Keystone
BERNA
10.11.2017 - 08:110

Partito Comunista: «Siamo in un sistema economico assurdo»

I tagli al budget della politica agricola hanno scaturito dure reazioni

BERNA - «Accecati da da una visione economica strettamente neoliberista, votata puramente alle leggi del mercato e alla concorrenza sfrenata al ribasso». È con queste parole che il Partito Comunista descrive i dirigenti dell’UFAG, l’Ufficio federale dell’agricoltura.

«Siamo in un sistema economico assurdo, dove i grandi trasformatori possono fare utili sottopagando le materie prime, il tutto a carico dello Stato» scrive in un comunicato il Partito Comunista.

Per far capire al Consiglio federale che la popolazione svizzera vuole un’alimentazione sostenibile, di qualità e legata al territorio, il Partito Comunista consiglia di votare sì all’iniziativa per la sovranità alimentare e a quella per gli alimenti equi.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:16:14 | 91.208.130.85