Keystone
SVIZZERA
22.12.2017 - 11:050

Il messaggio indirizzato all’Ue è «insolitamente chiaro»

La riconoscenza dell’equivalenza della Borsa svizzera da parte dell’Ue limitata a un anno è stata giudicata «inaccettabile» da Doris Leuthard. Un ex diplomatico spiega le motivazioni di Bruxelles

1 mese fa Equivalenza delle Borse, UDC: «Berna deve svegliarsi»
1 mese fa Berna alza la voce: «Una chiara discriminazione della Svizzera»
1 mese fa L'equivalenza della borsa svizzera è legata agli accordi quadro

BERNA - Signor Paul Widmer, l’Unione europea ha deciso giovedì il riconoscimento dell’equivalenza della Borsa svizzera, ma per una durata limitata a un anno. Una scelta aspramente criticata dalla consigliera federale Doris Leuthard. Cosa pensa della sua reazione?

«Nella politica estera, non capita spesso di esprimersi in maniera così chiara su un contenzioso».

Perché la Svizzera ha reagito così aspramente?

«Sicuramente perché la decisione presa dall’Ue l’ha delusa. Il clima sembrava tornato sereno, un mese fa, con la visita del presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. Da un punto di vista esterno, si aveva l’impressione che ci fosse intesa fra le due parti. Doris Leuthard ha senza dubbio reagito così violentemente anche perché si è sentita presa in giro. La Svizzera non si aspettava una discriminazione della propria piazza finanziaria, specie dopo che quest’ultima ha deciso di non applicare (o di applicarla in modo molto limitato) l’iniziativa contro l’immigrazione di massa, proprio come desiderava l’Ue».

Perché l’Unione europea ha deciso di discriminare la Borsa elvetica? Quali sono i motivi?

«La Commissione europea ha spiegato che un’equivalenza delle Borse limitata costituisce un mezzo di pressione supplementare nei negoziati sull’accordo quadro istituzionale fra Svizzera e Ue. La limitazione è il risultato di una mancanza di progressi sostanziali sull’accordo quadro istituzionale, come spiegato ieri dal vice presidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis». (vedi articolo correlato)

Perché l’Unione europea ci tiene così tanto a regolare la questione dell’accordo quadro?

«L’accordo quadro le garantisce più sicurezza. L’Unione europea desidera rafforzare il proprio mercato interno affinché sia unificato. L’Europa non vuole dunque avere a che fare con dei Paesi “anarchici”. Cerca semplicemente di rafforzare la propria omogeneità».

La grande Ue mette pressione alla piccola Svizzera. Il nostro Paese ha i mezzi per tenerle testa?

«Non si possono mai escludere delle misure di ritorsione, ma il Consiglio federale non dovrebbe cominciare a proferire delle minacce. Deve invece essere lucido e far avanzare il progetto di riforma dell’imposizione alle imprese per limitare le possibilità d’attacco».

Un'ultima domanda, Ignazio Cassis si è dunque già fatto notare a Bruxelles?

«Il suo predecessore Didier Burkhalter ha fallito con la sua strategia negoziale. Nel ticinese si possono invece certamente riconoscere nuove posizioni».

