Immobili
Veicoli

AUSTRIAThomas Greminger nuovo Segretario generale dell'OSCE

11.07.17 - 13:58
Durante l'incontro odierno il Consigliere federale Burkhalter ha definito l'Organizzazione il «miglior garante»
archivio Keystone
AUSTRIA
11.07.17 - 13:58
Thomas Greminger nuovo Segretario generale dell'OSCE
Durante l'incontro odierno il Consigliere federale Burkhalter ha definito l'Organizzazione il «miglior garante»

VIENNA - Lo svizzero Thomas Greminger è il nuovo Segretario generale dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE). Lo hanno dichiarato oggi diplomatici all'agenzia APA nell'ambito di un incontro informale di ministri degli esteri dei Paesi OSCE nei dintorni di Vienna.

Nell'incontro di Mauerbach era prevista l'assegnazione di diversi posti di rilevanza. La decisione formale cadrà solamente domani. Il nuovo commissario per le minoranze, sempre secondo gli ambiti diplomatici, sarà l'italiano Lamberto Zannier, ex Segretario generale.

L'ex ministra degli esteri islandesi Ingibjörg Solrun Gisladottir sarà invece al vertice dell'Ufficio delle istituzioni democratiche e dei diritti dell'uomo (ODIHR) e l'ex ministro francese Harlem Desir sarà responsabile della libertà di stampa.

OSCE, il «miglior garante» - La Svizzera, è emerso durante l'incontro, considera l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) il miglior garante per la tutela del continente. Lo ha affermato il consigliere federale Didier Burkhalter durante una riunione informale dei ministri degli esteri dei Paesi OSCE a Mauerbach, nei pressi di Vienna.

Stando a Burkhalter, l'organizzazione ha in particolare aiutato la distensione della situazione in Ucraina, promuovendo il dialogo e l'azione comune. Risolvere questa crisi resta una priorità, ha aggiunto, esortando a sostenere la missione speciale d'osservazione con le risorse necessarie. Questa è infatti diventata «il simbolo della capacità dell'OSCE di fare la differenza sul campo».

Ha poi incitato i belligeranti a ritirare la propria artiglieria pesante per ridurre il numero di vittime e proteggere i civili.

La Svizzera incoraggia gli Stati membri a rafforzare quello spirito di compromesso che caratterizza l'OSCE, invece che causare una paralisi in seguito a differenze di vedute interne, ha proseguito il rappresentante della Confederazione.

Burkhalter ha poi messo in evidenza che il dialogo sulla sicurezza, lanciato l'anno scorso ad Amburgo, ha consentito di identificare e comprendere meglio i rischi e le minacce per l'Europa: bisogna ora che le discussioni non si arenino.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA