ULTIME NOTIZIE Svizzera
LIECHTENSTEIN
6 ore
Una Ferrari rubata rispunta dopo dieci anni
La vettura, sparita nel 2009 nel principato, è stata ritrovata a Londra
ITALIA / LUCERNA
8 ore
Cristiano Ronaldo? No, un 25enne lucernese
Il video che ritrae il "giocatore" a Torino ha totalizzato quasi quattro milioni di visualizzazioni. «L'idea mi è venuta questa estate, quando due ragazze mi hanno scambiato per CR7»
FRIBORGO
10 ore
La fattura (milionaria) che Migros contesta
Il colosso della distribuzione ha pagato 1,7 milioni di franchi all'imprenditore Damien Piller. Ma ora vuole indietro i soldi
FOTO
VALLESE
11 ore
Il San Bernardo con una madrina molto speciale
Karin Keller-Sutter quando ha visto Zeus, 70 centimetri per 45 chili, ha detto «è il mio cane»
SVIZZERA / ITALIA
11 ore
Turista svizzera scomparsa e ritrovata «in stato confusionale»
La giovane aveva mandato un messaggio vocale in cui chiedeva aiuto a un'amica. Qualche ora dopo è stata ritrovata in stato di shock. Non si esclude che abbia subito violenze
GRIGIONI
12 ore
Il Gran Consiglio retico tra ambulanze e poliziotti
Una delegazione parlamentare ha visitato oggi le centrali operative della Polizia cantonale e del 144
BERNA
12 ore
Moutier, nuovo voto in tempi "brevi"?
L'assenza di modifiche legislative di rilievi rende plausibile una nuova consultazione in tempi relativamente rapidi
SVIZZERA
12 ore
L'e-commerce elvetico sente la pressione della concorrenza estera
I commercianti online svizzeri devono offrire sempre più servizi complementari
VIDEO
ZURIGO
13 ore
Dimissioni per l'agente che aveva dato in escandescenze
Il poliziotto che aveva insultato un conducente davanti alla figlia era stato sospeso. Ma ora ha deciso di lasciare le forze dell'ordine
GRIGIONI
14 ore
Appaltopoli, i costi della Commissione lievitano a un milione
Il Gran Consiglio ha infatti accordato oggi ulteriori 350'000 franchi, che si aggiungo ai 600'000 già in dotazione al momento della sua costituzione
SVIZZERA
15 ore
Swatch-Calvin Klein, fine della collaborazione
La decisione è stata presa dal gruppo orologiero in seguito alle recenti incertezze a livello di management presso il marchio di alta moda americano
SVITTO
15 ore
Cabina precipitata nel vuoto, colpa del vento
Riapertura prevista per venerdì
SVIZZERA
16 ore
Assegnazione Mondiali 2006, perizia medica su Beckenbauer
Visto lo stato di salute, non è chiaro se e quando sarà in grado di prendere parte a un procedimento penale. I fatti saranno prescritti nell'aprile 2020 e il tempo stringe
SVIZZERA
17 ore
Condanne penali, gli ex jugoslavi sono al primo posto
Per le infrazioni alla Legge sugli stupefacenti, 900 condanne sono state emesse a cittadini dell'Africa orientale, quasi 500 ad albanesi tra 18 e 29 anni
VIDEO
BERNA
18 ore
Pirata della strada sull'A1, sfiorato il frontale
Scena da brivido immortalata dalla dashcam di un automobilista che ha evitato per un soffio lo scontro con un SUV con rimorchio per cavalli
ZURIGO / ARGOVIA
17.11.2015 - 09:340

Domenica gli ultimi due ballottaggi

ZURIGO - Domenica si tengono gli ultimi ballottaggi per i due seggi - entrambi appartenuti al PLR - ancora da assegnare al Consiglio degli Stati. Nel canton Zurigo il PLR dovrebbe riconfermare il mandato, mentre in Argovia rischia di perderlo a vantaggio dell'UDC.

A Zurigo il consigliere nazionale uscente del PS Daniel Jositsch, 50 anni e professore di diritto penale all'Università di Zurigo, ha creato il 18 ottobre la sorpresa conquistando al primo turno uno dei due seggi lasciati liberi da Felix Gutzwiller (PLR) e Verena Diener (PVL), che entrambi non si sono ricandidati.

Il PLR Ruedi Noser, 53enne consigliere nazionale uscente e imprenditore, si è piazzato secondo, mancando la maggioranza assoluta richiesta per quasi 29'000 schede.

Noser parte da una posizione privilegiata e dovrà vedersela con il neoeletto consigliere nazionale dell'UDC Hans-Ueli Vogt, 45 anni, pure lui professore ma di diritto economico all'ateneo zurighese. Il 18 ottobre Noser ha distaccato Vogt di 25'000 voti.

In corsa rimane anche il consigliere nazionale uscente dei Verdi Bastien Girod, ricercatore in scienze ambientali all'ETH di Zurigo che con i suoi 34 anni è il più giovane fra gli aspiranti "senatori". Girod, che al primo turno ha ottenuto 68'000 schede in meno di Ruedi Noser, punta in questo ballottaggio sulla divisione fra l'UDC e il PLR.

Il candidato dei Verdi potrebbe avere i numeri per fare la sorpresa: a condizione però di riunire intorno a sé l'intero centrosinistra, come pure i Verdi-liberali - il cui candidato e presidente nazionale Ruedi Bäumle era pure in corsa per gli Stati ma si è ritirato dopo il pessimo risultato del primo turno.

Il candidato UDC Hans-Ueli Vogt riuscirà difficilmente a raccogliere voti al di fuori del suo partito. Il PLR Ruedi Noser punta da parte sua sull'elettorato borghese che non si riconosce nell'UDC.

PPD, PEV e UDF sostengono ufficialmente il candidato liberale-radicale e in favore di Noser si sono pubblicamente espressi anche esponenti di spicco del PS: "ogni voto dato a Girod potrebbe fare il gioco dell'UDC", ha ad esempio ammonito l'ex consigliere di Stato socialista Markus Notter.

In Argovia la situazione è ancora meno favorevole al PLR. Il primo turno ha visto la riconferma della "senatrice" uscente del PS Pascale Bruderer Wyss, 38 anni. Il consigliere nazionale PLR Philipp Müller, 63 anni, non è invece riuscito a riconfermare il seggio finora occupato dalla liberale radicale Christine Egerszegi-Obrist, che non si è ripresentata.

Il consigliere nazionale UDC Hansjörg Knecht, 55 anni, ha superato di quasi 6000 schede il presidente del PLR e di oltre 43'000 voti la consigliera nazionale PPD Ruth Humbel, 58 anni.

Difficile dire in che misura il risultato di Philipp Müller sia stato condizionato da un'incidente stradale che in settembre lo aveva visto investire con la sua auto una 17enne in scooter, rimasta seriamente ferita. Hansjörg Knecht parte comunque favorito, anche in considerazione dell'avanzata dell'UDC argoviese in Consiglio nazionale.

Dopo gli ultimi ballottaggi in sei cantoni, sono finora 44 i seggi già assegnati al consiglio degli Stati. Il PPD conserva 13 seggi, il PS è salito a 12 seggi (+1), il PLR è finora fermo a 11 e l'UDC a 5. I Verdi hanno finora perso un mandato e ne conservano uno. Gli altri due seggi sono di un PBD e di un senza partito (lo sciaffusano Thomas Minder, che già nella passata legislatura ha fatto parte del gruppo UDC).

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 05:34:02 | 91.208.130.85