BREAKING NEWS
Covid-19: Boris Johnson in ospedale per accertamenti
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Contagiare facendo jogging
Lo sostiene l'infettivologo ticinese Andres Cerny
GINEVRA
4 ore
Torna la calma dietro le sbarre
Ai detenuti del carcere ginevrino non erano piaciute le misure più restrittive adottate per combattere l'epidemia
SVIZZERA
4 ore
Il trasporto pubblico lancia l'SOS
L'associazione di categoria scrive a Simonetta Sommaruga: «Perdite di diverse centinaia di milioni di franchi»
SONDAGGIO
ZURIGO / SAN GALLO
6 ore
«Continuo a tagliare i capelli per i clienti abituali»
I negozi vendono fiori di fronte al negozio e i parrucchieri tagliano i capelli in salotto. Rischiano fino a tre anni
SVIZZERA / THAILANDIA
8 ore
Morire in un paradiso
L'82enne, risultato positivo al Covid-19, è spirato giovedì in un ospedale di Hua-Hin.
LUCERNA
9 ore
Rubano 700 chili di trote
I ladri sono entrati in un allevamento di Aesch. La polizia cerca testimoni
GRIGIONI
9 ore
Polizia costretta a sbarrare il passo della Flüela
Troppa gente, ieri, voleva praticare scialpinismo
URI
10 ore
Frana sui binari a Göschenen
Lo scoscendimento avvenuto ieri sera non ha provocato feriti.
SVIZZERA / ITALIA
10 ore
«Grazie Svizzera»
Il Governo elvetico invierà del materiale sanitario in Italia.
SVIZZERA
11 ore
Superati i 21'000 casi
Rispetto a ieri si tratta di 822 malati in più. I tamponi positivi sono circa il 15%.
SVIZZERA
11 ore
Popolazione insofferente? «Non è escluso il coprifuoco»
Alain Berset spiega che un allentamento delle misure il 20 aprile è illusorio. E sarebbe anche pericoloso
SVITTO
12 ore
Incidenti provocati da motociclisti, tre feriti
La Polizia cantonale invita a rispettare le raccomandazioni del Consiglio federale
SVIZZERA
31.03.2015 - 17:000
Aggiornamento : 10.01.2018 - 10:20

Federali: crescono PS e PLR, calano Verdi e PBD

Il barometro SSR evidenzia pure un lieve calo per PPD e UDC, e un leggero aumento dei Verdi liberali

BERNA - PLR e PS in crescita, Verdi liberali in lieve rialzo e flessioni - seppure in maniera contenuta - per UDC e PPD - e più marcata - per Verdi e PBD. È quanto risulta dal barometro elettorale della SRG SSR a quasi sei mesi dalle elezioni federali, realizzato dall'istituto di ricerca gfs.bern. Emerge anche che la questione che più preoccupa i cittadini è quella della migrazione, seguita da rapporti con l'Ue, disoccupazione, ambiente, sanità e sicurezza sociale.

Se si votasse oggi - il sondaggio è stato realizzato tra l'11 e il 19 marzo presso circa 2000 elettori in tutte le regioni del paese - il primo partito rimarrebbe comunque l'Unione democratica di centro, con il 26,2% dei favori popolari (-0,4 punti rispetto alle elezioni federali del 2011), seguito dal Partito socialista con il 19,6% (+0,9) e dal Partito liberale radicale (16,3%), che con un aumento di 1,2 punti risulterebbe la formazione con la maggiore progressione. Al quarto posto risulterebbe il Partito popolare democratico, con l'11,8% (-0,5). I Verdi si attesterebbero al 7,5% (-0,9), ma non verrebbero raggiunti dai "cugini" Verdi liberali che si fermerebbero al 5,6% (+0,2).

Più distaccato il Partito borghese democratico di Eveline Widmer-Schlumpf, che otterrebbe il 4,6% delle preferenze (-0,8). Seguono partiti minori, quali il Partito evangelico (PEV, 1,9%) e l'Unione democratica federale (UDF, 1,0%), o quelli presenti solo a livello cantonale, come la Lega dei Ticinesi (0,8%). Il sondaggio ha un margine di errore di +/- 2,2 punti percentuali.

Sommando le percentuali di PPD e PBD, con il 16,4% i due partiti di centro assieme supererebbero, seppur di pochissimo e in modo statisticamente non significativo, il PLR (16,3%). In un'ipotetica alleanza ecologista, Verdi e Verdi liberali assieme otterrebbero invece il 13,1%, una percentuale non sufficiente per superare l'alleanza di centro o i liberali radicali. La polarizzazione, secondo il sondaggio, starebbe inoltre affievolendosi, visto che il PS guadagnerebbe consensi, ma non l'UDC. Le formazioni cosiddette di centro aumenterebbero, ma non più grazie a PVL e PBD, come avvenuto alle elezioni federali del 2011, bensì grazie allo stesso PVL e al PLR. Soprattutto quest'ultimo partito eserciterebbe un'attrattiva sugli elettori delusi delle altre formazioni.

Nel loro insieme i partiti di governo - rileva ancora il sondaggio - guadagnerebbero lo 0,4%. Ad eccezione del PLR, i partiti borghesi (UDC, PPD e in maniera maggiore il PBD) manifesterebbero problemi di mobilitazione dell'elettorato. Per quanto riguarda la partecipazione, il 48% degli interpellati dichiara di volersi recare alle urne.

Presidenti di partito: Darbellay il più credibile - Alla domanda su chi sia il presidente di partito più credibile, il 51% degli intervistati ha risposto Christophe Darbellay (PPD) e il 49% Christian Levrat (PS). Seguono Philipp Müller (PLR) con il 45% delle preferenze, Toni Brunner (UDC) con il 42% e - nettamente staccate - le copresidenti dei Verdi Adèle Thorens e Regula Rytz che raccolgono soltanto il 24% dei consensi, perché meno conosciute, scrive gfs.bern.

Se si considerassero soltanto gli elettori del proprio partito, Levrat sarebbe il più credibile (87%), seguito da Darbellay (85%), Brunner (84%), mentre il duo ecologista risulta chiaramente in fondo alla classifica, con il 51%.

Migrazione, la maggiore preoccupazione - Come già nel 2011, la preoccupazione maggiore degli svizzeri rimane quella della migrazione. Per il 33% essa è il problema più urgente che la politica deve affrontare. A distanza seguono i rapporti con l'Europa e la crisi dell'euro, l'ambiente, la disoccupazione e - al quinto posto - le casse malati e il sistema sanitario in generale.

Secondo il 33% degli elettori, l'UDC è la forza politica che meglio è in grado di risolvere la questione migratoria, mentre i socialisti e i liberali radicali sarebbero i più competenti nella risoluzione dei problemi legati all'euro e ai rapporti bilaterali con l'UE (con il 18% per entrambi). Per quanto riguarda la disoccupazione, UDC (15%) e PS (14%) sarebbero i partiti più idonei a rispondere alle preoccupazioni degli elettori. I Verdi (40%) sarebbero i più adatti ad affrontare le questioni ecologiche, mentre il PPD (25%) quelle legate alla sanità e alla sicurezza sociale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-05 22:59:32 | 91.208.130.87