BASILEA
27.03.2013 - 15:340
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Banche cantonali: utile di 2,6 miliardi

BASILEA - Le banche cantonali hanno registrato lo scorso anno un utile netto cumulato di 2,62 miliardi di franchi, in lieve calo rispetto al 2011 (-2,2%). L'utile lordo è rimasto invariato a 3,96 miliardi.

Forte aumento per gli averi della clientela, saliti del 7,9% a 326,7 miliardi, indica l'Unione delle Banche Cantonali Svizzere (UBCS) in un comunicato diramato oggi.

I vertici dei 24 istituti ritengono che sia difficile valutare l'evoluzione della congiuntura nei prossimi mesi. Affrontano tuttavia il futuro con fiducia e considerano che le prospettive siano "ragionevolmente positive".

Il risultato delle operazioni su interesse è rimasto invariato a 5,43 miliardi di franchi (+0,1%), mentre le operazioni in commissioni e le prestazioni di servizi hanno generato introiti per 2,03 miliardi (-0,5%). I ricavi delle operazioni di negoziazione hanno segnato un incremento del 9,5% a 912 milioni di franchi. Gli oneri per il personale sono saliti del 6% a 3,11 miliardi, gli altri costi sono diminuiti dello 0,9% a 1,55 miliardi.

I crediti ipotecari - si legge nella nota - sono aumentati del 5,1% a circa 304 miliardi di franchi. Il rallentamento rispetto alla crescita del 2011 (+6%) "mostra che le banche cantonali agiscono in modo responsabile e prova che le misure di autoregolamentazione prese per opporsi a un eventuale surriscaldamento producono effetti", sottolinea l'UBCS.



ATS

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-12 16:18:58 | 91.208.130.87