Commenti
 
GroundZero 4 sett fa su tio
Ma Dio mio... Consiglio Federale ridicolo, adesso che gli toccano i soldi di chi gli paga le campagne elettorali farlocche abbaiano? Ridicoli veramente.
Simone Canepa 4 sett fa su fb
È un ricatto bello e buono! Maledetta UE🖕
Lullu Vassalli 1 mese fa su fb
bravissimo Emanuele Ganser ... concordo pienamente!!!
Emanuele Ganser 1 mese fa su fb
Non ce ne frega nulla di cosa vuole l'UE! Siamo una nazione sovrana, democratica e tale dobbiamo restare. Basta con le concessioni...!
Stefano Casalinuovo 1 mese fa su fb
Siamo una nazione a forte vocazione esportativa non dimenticarlo e indovina chi è il nostro principle partner commerciale?
Emanuele Ganser 1 mese fa su fb
Stefano Casalinuovo certo che bisogna trovare degli accordi con l'UE, ma calare sempre le braghe non è un metodo di negoziazione che ci è tornato utile, e non ci tornerà utile in futuro! Bisogna cambiare atteggiamento!
Mag 1 mese fa su tio
Sono d'accordo sul concetto di tira e molla da te espresso. Infatti la Svizzera dovrebbe semplicemente "mollare" il nefasto gioco-trappola in cui è caduta trattando con l'UE come se questi fossero amici. Con l'UE devi comportarti esattamente come ti comporteresti con un cobra reale: se ti avvicini devi aspettarti sempre che prima o poi ti morda mortalmente.
TIA84 1 mese fa su tio
In Europa ci entreremo, si.. quando diventeranno una confederazione e con la democrazia diretta... Finché invece saranno un regime fascista (vedi catalogna) e finché tratteranno il popolo come una manica di schiavi io aberrerò l'entrata in uno schifo simile... Poi, a chi tra voi dice che noi abbiamo fatto porcate col segreto bancario, vi invito a moderare i termini... le porcate non le abbiamo fatte noi... le hanno fatte (forse) i banchieri, ma nemmeno loro possono essere tacciati in tal senso, loro hanno preso dei soldi e li hanno depositati nei caveau, senza chiedere da dove arrivavano come era prassi... Oltre a tutto questo, non ci facciamo prendere per il naso come sempre.. se qualcuno è colpevole questo è proprio il CF.. Non certo noi, o meglio, non noi che detestano i politici attualmente alla testa del nostro Paese, quindi quella manica di zerbini sempre pronti a inchinarsi di fronte ai parlamentari europei... provate a chiedere alla maggior parte della gente cosa ne pensa (a caldo) della politica estera... a caldo bevi risponderanno che non funziona, poi a freddo, dopo essersi fatti fare il lavaggio del cervello da quei politici che la retorica se la sono studiata, e dopo che saranno spaventati da un fantomatico crack economico nazionale, vi diranno che è il giusto e doloroso compromesso... Onestamente mi fanno pena... con l'Europa c'è un solo modo di ragionare: come con gli asini.. con il bastone (soprattutto) e ogni tanto con la carota(magari infilandogliela dove dico io)... Vogliono fare i fascisti e i ricattatore? Benissimo... perché non dovremmo rispondere per le rime? Inoltre, chi ha mai votato per questo miliardo di coesione? Dotto quale costume ce lo hanno fatto votare? Integrazione de che? Di un Italia che più vai a sud e più muoiono di fame? O dell'est dove tutte le aziende delocalizzano perché i poveri popoli di quelle parti vengono trattati da schiavi, pagati una miseria e sfruttati finché stanno in piedi e oltre?? Onestamente non solo annullarsi i trattati, ma smettere anche di trattare con questa "bella" Europa... molto meglio trattare con Putin..
Mag 1 mese fa su tio
@TIA84 Come scrivi tu stesso, l'attuale esecutivo ti porterà nell'UE, piano piano, ma inesorabilmente. Quello che hanno capito bene è che il popolo è "pecora" e se convinci anche solo tre pecore a buttarsi nella rupe senza alcun indugio, molte altre le seguiranno, specialmente se c'è anche un lupo che le minaccia.
