VAUD
20.10.2015 - 14:460

Consiglio degli Stati: secondo turno, PLR contro duo PS/Verdi

LOSANNA - Nel canton Vaud ci sarà solo Olivier Français del PLR ad affrontare i due "senatori" uscenti Géraldine Savary (PS) e Luc Recordon (Verdi) nel ballottaggio dell'8 novembre per i due seggi in palio al Consiglio degli Stati.

Solo i tre primi classificati del primo turno rimangono così in lizza, dopo che al primo turno si erano affrontati 15 candidati.

La Savary e Luc Recordon, che puntano a un terzo mandato, si erano piazzati in testa con rispettivamente 72'958 (41,4%) e 68'339 (38,8%) voti, Français era giunto terzo con 54'439 (30,9%). Il tandem rosso-verde parte favorito ma il risultato si annuncia più serrato rispetto a quattro anni fa.

La destra mirava a "far saltare" Recordon e riconquistare uno dei due seggi vodesi persi otto anni fa. Ma la battaglia in vista del ballottaggio è partita male: ieri sera, il congresso dell'UDC vodese - i cui due candidati sono stati ritirati dopo essere giunti distanziati al primo turno - ha infatti deciso di non sostenere Français al secondo turno, votando per la libertà di voto con 67 voti contro 57 e tre astensioni. Qualcuno ha persino definito il PLR il vero "nemico" dell'UDC, peggio della sinistra.

Sempre ieri sera, al congresso del PLR, il presidente cantonale Frédéric Borloz si è comunque detto fiducioso: "Se si cumulano tutti i suffragi del centrodestra possiamo battere la sinistra. Il nostro bersaglio è chiaramente Luc Recordon, il più a sinistra dei consiglieri agli Stati".


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-04 16:20:09 | 91.208.130.89