BERNA
18.05.2017 - 10:370

Aiuto sociale: nel 2015 devoluti 8 miliardi

BERNA - Nel 2015 Confederazione, Cantoni e Comuni hanno devoluto 8 miliardi di franchi per l'aiuto sociale "in senso lato", dei quali il 60% per le prestazioni complementari AVS-AI (4,8 miliardi). Un terzo dell'intera somma, 2,6 miliardi, è andato all'assistenza in senso stretto, con una spesa media per beneficiario di 9854 franchi, indica oggi in una nota l'Ufficio federale di statistica (UST).

Per quanto riguarda l'assistenza sociale vera e propria, i circa 2,6 miliardi spesi corrispondono a un aumento del 2,1% in termini nominali rispetto al 2014, una progressione inferiore a quella degli anni precedenti (+5,5% nel 2014, +3,1% nel 2013). L'aumento è da ricondurre in parte a quello delle persone assistite, che, rispetto all'anno precedente, nel 2015 è stato dell'1,4%. Le spese annue medie per beneficiario dell'aiuto sociale sono invece rimaste pressoché stabili (+0,7%), mentre nel 2014 si era registrato un +3,6%.

Negli 8 miliardi di franchi d'aiuto sociale in senso lato - scrive l'UST - oltre a quello proprio e alle prestazioni complementari AVS-AI rientrano anche aiuti per la vecchiaia e l'invalidità, aiuto ai disoccupati, aiuti familiari, anticipo degli alimenti e aiuti all'alloggio, che insieme hanno costituito tuttavia solo il 7,3% delle spese. Non tutti i Cantoni - precisa l'ufficio di statistica - offrono tale gruppo di prestazioni in modo identico: alcune prestazioni possono essere introdotte o abolite nel corso di un anno.

Nel 2014 le spese per l'aiuto sociale in senso lato erano ammontate a 7,8 miliardi di franchi, ovvero circa 150 mio. di franchi in meno. Rispetto al 2014, quindi, si è registrato un aumento nominale dell'1,9%, contro il +4,6% dell'anno prima.

La maggior crescita assoluta (103 mio. di franchi) è stata osservata nel 2015 per le prestazioni complementari all'AVS e all'AI (+2,2%), seguite dall'aiuto sociale in senso stretto, che attesta spese supplementari pari a 54 milioni di franchi (+2,1%).

Anche nelle spese rispetto alla popolazione complessiva si constata un rallentamento della crescita. Nel 2014 le spese annue medie per le prestazioni di aiuto sociale in senso lato per abitante erano ammontate a 950 franchi (+3,4% rispetto al 2013), mentre nel 2015 sono salite a 958 franchi (+0,8%).

Nel 2015, il 44,6% delle spese per l'aiuto sociale in senso lato è stato sostenuto dai Cantoni, il 36,9% dai Comuni e il 17,8% dalla Confederazione. Rispetto agli anni precedenti tali quote hanno subito modifiche minime, ognuna di meno di un punto percentuale.

L'UST indica ancora che nel 2014 la percentuale dell'aiuto sociale in senso stretto sul totale delle spese per tutte le prestazioni sociali - che stando al Conto globale della sicurezza sociale (CGSS) ammontavano a 157 miliardi di franchi - è stato pari all'1,6%.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
miliardi
aiuto sociale senso
aiuto sociale
prestazioni
spese
franchi
aiuto
sociale senso
sociale senso lato
senso lato
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-07-17 21:26:32 | 91.208.130.87