Mat78 1 mese fa su tio
Il fallimento della via Bilaterale è stato sancito dalla stessa UE. Non è possibile sostenere una trattativa o raggiungere accordi bilaterali dove una delle due parti non riconosce all'altra pari diritti e dignità. Non si tratta tra diseguali, tra diseguali esitino solo ricatti, minacce da una parta e sopraffazione dall'altra. Quando è stato chiesto ai rappresentati UE perché altri stati terzi hanno ricevuto l'equivalenza delle loro borse, senza limiti temporali, al contrario della limitazione di 1 anno proposta per la borsa svizzera, la risposta è stata:*la differenza sostanziale è che la Svizzera ha accesso al mercato interno", già...perché l'UE non ha accesso al mercato interno svizzero? Altra attestazione palese di mancanza di reciprocità nelle trattative tra UE e CH. Quando 2 parti trattano ci vuole una riconoscimento egualitario, altrimenti tanto vale non iniziare nemmeno a parlare... Il ricatto di pretendere un accordo quadro istituzionale (così da adeguare le riottosa Svizzera agli standard UE, cancellando la democrazia diretta) sotto la minaccia di attaccare ed indebolire ulteriormente ed in maniera palesemente DISCRIMINATORIA la piazza finanziaria elvetica è un evidente ATTESTAZIONE CHE LA VIA BILATERALE NON È MAI ESISTITA, NE CHE RAPPRESENTA UNA VIA PERCORRIBILE PER SALVAGUARDARE IL NOSTRO MODELLO DEMOCRATICO, il nostro benessere e la nostra indipendenza. Una menzogna bella e buona per aggirare la volontà popolare e far entrare la Svizzera dalla porte di servizio e non da quella principale (adesione diretta all'UE). Il Con(s)iglio Federale ha sempre spiegato che la via bilaterale era l'unico modo per salvaguardare la nostra indipendenza senza danneggiare l'economia. Peccato che i realtà i bilaterali si siano dimostrati solo una trappola per smontare il modello svizzero lentamente, per adeguare il paese agli standard UE (decisi da burocrati che non sanno nulla a che fare con il concetto di "democrazia rappresentativa"), invischiandolo pian piano ad un sistema economico e cambiandone lo stato di diritto, così da rendere impossibile politicamente ed economicamente un cambiamento di direzione della Svizzera per svincolarsi da questa carta moschicida... L'accordo quadro istituzione con l'UE è la peggior cosa che potrebbe capitare per noi e per i nostri figli. Esorto tutti i confederati a sostenere l'iniziate UDC per la supremazia del diritto interno e per la disdetta della libera circolazione. È ora di rimettere il campanile al centro del villaggio...perché come ha giustamente scritto Danny50 in un altro post, tutti questi anni di via bilaterale oggi hanno dimostrato questo: chi pecora si fa, il lupo se lo mangia...
Mag 1 mese fa su tio
@Mat78 Si ma il lupo sbrana anche altri lupi se viene sfidato. Il punto qui è la "carta moschicida" come da te citato. Semplicemente non si cammina sulla colla, la si evita completamente, evitando anche la tentazione di mangiare il pezzo di formaggio che c'è sopra. Questo è esattamente quello che invece sta succedendo. Lo scintillio del mercato globale e facili guadagni da cui l'esecutivo attuale sembra ammorbato, fa camminare la Svizzera sopra la colla in cui, prima o poi, rimarrà completamente intrappolata. Eppure sarebbe stato facile per la Svizzera, tirando fuori davvero gli attributi e soluzioni intelligenti, evitare di far entrare in casa propria un serpente velenoso.
Bacaude 1 mese fa su tio
