SVIZZERA
19.08.2013 - 12:040
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Coop, in futuro scontrini di cassa senza bisfenolo A

Sebbene gli studi su tale sostanza siano contestati, il gigante svizzero lo sostituirà con il Pergafast

BERNA - Entro la fine dell'anno Coop rinuncerà agli scontrini di cassa contenenti bisfenolo A (BPA). Sebbene gli effetti negativi di questa sostanza siano ancora contestati a livello scientifico, il gigante svizzero del commercio al dettaglio prende sul serio le preoccupazioni della sua clientela e dei suoi dipendenti.

Dopo i test realizzati dall'inizio dell'anno, Coop ha optato per un nuovo tipo di scontrini. La nuova carta termica sarà identica per aspetto e consistenza alla vecchia, ma al posto del bisfenolo A conterrà una nuova sostanza alternativa (il Pergafast), si legge in una nota odierna.

La nuova carta sarà utilizzata in tutti i supermercati Coop, nonché in tutta la gamma di negozi affiliati alla cooperativa, vale a dire Edile+Hobby, Interdiscount, Toptip/Luminart.

Dal canto loro, Fust, Christ Orologi e Gioielli, The Body Shop e le farmacie Coop Vitality utilizzano già i nuovi scontrini senza bisfenolo.

Il BPA è un prodotto chimico controverso, in grado di colpire in particolare il sistema ormonale e di provocare diversi tipi di cancro. Questa sostanza chimica non è tuttavia proibita in Svizzera.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ritiene che il bisfenolo A possa avere effetti negativi sulla fecondità e lo sviluppo fetale soltanto a dosi elevate. A suo avviso, un divieto condurrebbe i fabbricanti a rivolgersi ad altre materie plastiche, la cui tossicità è meno nota.

Prima di prendere qualsiasi misura sanitaria, il governo vuole attendere le conclusioni di un rapporto sui rischi e i benefici legati all'utilizzo del BPA, la cui pubblicazione è prevista è prevista per la fine dell'anno.

Dal canto suo, Migros non ha finora preso provvedimenti particolari sugli scontrini di casa. L'altro colosso elvetico del commercio al dettaglio si è allineato alle raccomandazioni attuali dell'UFSP e segue da vicino l'evoluzione delle decisioni che saranno prese sul tema, ha indicato la portavoce della cooperativa Martina Bosshard.

ats

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-01-22 21:39:02 | 91.208.130.86