TiPress
BERNA
23.09.2016 - 15:350

Carcere preventivo: «Pregiudizievole sul giudizio finale»

I Giuristi democratici svizzeri criticano la pratica e chiedono che non violi il senso di proporzionalità

BERNA - I Giuristi democratici svizzeri (GDS) criticano vivamente la pratica delle autorità nell'ambito del carcere preventivo: le persone interessate, per le quali vale la presunzione d'innocenza, sottostanno a regole più severe di quelle per le persone condannate.

In alcuni cantoni i detenuti in preventiva possono lasciare la loro cella solo un'ora al giorno, le visite di parenti e conoscenti - ammesso che siano autorizzate - sono molto brevi e spesso non sono consentiti contatti telefonici. Ci sono perfino cantoni che proibiscono agli arrestati di telefonare ai propri legali, scrivono i GDS in un comunicato odierno.

A volte perfino i figli non hanno diritto alle visite oppure, come nel canton Zurigo, l'incontro si svolge con una vetrata di separazione. «Ciò provoca pesanti tensioni psichiche alle persone interessate e in molti casi si tratta di una evidente violazione del principio di proporzionalità», sottolineano i GDS.

Inoltre - aggiungono - i tribunali di alcuni cantoni ordinano in maniera "estensiva" l'arresto a scopo cautelare. E di regola si dà corso alle proposte del ministero pubblico anche se per raggiungere lo stesso scopo basterebbero misure meno severe, come il divieto di avere contatti con alcune persone.

D'altro canto, la detenzione preventiva ha palesato un «effetto pregiudizievole» sul giudizio finale: il rischio di una condanna è nettamente più elevato che se l'imputato è in libertà durante l'istruttoria penale.

Perciò i GDS chiedono che la misura cautelare sia ordinata con senso di proporzionalità, quindi solo nei casi in cui sia strettamente necessaria e di una durata limitata. È poi importante che le condizioni di detenzione (visite, telefonate, possibilità di occupazione) siano adattate ai motivi dell'arresto e al loro caso specifico.

Per migliorare la pratica, i GDS mettono a disposizione degli avvocati difensori un modello per facilitare la richiesta alle autorità competenti di un adattamento individuale delle condizioni di detenzione dei loro clienti.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-20 22:39:43 | 91.208.130.86