Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
16.10.2020 - 08:230

Un medicamento per combattere il melanoma

Si tratta di una combinazione di Tecentriq con Cotellic (cobimetinib) e Zelboraf (vemurafenib)

Gli studi clinici hanno dimostrato che i pazienti con mutazione Braf V600E possono vivere oltre 16 mesi senza una progressione della malattia

BASILEA - L'istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic) ha autorizzato la combinazione di Tecentriq (atezolizumab) di Roche, combinata con Cotellic (cobimetinib) e Zelboraf (vemurafenib) per il trattamento di pazienti affetti da melanoma in stadio avanzato con la cosiddetta mutazione "Braf V600E". Lo ha annunciato questa mattina il colosso farmaceutico basilese.

Gli studi clinici con questa combinazione di Tecentriq hanno dimostrato che i pazienti con melanoma avanzato, con mutazione Braf V600E, possono vivere oltre 16 mesi senza una progressione della malattia, precisa il comunicato di Roche.

«Il melanoma rimane una malattia grave con esigenze mediche insoddisfatte e un'incidenza in costante aumento. Siamo convinti che i dati del nostro studio (...) dimostrino una potenziale nuova possibilità di trattamento per la popolazione", ha dichiarato Jean-Marc Häusler, specialista di Roche Pharma, citato nella nota.

Il melanoma avanzato è un tipo di cancro aggressivo. I pazienti affetti da questa malattia, nonostante le opzioni di trattamento disponibili, hanno spesso decorsi sfavorevoli.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-21 21:24:32 | 91.208.130.87