Foto Archivio Ti-Press
SVIZZERA
05.06.2015 - 11:130
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Legge sui prodotti del tabacco, il Consiglio federale non cambia strada

Il Governo ritiene che le disposizioni proposte permettano di proteggere meglio la salute della popolazione

BERNA - Il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della procedura di consultazione relativa alla nuova legge sui prodotti del tabacco (LPTab). L'avamprogetto, posto in consultazione nel maggio 2014, ha suscitato grande interesse e quasi tutte le istituzioni partecipanti hanno approvato l'elaborazione di una legge speciale per i prodotti del tabacco. 

La maggior parte dei partecipanti si è inoltre espressa a favore del divieto di vendita di sigarette ai minori. Anche le disposizioni previste per le sigarette elettroniche con nicotina, che verrebbero equiparate alle sigarette contenenti tabacco, riscuotono largo consenso.

Hanno invece provocato reazioni contrastanti le limitazioni proposte nel settore della pubblicità, della promozione e della sponsorizzazione. Mentre la maggior parte dei Cantoni accoglie favorevolmente queste restrizioni, i partiti politici hanno opinioni discordi in merito. Gli esperti della prevenzione e la Federazione dei medici svizzeri FMH ritengono che l'avamprogetto sia piuttosto blando e chiedono il divieto totale della pubblicità, della promozione e della sponsorizzazione dei prodotti del tabacco. Infine economiesuisse e varie associazioni economiche si oppongono in nome della libertà di commercio e d'industria a queste restrizioni, considerandole sproporzionate e non giustificate dal profilo della tutela della salute.

Di fronte a queste posizioni diametralmente opposte, il Consiglio federale propone di mantenere l'orientamento dell'avamprogetto che considera equilibrato, ricordando che le disposizioni in esso contenute permettono di proteggere meglio la salute della popolazione e in particolare dei giovani dagli effetti nocivi del consumo di tabacco.

Al testo saranno apportate due modifiche: da un lato, il divieto di consegna dei prodotti del tabacco da parte dei minori è stato eliminato, per cui i giovani in formazione potrebbero per esempio vendere sigarette anche se non hanno l'età per poterle acquistare. Dall'altro, si precisano le competenze decisionali del Consiglio federale.

Le disposizioni della nuova LPTab sono più moderate rispetto alle legislazioni della maggior parte dei Paesi europei. Rimarrebbe possibile pubblicizzare i prodotti del tabacco su oggetti che hanno un rapporto diretto con il tabacco oppure nei punti vendita, e inviare pubblicità individualizzata a consumatori adulti e sponsorizzare festival e open air d'importanza nazionale. La vendita di sigarette elettroniche con nicotina sarebbe autorizzata in Svizzera; d'altra parte, però, questi prodotti sarebbero soggetti alle stesse restrizioni in materia di pubblicità e vendita ai minori cui soggiacciono le sigarette a base di tabacco. Inoltre tutte le e-sigarette, con o senza nicotina, rientrerebbero in futuro nel campo di applicazione della legge federale concernente la protezione contro il fumo passivo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 15:44:15 | 91.208.130.85