L'atteggiamento UE non mi è sicuramente piaciuto. Va anche detto che negli anni abbiamo fatto di tutto x renderci poco simpatici. Gli evasori (e aimè non solo) di tutta Europa hanno da sempre trovato rifugio e collaborazione nei nostri bravi Istituti, privando così molti paesi di soldi loro. Vedo dunque un bel pò di superbia in tutti quelli che auspicano l'abbandono del tavolo bilaterale. Siamo piccoli, circondati da frontiere. Aldilà dei proclama c'è davvero qc di voi che crede di poter fare a meno dell'Europa? Andate a chiederlo all'Inghilterra che tronfia sperava di schiaffeggiare l'UE e invece si sta accorgendo che non solo al'Europa frega poco o niente della Brexit ma se vogliono star dentro al mercato único devono pagare come se fossero membri UE (senza contare nulla però). Abbiamo il PIL di Lombardia e Piemonte. Ma dove vogliamo andare se questi qua ci chiudono il mercato europeo? Tutti in cascina ad allevar caprette? E' un pensiero fuori dal tempo C'è moltissimo da cambiare in questa UE ma le cose si cambiano da dentro. Fuori si è soli e basta.
Mat78 1 mese fa su tio
@Bacaude Come no, ovviamente è ancora colpa nostra, ci sputano in faccia è ed è ancora colpa nostra...certo, ce lo siamo meritato...Ma ti rendi conto di cosa scrivi??? Come se prima dei bilaterali vivessimo nelle caverne...siamo proprio duri di "comprendogno" allora caro Bacaude... Ti garantisco che se disdiamo i bilaterali e ripristiniamo il segreto bancario, tra 10 anni stiamo meglio di adesso, e parecchio...
Mag 1 mese fa su tio
@Bacaude Sono d'accordo col concetto base che esprimi ma sono d'accordo anche con Mat78. Ci vogliono attributi molto grossi e sagacia da vendere per governare oggi; di questo non sembrano dotati quelli dell'attuale esecutivo. Attualmente alla Svizzera manca velocità e intelligenza politica cosa che sono doti che potrebbe usare proprio grazie alla sue dimensioni e al suo tipo di democrazia. Invece si fa prendere dalla paura nel fronteggiare il pachiderma UE dimenticando che anche un topo può incutere molto rispetto da parte di un elefante.
Bacaude 1 mese fa su tio
@Mat78 Allora con ordine. Ho premesso che l'atteggiamento UE non mi è piaciuto e ho solo nominato i vecchi attiti tra noi e loro. Ho qualche decennio sulle spalle per sapere come stavamo prima. I tempi però sono cambiati. Stare meglio col segreto bancario vuol dire continuare a stare meglio facendo le porcate peggiori. Prima inoltre venivano tollerate molte cose perchè gli Stati europei erano disuniti. Ora non è più così. Avere l'illusione che ce lo permetterebbero nuovamente significa non aver capito nulla di terrorismo, mafia, dittature e crisi económica degli ultimi 10 anni! Infine mi riesce difficile, ma è sicuramente un mio limite, non pesare il background di chi scrive disdiamo... Siamo però, come giustamente ricordato, una democrazia diretta e, se non ti sfugge il significato, vota come meglio credi e lo spiaggiato farà altrettanto.
lo spiaggiato 1 mese fa su tio
@Mat78 Disdire i bilaterali e riprisrinare il segreto bancario???... è da un po' di tempo che non sentivo una sciocchezza tanto grande... ma vivi sulla luna?... :-))))))
Mat78 1 mese fa su tio
@Bacaude Fin che potremo, lo faremo, peccato che se un domani non potrò più farlo (votare con la democrazia diretta), sarà colpa di smidollati o incoscienti come lo spiaggiato. Avrai anche decenni di vissuto, ma la Svizzera ha visto cose peggiori di terrorismo, crisi economica e mafia (cosa centra poi questa con noi non l'ho capito)... Eppure siamo sempre qui...forse dimentichi cosa è successo nel 900 in Europa...Il terrorismo poi non lo si combatte certo con Schengen... e ti informo che il segreto bancario esiste ancora in un sacco di stati, USA in primis... smettiamo di farcela nelle mutande per ogni cosa, i nostri governanti nel 900 hanno sempre tirato fuori gli attributi per difendere gli interessi nazionali, quando serviva, anche con scelte coraggiose. Infine ricordo che il CF è tradizionalmente un governo pacato, prudente ed incline al compromesso (vista