenti con obblighi famigliari. Il testo dovrebbe essere presentato all'Assemblea dei delegati dell'USS in primavera.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 2 anni fa su tio
Signore guardate che c'è ancora l'acqua calda da scoprire.....

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 02:29:55 | 91.208.130.87