la lunga tradizione diplomatica svizzera). Malgrado tutte le concessioni fatte (anche calpestare la costituzione sulla gestione dell'immigrazione di massa, per non irritate gli euro balivi) ecco come ci tratta l'UE! Addirittura i liberali hanno parlato di "pungo di faccia" (detto da loro è davvero forte la cosa, preoccupati degli interessi e comici come sono!), quindi è ora di cambiare strategia, se non lo capisci, non so davvero cosa possa fartelo capire. Tutto quanto concesso dalla sciagurata EWS non è servito a nulla, ci ha danneggiato e basta; siamo al punto di partenza...e per cosa?
lo spiaggiato 1 mese fa su tio
E che sta' aspettando il governo a firmare finalmente questo accordo quadro istituzionale?... con il tira e molla non è che si avanza molto velocemente... :-)))
pontsort 1 mese fa su tio
@lo spiaggiato Sta aspettando il giorno che il popolo lo vuole, ossia il giorno del mai!
Mat78 1 mese fa su tio
@lo spiaggiato Tu e quelli che ragionano come te siete la sciagura di questo paese...se ti piacciono tanto gli standard europei e i loro modelli democratici dove il popolo non conta nulla e non può de facto decidere nulla... facci un bel favore ed emigra in UE, genio! Gente come te non dovrebbe manco avere il dritto voto in una democrazia diretta, non lo meriti!
lo spiaggiato 1 mese fa su tio
@Mat78 A quello che vedo sei tu che non rispetti la democrazia visto cne vuoi addirittura togliermi il diritto di voto!... E ricordati che al contrario di te la maggioranza del sovrano ha accettato a PIÙ RIPRESE gli accordi bilaterali, quindi se c'è qualcuno che non si adatta alla società svizzera e dovrebbe emigrare sei tu!... :-)))))
Mat78 1 mese fa su tio
@lo spiaggiato Ho usato il condizionale, hai il diritto di voto e non te lo toglierò di certo io, solo sono padrone di dire che a mio giudizio non lo meriti...
GI 1 mese fa su tio
E' ora di "nazionalizzare tutto".....me li vedo già a correre.....
Danny50 1 mese fa su tio
Cornuti e mazziati. Malgrado che CF e parlamento abbia tradito il popolo e sputato sulla costituzione, malgrado abbiamo rottamato il segreto bancario rovinando la piazza finanziaria, malgrado continuiamo a foraggiare a colpi di miliardi l’UE e la sua accozzaglia, ebbene malgrado tutti questi beceri inchini, giustamente, ci prendono per i fondelli. Forse pra anche le capre l’hanno capito... forse
Mat78 1 mese fa su tio
@Danny50 Disdire i bilaterali e ripristinare il segreto bancario signori, altrimenti prepararsi a rottamare la democrazia diretta per diventare una pseudo democrazia europea, dove il popolo non ha alcun potere reale. Questa posizione UE è un vero attacco al nostro sistema democratico, accordo quadro istituzionale = morte della democrazia diretta. C'è la vogliono semplicemente togliere per poterci manipolare a loro piacimento. Che schifo...UE non meglio di regimi autoritari del 900...
Mag 1 mese fa su tio
@Danny50 No, non l'hanno capita. Quello che vedo sono gli ultimi nitriti nervosi di un cavallo in ammaestramento. Il processo di addomesticamento è irreversibile a meno che non riesci a fuggire dal recinto prima che il "trattamento" sia completo.
Danny50 1 mese fa su tio
@Mat78 Esatto: non c’é via di mezzo. O dentro o fuori. I compromessi alla svizzera non sono ben accetti all’estero. Quindi abbandono total del sistema svizzero oppure ritorno sui valori fondamentali svizzeri e cancellazione di accordi ghiglottina che possono essere rimpiazzati con semplici accorgimenti di di libero scambio, come avrebbe dovuto esserlo sin dall’inizio.
Potrebbe interessarti anche
Tags
ue
accordo
unione europea
unione
accordo quadro
commissione europea
doris
leuthard
commissione
borsa
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-23 11:12:17 | 91.208.130.86